Connect with us

Cerca articoli

Calcio

L’Italia parla cinese ma la Cina parla italiano (anzi napoletano)

Il calcio italiano sembra pronto ad accogliere di nuovo un gruppo cinese all’interno della Serie A. Dopo Inter con Suning e Milan con Sino-Europe, dovrebbe essere la volta di Zamparini a lasciare spazio ad investitori asiatici in procinto di acquistare il Palermo. Ma se da una parte abbiamo un’Italia che parla sempre più cinese, in Cina sono gli italiani ad essere protagonisti del movimento calcistico sempre più in espansione grazie anche alle direttive del Presidente Xi Jinping.

Nello specifico, l’ex pallone d’oro e campione del mondo Fabio Cannavaro ha conquistato un’incredibile promozione nella massima lega cinese. Incredibile perchè l’ex juventus era subentrato alla guida del Tianjin Quanjian, sostituendo Vanderlei Luxemburgo, ex ct del Brasile, quando la squadra era dodicesima a soli 16 punti. Dal 9 giugno, data di inizio incarico, il nostro Fabione nazionale ha totalizzato 47 punti in 18 partite consentendo alla compagine cinese di vincere il campionato di serie B. Il primo successo di Cannavaro dopo le non esaltanti esperienze con il Guangzhou Evergrande e l’Al Nasr.

A fare compagnia al napoletano, un altro partenopeo doc, Ciro Ferrara che alla guida del Wuhan Zall ha ottenuto un’insperata salvezza grazie alle 5 vittorie nelle ultime 6 giornate, dopo essere subentrato anche lui ad inizio estate. A chiudere il cerchio degli italiani in Cina, il clamoroso ritorno di Marcello Lippi. Il tecnico viareggino, dopo essersi impegnato con il Guangzhou Evergrande per un suo ritorno a Canton per una cifra monstre di 20 milioni a stagione, su indicazione di Xi Jimping in persona ha accettato l’incarico di commissario tecnico della nazionale cinese per cercare di cambiare direzione all’interno del girone di qualificazione per i Mondiali di Russia 2018. Un gruppo che vede la squadra asiatica a soli 4 punti collezionati. Anche in questo caso lo stipendio si aggirerebbe intorno alla cifra pattuita con l’Evergrande.
Che dire se i soldi ultimamente percorrono spesso la rotta Cina-Italia, i talenti sicuramente intraprendono il percorso inverso verso un Paese che, almeno per quanto riguarda il calcio, da noi ha tutto da imparare.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Interviste

A tu per tu con Antonio Cairoli Abbiamo avuto l’onore e il piacere di intervistare Antonio Cairoli, uno dei più grandi piloti di motocross...

Azzardo

Calcio e gioco d’azzardo: nuova partnership tra As Roma e Leovegas.News Un accordo che era nell’aria, anticipato dalla pubblicità comparsa sui cartelloni dello stadio...

Motori

Come faccio a spiegarti cosa fosse Niki Lauda? Il 22 febbraio 1949 nasceva Niki Lauda, la leggenda della Formula Uno. Il nostro tributo a...

Calcio

Helmut Haller: il giocoliere teutonico Il biondone di Augusta. Helmut Haller: un teutonico consacrato in Italia. Lo stivale è diventato presto casa sua. Lui,...

Calcio

Roberto Baggio: Genealogia del Divin Codino Quest’anno le candeline da spegnere sono cinquataquattro. Se provi ad affiancare le immagini di quando accarezzava palloni deliziando...

Altri Sport

Alfredo Martini, il “Grande Vecchio” della bicicletta Nel 1982 Italia campione del mondo nel calcio e nel ciclismo. Otto anni dopo terza in entrambi...

Calcio

Pato firma per l’Orlando City. Sundas di American Group Sport Management esprime la propria soddisfazione: “Un grande colpo per l’MLS e per Orlando” Alexandre...

Calcio

Chiamatelo Garellik: La storia di Claudio Garella Para e basta. Para più che puoi. La parte del corpo coinvolta non conta: para ed esulta....

Calcio

Francesco Acerbi: storia di una rinascita Compie oggi 33 anni Francesco Acerbi, colonna difensiva della Lazio, la cui storia, oggi più che mai, ci...

Calcio

Dominique Rocheteau, elegante anarchia – L’operaio si lava le mani prima di pisciare e l’intellettuale dopo – Jacques Prévert I cliché che riguardavano la...

Calcio

Aldo Agroppi, comunque granata Se nelle stracittadine anche gli occhi di Paolino Pulici diventavano granata, un altro cuore torinista che sentiva il derby della...

Calcio

Cesare Maldini: il simbolo di un calcio che non c’è più Il 5 febbraio 1932 nasceva Cesare Maldini, compianto allenatore di un calcio che...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro