Connect with us

Cerca articoli

Calcio

L’MLS contro Antonio Conte: “E’ un provincialotto”. Negli Stati Uniti adesso si tifa “contro” l’Italia

Perché ho lasciato a casa Pirlo e Giovinco? Beh se vai a giocare di là ne paghi le conseguenze“. Queste le parole di Antonio Conte, allenatore della Nazionale, sull’esclusione di Pirlo e Giovinco dall’Europeo in Francia, parole che non hanno affatto favorito l’immagine dell’ex allenatore della Juventus e della nazionale italiana negli Stati Uniti d’America.

Su Twitter decine di commenti che si possono riassumere in “Quanto sarebbe divertente/Stupido se l’Italia venisse eliminata al primo turno di Euro 2016 dopo i commenti sulla MLS“, perché in realtà la possibilità teorica esiste e la scrive proprio un importante sito americano sul calcio, Total MLS: “L’unico modo per risolvere la questione Conte vs MLS è che Robbie Keane segni la rete decisiva nell’ultima partita del girone contro l’Italia ed elimini gli Azzurri“. Per la cronaca, anche il compagno d’attacco di Keane gioca in MLS, Kevin Doyle.

I tifosi, in particolare di Toronto, avendo molti origine italiane hanno accusato il tecnico facendogli notare che Giovinco è stato superiore a molti attaccanti del campionato italiano. Giovinco pare averla presa piuttosto bene, forse non si aspettava realmente la convocazione ed ha commentato dicendo che “Mi è dispiaciuto molto non essere chiamato. Evidentemente devo fare di più, devo lavorare più duramente per riconquistare la nazionale. Come ho già detto, l’MLS non c’entra niente: è un campionato bellissimo e in grande crescita. Finché mi divertirò, continuerò a giocare a calcio qui“.

Il simbolo della critica a Conte targata USA arriva però dal collega Simon Borg, capo-redattore di MLSsoccer.com, ha scritto quanto segue: “Conte ha fatto una scelta personale, non tiri in ballo l’MLS. Negli ultimi 8 anni la nazionale USA composta in gran parte da giocatori dell’MLS ha fatto molto meglio di quella italiana a livello internazionale (soprattutto ai mondiali), quindi eviti di fare il sofisticato che si sente calcisticamente superiore”

“La verità è che ha semplicemente preferito Insigne a Giovinco e ha lasciato fuori Pirlo per scelta tecnica ha continuato BorgSono scelte personali ma invece di farle passare per tali, ha voluto tirare in ballo un cliché vecchio e ignorante sull’MLS. Non c’è da stupirsi, comunque: parliamo di un manager che in Italia è considerato “provinciale” perché non ha mai vinto niente in Europa. Con queste dichiarazioni si dimostra proprio questo: un provincialotto

bannermls

Clicca per commentare

0 Comments

  1. Avatar

    stehc87

    Maggio 30, 2016 at 11:18 am

    Questi americani… giocassero a baseball…. hanno fatto meglio dell’Italia ai mondiali, mi sono perso 5 coppe del mondo degli USA allora? Ma per favore….

    • Avatar

      Fabio

      Maggio 30, 2016 at 1:32 pm

      Ha detto negli ultimi 8 anni, non una vita fa.
      E ha perfettamente ragione quando dice di aver figurato meglio dell’Italia sia come gioco che come risultati.

  2. Avatar

    Davide

    Maggio 30, 2016 at 12:14 pm

    Lascino stare…il calcio non è il loro sport…Pirlo è un ex-giocatore,Giovinco 1 buon giocatore da provinciale

  3. Avatar

    Lordgrullo

    Maggio 30, 2016 at 12:17 pm

    E’ colpa di Pancrazio che suggerisce male

  4. Avatar

    FRANZ CAGLIARI

    Maggio 30, 2016 at 1:10 pm

    Aldilà delle simpatie personali per Conte (inesistenti da parte mia), però, ogni tanto mi capita di seguire la MLS e devo dire che la nostra serie B è nettamente superiore! Fosse, almeno, un campionato divertente, ma ho visto squadre che non riescono a tirare in porta!

    • Avatar

      Gigi CAGLIARI

      Maggio 30, 2016 at 2:45 pm

      Franz, la MLS è inferiore alla serie B? Guarda, da abbonato al Cagliari io quest’anno purtroppo non ho potuto granché essere presente allo stadio, ma meglio così. Le poche partite che ho visto dal vivo mi hanno dato la netta impressione di un campionato pessimo, neanche accettabile dal punto di vista calcistico. Quelle in TV ancora peggio, potendo osservare con calma azioni e senza l’adrenalina dello stadio.
      Diverso il discorso sulla MLS: forse le squadre non saranno ancora tatticamente eccelse, e ce ne sono alcune che giocano davvero bene, ma quanto a paragone, le squadre dell’MLS mediamente sono una spanna oltre la nostra B, e molto sopra molte squadre di serie A.

    • Avatar

      piero negri

      Giugno 2, 2016 at 7:50 pm

      Hai ragione io sono in Canada la mls e tra la B e la C, DIFESE colabrodo.
      riguardo a Pirlo non corre cammina. Non ho visto una partita dove si e distinto.Inoltre e pieno di giocatori che vengono dalle università americane.

  5. Avatar

    Giuliano

    Maggio 30, 2016 at 1:43 pm

    Anche quelli convocati sono buoni giocatori da provinciale…. anzi alcuni non sono buoni nemmeno per una provinciale….. quindi Giovinco non avrebbe affatto sfigurato.

  6. Avatar

    Davide

    Maggio 30, 2016 at 3:21 pm

    Beh è vero Giovinco sta giocando bene ma c’è molta differenza a giocare nel MLS e giocare un europeo

  7. Avatar

    GG

    Maggio 30, 2016 at 5:55 pm

    ……agghiagianteeeee. Conte. Lo dico a Crozza

  8. Avatar

    Tony Paone

    Maggio 30, 2016 at 5:58 pm

    Abito a Vancouver e abbiamo una squadra decente, e’ vero la MLS e’ tra la Serie A e la B pero’ essere insultati da Conte………! Giovinco e Pirlo dovevano essere convocati, nonostante cio’ FORZA ITALIA!

  9. Avatar

    Mattia

    Maggio 30, 2016 at 6:13 pm

    Conte poteva e doveva evitare….ma gli USA a parte i mondiali,che giocano? L’Italia nel 2012 è arrivata seconda all’Europeo.Ne devono mangiare ancora di hot dog….

  10. Avatar

    Nico

    Maggio 30, 2016 at 7:29 pm

    Conte ha fatto le sue scelte ,ma non doveva tirare in ballo la MLS è passato da ignorante calcisticamente parlando

  11. Avatar

    filpap

    Maggio 30, 2016 at 9:47 pm

    Rode il sederino a stelle e strisce eh? Pensano di essere i migliori in tutto e poi nello sport più seguito al mondo sono nullità assolute che devono raccattare galline vecchie. Tra l’altro se vogliono parlare di provincialismo dovrebbero riflettere su come trattano e considerano i giocatori di basket/allenatori europei nella nba

  12. Avatar

    Luca Cremonini

    Maggio 31, 2016 at 7:45 am

    E’vero che il calcio negli Stati Uniti non e’ popolare come da noi, pero’ almeno li non si credono dei in terra come da noi.
    Tanto giocare bene o male non importa, i milioni ce li ha sempre.
    Come fai a prendere di vincere una coppa, quando la squadra cambia giocatori ogni partita?
    Prendi giovani, anche scarsi pero che giocando sempre insieme si conoscono e diventano come una famiglia.

  13. Avatar

    enrico

    Maggio 31, 2016 at 3:03 pm

    Conte è un provinciale con la spocchia del predestinato, Allegri ha dimostrato di essere di gran lunga superiore a lui, inoltre ha palesemente sbagliato molte scelte per esempio a De Rossi era da preferire Jorgino

  14. Avatar

    Alessio G

    Giugno 18, 2016 at 2:06 pm

    MLS, Come la

  15. Avatar

    Voce della giustizia

    Giugno 18, 2016 at 2:16 pm

    MLS…Pfff come la considero io è calcio spazzatura, Si sentono solo ” Stella della MLS è pippo calippo l’ attaccante più prodigioso” Essere un attaccante prodigioso negli USA equivale ad essere una nullità in Europa. In MLS le difese sembrano quelle di Zeman ma non perchè ci diventano ma perchè sono così e rimarranno così per sempre, I difensori non sanno tenere la posizione, non sanno seguire l’ uomo, non riescono ad entrare dicisi negli interventi. Per non parlare dei portieri a dir poco vergognosi, Perchè negli USA sono 20 anni indietro, il più scarso lo mettono tra i pali. Se ci fate caso nella USA SOCCER ci sono solo 2 giocatori che militano nella MLS Bradley e Zardes chissà perchè tutti gli altri non hanno niente a che fare… Anzi escluderei Bradley che ha gliocato in Europa. Comunque gli Stati uniti hanno avuto qualche campione per esempio uno dek difensori più forti al mondo BOCANEGRA e poi i fantastico Landon “Lightinigh” Timothy Donovan. Ancora dovete imparare da chi ha scritto la storia come NOI italiani e invece di fischiare al maestro, architetto, dottor Pirlo imparate da lui, scarsoni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro