Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Lo Steaua Bucarest non esiste più, fallito il club più grande della Romania

Lo Steaua Bucarest non esiste più: dopo un processo in tribunale tra la squadra del potente e controverso Becali ed il Ministero della Difesa, quest’ultimo ha vinto la causa e disposto che Becali non potrà più disporre del denominativo “Steaua”. Si attende l’appello previsto, ma ad oggi la pluriscudettata squadra della capitale della Romania non esiste più ed il club, con un escamotage simile a quello del Red Bull Lipsia che si chiama RBL, dallo Steaua probabilmente passerà all’acronimo FCSB.

Lo Steaua “originale” ripartirà dalla quarta serie dal prossimo anno, come annunciato dal Ministero della Difesa nelle scorse settimane e quasi la metà degli abbonati ha annunciato che seguirà la squadra nel campionato minore lasciando la neonata FCSB. Questa nuova squadra sarà guidata dall’ex attaccante della Fiorentina, Marius Lacatus.

La questione è ancora più delicata in realtà per la squadra di Becali  perché il Ministero ha chiesto allo stesso anche 37 milioni di euro di risarcimento per l’uso improprio del  nome “Steaua” negli ultimi 13 anni.

La causa è col Ministero della Difesa perché lo Steaua venne fondato da alcuni ufficiali della Casa Reale di Romania come Asociația Sportivă a Armatei” (“Associazione Sportiva dell’Esercito“).

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

La Dittatura di Videla e quella protesta attaccata ad un palo Molti al mondo sono i modi di protestare. Alcuni tranciano come il cordone...

Calcio

A tu per tu con Giacomo Tedesco Abbiamo avuto il piacere di intervistare Giacomo Tedesco, ex calciatore e attuale allenatore di tecnica individuale. Giacomo,...

Calcio

L’India ai Mondiali del 1950: una storia da raccontare mai accaduta Il 16 luglio 1950 si chiudeva con la mitica finale tra Uruguay e...

Calcio

Dino Zoff racconta i Mondiali del 1974 Compie oggi 79 anni Dino Zoff, leggendario portiere italiano tra i più forti della storia del calcio....

Calcio

Roma – Milan: la distanza non è solo nei chilometri Roma – Milan. Roma e Milano. Una splendida dicotomia. Difficile che chi ami una,...

Calcio

Josè Leandro Andrade: la vita estrema della Maravilla Negra La Garra Charrúa ancora doveva fare il giro del mondo, il Maracanazo neanche era arrivato....

Calcio

O Gigante da colina e il suo profeta magro: Roberto Dinamite “Gigante da colina”: un nome da fiaba, che sembra posarsi sulle spalle dei...

Azzardo

Calcio e gioco d’azzardo: nuova partnership tra As Roma e Leovegas.News Un accordo che era nell’aria, anticipato dalla pubblicità comparsa sui cartelloni dello stadio...

Calcio

Ali Gagarin: storia di un Bomber che nessuno conosce Quando parliamo di attaccanti che hanno fatto la storia del calcio a suon di goal,...

Calcio

Willem van Hanegem, il Sopravvissuto Compie oggi 77 anni Willem van Hanegem, iconico giocatore dell’Olanda del Calcio totale che per tutta la sua vita...

Calcio

A tu per tu con Eleonora Cristiani, tra social calcio e Cosenza Abbiamo intervistato Eleonora Cristiani, volto noto della Serie B. Eleonora, tifosissima del...

Calcio

Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” Il 19 febbraio 1961 nasceva Justin Fashanu, il primo calciatore professionista a fare coming out e dichiarare la sua...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro