Connect with us

Cerca articoli

Azzardo

Match Fixing a Russia 2018: il rischio delle partite truccate mette in ansia il Mondiale

Ai prossimi Mondiali di Russia 2018, la minaccia del Match Fixing è dietro l’angolo. L’allarme degli esperti del settore sottolinea il rischio che alcune squadre siano propense più di altre a influenzare l’andamento delle partite. Ecco come.

La Coppa del mondo non è immune alla minaccia del match-fixing. E’ questo l’avvertimento degli esperti del settore che tramite sofisticati algoritmi saranno in grado di monitorare le puntate sospette sul prossimo Mondiale.

Jake Marsh, capo dell’integrità della azienda Perform che fornisce i video in diretta ai bookmakers ha dichiarato che l’orgoglio nazionale e l’impressione che gli atleti siano tutti strapagati non mette a riparo la competizione dall’essere un obiettivo del match-fixing. D’altrone, aggiunge Marsh: “Abbiamo la prova certa che alcune squadre qualificate siano state colpevoli in passato di match combinati. Abbiamo assistito spesso a partite amichevoli dove alcune compagini non si potevano permettere neanche il costo dell’albergo e alcune di queste prenderanno parte al prossimo Mondiale.”

Dello stesso avviso è Gilles Maillet, direttore dell’integrità sportiva alla FDJ, società che opera per la lotteria francese:Spesso si crede che le partite truccate riguardino solo competizioni minori perché c’è meno attenzione e perché il costo della corruzione è sensibilmente più basso. D’altro canto però in una competizione come il Mondiale le puntate sospette sono facilmente camuffabili visto l’elevatissimo giro di denaro per singolo evento.”

Intanto le società di scommesse stanno preparando un piano speciale per quegli eventi che forniscono segnali di possibili combine. Prima di ogni evento ci sarà un incontro per identificare i maggiori rischi potenziali e ogni tre giorni una conference call tra i membri chiave dei vari bookmakers per scambiarsi informazioni e feedback su come accogliere le puntate ed il rischio proveniente da esse.

Stesso schema di quello già visto durante le scorse Olimpiadi invernali in cui ogni tre giorni i bookmakers si mettevano in contatto con il Comitato Olimpico Internazionale per capire cosa era successo e quale fossero i trend di scommesse online e sul territorio dove spesso il comportamento può essere differente.

Di diversa opinione Eric Konings del Kindred Group: “Se bisogna attuare misure speciali per il Mondiale significa che prima il problema è stato sottovalutato oppure non è stato affrontato con tutti i mezzi necessari per risolverlo. Chi fa l’imprenditore, come il bookmakers, convive con il rischio imprenditoriale anche se questo è riconducibile a delle combine”.

I bookmakers cercheranno di limitare quelle puntate sospette su larga scala per non perdere troppi soldi. Quel match-fixing che non si potrà combattere affatto, almeno secondo noi, è quello su mercati secondari e terziari, come la prima rimessa laterale, in cui sono i giocatori gli attori principali e dove le puntate sospette sono molto difficili da scovare.

Emanuele Sabatino
A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Carlo Petrini: il coraggio di denunciare Il 16 aprile 2012 moriva Carlo Petrini, il calciatore che degli anni 70-80 ha vissuto sulla sua pelle...

Calcio

La rivincita di Igor Akinfeev Compie oggi 35 anni Igor Akinfeev, il portiere russo che agli ultimi Mondiali si è preso una rivincita attesa...

Calcio

Lev Yashin: storia dell’invincibile Ragno Nero Il 20 marzo 1990 moriva Lev Yashin, fenomenale portiere russo, unico estremo difensore a conquistare il Pallone d’oro....

Calcio

El Maestro Tabarez e le Origini della Garra Charrua Compie oggi 74 anni Oscar Tabarez, l’allenatore dell’Uruguay che incarna perfettamente lo spirito della squadra...

Azzardo

Calcio e gioco d’azzardo: nuova partnership tra As Roma e Leovegas.News Un accordo che era nell’aria, anticipato dalla pubblicità comparsa sui cartelloni dello stadio...

Azzardo

Conviene utilizzare i pronostici in rete prima di scommettere? Quello del betting è un mondo particolarmente ricco ed articolato, che nel corso degli anni...

Azzardo

Dal vecchio Totocalcio al web: storia della tanto amata schedina Una ‘vecchietta’ che ha abbondantemente passato i 75 anni di età e che negli...

Calcio

Calcio e corruzione: Gegio Gaggiotti e i suoi capolavori Il 16 gennaio 1924 nasceva Eugenio Gaggiotti, l’uomo che è considerato il “pioniere” delle combine...

Azzardo

Slot e giochi, cosa aspettarsi dal 2021 Il banco piange, è proprio il caso di dirlo; non siamo ad un tavolo di poker ma...

Azzardo

Come l’AAMS sta regolamentando il gioco in Italia Un comparto sempre borderline che si muove in perfetto equilibrio tra lecito ed illegale e che...

Azzardo

Scommesse sportive: come il confronto delle quote può aiutare gli appassionati Le quote sono alla base delle scommesse sportive e chiunque scommetta, esperto o...

Calcio

Alcuni validi motivi per seguire ancora il calcio In Italia, da che mondo è mondo, il calcio è lo sport più amato e seguito...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro