Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Maradona e il fisco: Equitalia vuole far processare El Pibe

Tra Diego Armando Maradona e il fisco italiano è in corso una partita che va avanti da quasi 30 anni. Da quando le Fiamme Gialle nel 1989 in un’operazione per una verifica fiscale del Napoli, controllano anche i conti di alcuni giocatori partenopei tra i quali Alemao, Careca e, appunto, Maradona. Dagli accertamenti emerse la mancata dichiarazione di introiti provenienti dai diritti di immagine del giocatore emessi da società estere. Da quel momento inizia la rincorsa del fisco per riprendersi i soldi non dichiarati con un’evasione fiscale che all’epoca era di 3 miliardi di lire. Nel corso degli anni gli interessi sul debito sono cresciuti vertiginosamente e, in ogni occasione in cui el Pibe metteva piede in Italia, dopo la sua “fuga” nel 1991, la Guardia di Finanza era pronta a sequestragli qualcosa.

Diego ha sempre rifiutato la tesi accusatoria e spesso si è scagliato contro l’Italia per un torto, a suo dire, subìto. Proprio le sue ultime dichiarazioni, rilasciate in Tv nel suo più recente soggiorno italiano, hanno scatenato l’ira di Equitalia che, secondo quanto riporta il Mattino, adesso vorrebbe portare a processo l’ex Napoli dopo la querela per diffamazione inviata anche al suo legale Angelo Pisani.

Nell’intervista sotto accusa, el Pibe partendo dagli episodi di suicidio di alcuni contribuenti, usa parole forti e inequivocabili:” Nessuno più di me può sapere quello che si prova quando si è perseguitati per 25 anni da istituzioni che dovrebbero tutelare i cittadini onesti. Sono stato trattato come un criminale, violentando la mia dignità umana e la mia immagine sportiva. Io ho resistito ma posso capire chi non ce la fa. Voglio vincere questa battaglia per le vittime di Equitalia, perché l’ho pagata cara sulla mia pelle. Dal 1994 non esiste alcuna violazione fiscale a me addebitabile, questa è una brutta pagina per la democrazia italiana. Befera (rappresentante legale pro-tempore di Equitalia) non ha il coraggio di guardarmi in faccia perché porta sulla coscienza le mie sofferenze e le mie umiliazioni”. Il sostituto procuratore del Tribunale di Cassino, Alfredo Mattei ha avvisato gli interessati della conclusione delle indagini preliminari e adesso è il turno di Maradona e Pisani per presentare documentazione che possa escludere la diffamazione.

Una storia infinita dunque quella di Maradona con il fisco italiano. Dove Equitalia assume il ruolo di mastino che deve marcare il giocatore più forte della storia che, in quanto tale, saprà dribblarsi per l’ennesima volta.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Totò Schillaci: “Vi racconto la mia vita, quella vera” In occasione dei 56 anni compiuti oggi da Totò Schillaci, vi riproponiamo l’intervista che fece...

Altri Sport

Armin Zöggler: a tu per tu con il Cannibale del ghiaccio In questa anno balordo il momento  delicato dovuto alla seconda ondata Covid  ha...

Calcio

Dieci e non più dieci Germogliano i fiori, in mezzo ai rifiuti,  Per ogni rimbalzo che resta immacolato; Tra terra battuta, tra il fango e...

Calcio

La versione di Jorge: il calcio secondo El Filósofo Valdano Il 21 Novembre si festeggia la Giornata Mondiale della Filosofia. Per celebrarla ecco il...

Calcio

Streaming illegale e IPTV: ecco come funziona il “Pezzotto” e quanto è facile abbonarsi Sono passati pochi giorni dalla maxi operazione della Guardia di...

Altri Sport

Il ciclismo secondo Fabio Genovesi Il ciclismo è da sempre uno degli sport più popolari dello Stivale perché nasce da lontano e di pari...

Calcio

Paulo Dybala: ‘La Joya’ di Laguna Larga che segna in nome del padre Compie oggi 27 anni Paulo Dybala, l’attaccante argentino della Juventus, che...

Interviste

Pantani, Biaggi, Panatta: le relazioni (non) pericolose di Manuela Ronchi Da pochi giorni è uscito il libro di Manuela Ronchi, edito da Gribaudo, Le...

Calcio

Sandro Mazzola racconta Messico 1970 Sandro Mazzola fu uno dei calciatori più rappresentativi dell’Italia vicecampione del mondo nel 1970. Coprotagonista con Gianni Rivera della...

Calcio

Maradona e il fango di Acerra Quando si parla di Diego Armando Maradona, non si riesce proprio più a fare a meno di parlare...

Altri Sport

Stefania Belmondo: a tu per tu con la “Trapulin d’oro” dello sci italiano Il mondo dello sport riparte con fatica tra la seconda ondata...

Calcio

Minuto 72, una barriera troppo vicina Il 3 novembre 1972 al San Paolo di Napoli Diego Armando Maradona realizza un goal entrato nella storia....

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro