Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Luis Vinicio, ‘O Lione

Luis Vinicio, ‘O Lione

Un sudamericano napoletano d’adozione. Nelle scorse settimane vi abbiamo parlato di Bruno Pesaola, stavolta è il turno di Luis Vinicio, prima giocatore e poi allenatore -anche lui- del ‘Ciuccio’, approdato in riva al Golfo sessantasei anni fa.

La prima volta non si scorda mai: il debutto in Serie A è datato 18 settembre 1955 e allo stadio Collana (Vomero) l’ex attaccante del Botafogo andò subito a segno, esibendo ai tifosi partenopei una serie di palleggi di tacco durante il riscaldamento. Un’altra data importante nella storia napoletana del brasiliano è il 4 marzo 1956, quando a ‘Città nuova’ arrivava il Milan di Liedholm, Nordhal e Schiaffino. Nel corso del primo tempo Vinicio si infortunò ma, poiché non esistevano ancora le sostituzioni, rimase in campo con una fasciatura elastica e visibilmente azzoppato.Nella ripresa fu lui a decidere il match e i supporters del ‘Ciuccio’ lo ribatezzarono così ‘o Lione.

Cinque stagioni a Napoli, poi nel 1960 la cessione al Vicenza (per il tecnico partenopeo Amadei aveva problemi fisici). In biancorosso divenne capocannoniere del campionato nel torneo 1965-’66. Tornò in riva al Golfo da tecnico e con lui in panchina i campani sfiorarono lo scudetto nel ’75, esibendo un calcio spettacolare, all’olandese.

E così nell’annata successiva al San Paolo vi furono ben 70.402 abbonamenti, complice anche l’acquisto di Beppe Savoldi. Luis Vinicio, un partenopeo nato per caso a Belo Horizonte. La Lazio, lo lasciò al Napoli ‘in cambio’ (il presidente biancoceleste era l’imprenditore edile) di un appalto in piazza Municipio, anche perché in quel periodo il patron del ‘Ciuccio’ Achille Lauro era sindaco di ‘Città nuova’.

A cura di

Da non perdere

Calcio

Rivista al…Bar: il commento della Serie A di Paolo Valenti (quarta giornata) La domenica della Serie A si conclude con l’1-1 tra Juventus e...

Pugilato

Raccontami di Sugar Ray, di Scorsese e del revolver di Babbo Natale Il 19 Settembre 2017 ci lasciava a 95 anni Giacobbe LaMotta, meglio...

Calcio

A Ovest di Socrates: Gol e droghe di Walter Casagrande “Quando guardi a lungo nell’abisso l’abisso ti guarda dentro.”  Friedrich Nietzsche Cosa fosse più...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Avrebbe compiuto oggi 101 anni l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Calcio

Sempre jogando, Dirceu Il 15 settembre 1995 moriva in un incidente stradale a soli 43 anni il calciatore brasiliano Dirceu, vecchia conoscenza della Serie...

Calcio

Milan, Napoli e Roma in testa a un campionato che parla toscano Due tonfi segnano la terza giornata di campionato: quello dell’Atalanta, che viene...

Calcio

Ha compiuto ieri 59 anni Renato Portaluppi, il brasiliano arrivato a Roma per spaccare il mondo, ma rivelatosi in pochi mesi uno dei “bidoni”...

Calcio

Il Campionato Romano di Guerra: il calcio a Roma durante e dopo l’occupazione nazista Con l’Armistizio firmato da Badoglio l’8 settembre del 1943, iniziava...

Calcio

Immobile, Cassano e i pareri “cattura titoli” Si può discutere di ogni cosa, di ogni aspetto e dell’utilità di ogni giocatore, in ambito tecnico....

Calcio

Roberto Rosato, “Faccia d’angelo” rossonera Piemontese, nato il 18 agosto 1943. Campione d’Italia, d’Europa e del mondo con il Milan. Ma non è Gianni...

Calcio

Paul Breitner: oltre il Muro dell’apparenza Compie oggi 70 anni Paul Breitner, iconico calciatore tedesco che non ha mai nascosto le sue idee politiche...

Pugilato

Manny Pacquiao, il Re delle Filippine Gli aneddoti che potrebbe raccontare sulla sua infanzia nelle Filippine sono più numerosi dei metri quadri delle ville...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro