Malagò: “Niente Giochi senza l’ok del Comune”

Inizia la lettura
1 min read

“Sono buon conoscitore del Cio e mi sento assolutamente di escludere una eventuale candidatura ai Giochi del 2028 così come dei quadrienni a seguire”. Queste le parole del numero uno del Coni Malagò che torna a parlare in merito a Roma 2024 al termine della Giunta. Il Presidente del Circolo Canottieri Aniene dichiara inoltre di essere sulla stessa linea di pensiero del premier Matteo Renzi, il quale aveva evidenziato come l’appoggio da parte del Comune fosse una condizione imprescindibile per portare avanti il progetto di organizzare le Olimpiadi nella città eterna.

Il motivo di questa scelta è riconducibile, a detta di Malagò, al rispetto nei confronti delle istituzioni cittadine. Il prossimo 18 settembre ci sarà l’incontro con Virginia Raggi e in questa circostanza si potrà capire se la situazione possa evolvere. Il Presidente del Coni conclude, poi, sottolineando la piena condivisione del progetto con Governo e Regione.
Bisognerà quindi aspettare altri 10 giorni per sbrogliare la matassa Roma 2024, in un momento come quello che sta vivendo la Capitale dove niente sembra essere scontato.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articoli recenti a cura di

Tutti a Tir…ah, no

Tutti a Tir…ah, no Visto dall’alto, sembra uno di quei plastici della Lego esposti nei negozi