Connect with us

Cerca articoli

Calcio

L’Uefa contro il Barcellona “indipendentista”: basta Esteladas o niente Camp Nou

Continua il braccio di ferro tra Uefa e Barcellona. Il motivo della contesa l’esposizione da parte dei supporter di Messi e co. delle Esteladas, bandiere simbolo dell’indipendenza della Catalogna dal resto della Spagna. La Uefa ha chiesto un procedimento d’urgenza al Tas di Losanna per impedire quanto accaduto nella prima giornata di Champions League in cui gli azulgrana si sono imposti al Camp Nou contro il Celtic di Glasgow pe 7 a 0.

Molti i precedenti al riguardo come in occasione del match di Champions del 2007 contro il Bayer Leverkusen dove la squadra spagnola fu multata di 40 mila euro. Così come quanto accaduto in occasione della finale della scorsa Coppa del Re, al Vicente Calderon di Madrid nella partita tra Barcellona e Siviglia, dove inizialmente era stato paventato un divieto da parte delle autorità madrilene di esporre la bandiera rossogiallastellata, conclusosi con un nulla di fatto.

Ora la Uefa minaccia misure drastiche al riguardo che potrebbero portare la chiusura dello storico impianto catalano, il Camp Nou, per le gare casalinghe della manifestazione europea. Si punta il dito contro il club spagnolo, complice secondo la federazione europea di avallare comportamenti indipendentisti da parte dei tifosi, lasciando passare impunemente le bandiere all’interno dello stadio, facendo entrare una questione politica delicata nel contesto sportivo.

La curiosità di questo ultimo episodio contro il Celtic sta nel fatto che proprio il club scozzese poche settimane fa fu multato in quanto i tifosi bianco verdi avevano esposto, in occasione della partita di qualificazione ai gironi di Champions League contro l’avversario di ieri dell’Inter, gli israeliani dell’Hapoel Be’er Sheva, bandiere della Palestina in solidarietà con la popolazione. Di tutta risposta i tifosi del Celtic avevano aperto una raccolta fondi per aiutare il popolo medio orientale.

A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Barcellona 1936: le Olimpiadi Popolari dell’Utopia che non ci sono mai state Le Olimpiadi di solito, dalla loro prima edizione dell’era moderna ad Atene...

Calcio

Il calcio ai tempi di Francisco Franco Se fosse vivo oggi, Hegel probabilmente direbbe che la sintesi del calcio è tutta qui. In questa...

Calcio

Sport Criminale: quando gli atleti sono vittime di agguati Quando parliamo di giocatori vittime di agguati non possiamo non cominciare da quello che, purtroppo,...

Calcio

Quando Messi stava per andare al Como Compie oggi 34 anni Leo Messi, il fenomeno argentino che in ogni sessione di mercato entra nei...

Calcio

Quando Zinedine Zidane poteva andare al Milan Compie oggi 49 anni Zinedine Zidane, il fenomeno franco algerino, attuale allenatore del Real Madrid, con il...

Basket

La Legge Len Bias: quando per cambiare le regole ci deve scappare il morto Il 19 Giugno 1986 una overdose di cocaina interrompe il...

Calcio

La nascita della Coppa dei Campioni Si giocherà questa sera la finale di Champions League 2020-21 tra Manchester City e Chelsea. Per l’occasione vi...

Calcio

Francesco Totti: le tappe indimenticabili della storia del Capitano Il 28 Maggio 2017 si ritirava Francesco Totti, l’eterno Capitano della Roma. Riviviamo tutte le...

Calcio

Manchester United – Bayern Monaco, gli ultimi minuti dell’ultima Champions del XX Secolo Il 26 maggio 1999 al Camp Nou di Barcellona va in...

Calcio

Lo Spirito di Eric Cantona Nel giorno in cui compie 55 anni, vi proponiamo il senso della vita secondo la leggenda del Manchester United,...

Calcio

Manchester United – Chelsea, 2008: la Coppa di Sua Maestà Il 21 Maggio 2008 a Mosca va in scena la Finale di Champions League...

Calcio

Palestina-Israele, anche il calcio alle prese con l’Intifada Nell’ultima settimana la tensione tra Israele e Palestina ha toccato livelli altissimi, con il vicendevole lancio...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro