Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Lo storico goal di Panama: utile agli inglesi. Belgio-Inghilterra, un primato a suon di cartellini?

Nello scorso turno del girone G gli inglesi hanno battuto per 6-1 Panama. Il goal dei centro-americani, primo nella storia al Mondiale, è stato accolto con grandissimo giubilo dai giocatori in campo ma anche dagli appassionati di sport. Una storia bellissima che è però sempre più sospetta di essere artificio della nazionale inglese per mettersi nelle migliori condizioni, nell’ultima sfida contro il Belgio, di decidere di fatto se passare prima o seconda del girone.

Il goal di Panama ha infatti portato la differenza reti degli inglesi a +6 con 8 reti segnate e 2 subite. Stesso score del Belgio sempre a +6 di differenza reti sempre con 8 goal realizzati e 2 subiti. Entrambe le compagini hanno 6 punti e oggi alle 20 si affrontano in una delle sfide più belle fin qui di questo mondiale.

E IL GOAL DI PANAMA?

Avesse vinto 6-0 la nazionale allenata da Southgate per passare seconda avrebbe dovuto perdere contro il Belgio perché il pareggio avrebbe portato entrambe le squadre a 7 punti in classifica ma inglesi primi per differenza reti. Con il 6-1 adesso in caso di pareggio il passaggio come prima o seconda non è più una questione di differenza punti.

E QUINDI?

Il regolamento prevede che per il passaggio del turno devono essere prese in considerazione in ordine: 1) migliore differenza reti 2) maggiore numero di reti segnate 3) maggiore numero di punti negli scontri diretti tra le squadre interessate 4) migliore differenza reti negli scontri diretti tra le squadre interessate 5) maggiore numero di reti segnate negli scontri diretti tra le squadre interessate 6) punti fair play 7) sorteggio effettuato dal comitato FIFA.

I primi cinque punti in caso di pareggio non sono utili al fine di determinare il passaggio del turno in quanto regnerebbe la parità assoluta. Il punto 6, definito fair play, riguarda il numero di cartellini. Chi ne prende di meno passa primo e la situazione attuale vede Inghilterra con 2 cartellini gialli e 0 rossi presi mentre il Belgio ha 3 cartellini gialli e 0 rossi.

A CHE PRO?

Tutto questo per un semplice motivo: evitare la Colombia nel girone H che gioca alle 16 e potrebbe passare sia come seconda sia come prima. Vedremo se ci sarà qualcosa di “sospetto”, un lecità strategia per avere un percorso vantaggioso nel proseguio del mondiale. Vedremo anche se, in caso di parità di cartellini, si arriverà al punto 7 ovvero il sorteggio da parte della FIFA.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Didi, il calcio in due sillabe – Per Didi giocare a calcio è come sbucciare un’arancia. – Pelé  Nella favela di Campos, alle porte...

Calcio

Sandro Mazzola racconta Messico 1970 Sandro Mazzola fu uno dei calciatori più rappresentativi dell’Italia vicecampione del mondo nel 1970. Coprotagonista con Gianni Rivera della...

Calcio

Kasper non ha paura Compie oggi 34 Kasper Schmeichel, il portiere danese del Leicester che ha dovuto convivere tutta la sua carriera con la...

Altri Sport

Stefania Belmondo: a tu per tu con la “Trapulin d’oro” dello sci italiano Il mondo dello sport riparte con fatica tra la seconda ondata...

Calcio

Daniel Subasic, nel cuore e nella mente Compie oggi 36 anni Daniel Subasic, il portiere della Croazia che in ogni partita non dimentica mai...

Calcio

Lev Yashin: storia dell’invincibile Ragno Nero Il 22 ottobre 1929 nasceva Lev Yashin, fenomenale portiere russo, unico estremo difensore ad aver vinto il Pallone...

Calcio

Nobby Stiles: l’anti-divo che arrivò sul tetto del mondo Se pensiamo al grande Manchester United e all’Inghilterra Campione del Mondo, ci vengono in mente...

Calcio

Ronaldo: Manifesto di un Futurismo “fenomenale”  Compie oggi 44 anni, Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo. Il Fenomeno che per il suo modo...

Tennis

Un campione può permettersi di sbagliare? A quanto pare no. Mi riferisco alla ormai nota pallata che Djokovic ha tirato a fondo campo, durante...

Calcio

Paul Breitner: oltre il Muro dell’apparenza Compie oggi 69 anni Paul Breitner, iconico calciatore tedesco che non ha mai nascosto le sue idee politiche...

Calcio

Chi era Gaetano Scirea Il 3 settembre 1989 moriva  Gaetano Scirea, un campione vero, uno sportivo d’altri tempi, tragicamente scomparso in un incidente stradale...

Calcio

Demetrio Albertini racconta Usa 1994 e Francia 1998 Per i 49 anni compiuti oggi da Demetrio Albertini, vi riproponiamo l’intervista nella quale ci raccontò...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro