Connect with us

Cerca articoli

Calcio

L’età dell’oro: come e quanto guadagnano i Club più ricchi al mondo

Come ogni anno Forbes stila la classifica dei club calcistici dal maggior valore. Per il 2017 il club che vale di più mettendo insieme tutta una serie di fattori come Diritti Tv, sponsorizzazioni, compravendita dei calciatori, è il Manchester United. Per la prima volta in cinque anni, i Red Devils sono la squadra di calcio più importante del mondo, dal valore di  3.69 miliardi di dollari. Il ritorno del team al primo posto è un premio al grande lavoro di marketing del club britannico. Il Manchester United ha generato un reddito di 765 milioni nel corso della stagione  2015-16, precisamente 77 milioni in più di Barcellona e Real Madrid rispettivamente al secondo e terzo posto di questa speciale classifica.

Crescita Esponenziale – Il Manchester United ha portato a 405 milioni di dollari le entrate da pubblicità e sponsorizzazioni, più di ogni altra squadra di calcio al Mondo. I Red Devils sono anche di gran lunga la squadra di calcio più redditizia del mondo, con  un utile operativo di 288 milioni, 107 milioni di dollari in più del Real Madrid, in testa a l’anno scorso in questa speciale classifica. Le previsioni di bilancio ci dicono anche che non sarà affatto facile superare lo United in un prossimo futuro dato che la squadra allenata da Josè Mourinho ha vinto l’Europa League e si quindi qualificata alla prossima Champions League, riscattando un andamento in campionato non proprio eccezionale. Quindi altri soldi, altri sponsor, ulteriore crescita e possibilità quasi infinite da investire nei prossimi anni per rafforzare la squadra.

Potenze Economiche- Forbes, contestualmente alla classifica dei club più importanti al Mondo, ha anche stilato una top ten dei presidenti più ricchi del mondo: Al primo posto c’è Alisher Usmanov patron dell’Arsenal con un patrimonio di 15.2 miliardi di dollari, seguito da Abramovich con 9,1. Nelle prime nove posizioni ci sono solo presidenti di club inglesi, mentre al decimo posto, staccata, c’è la famiglia Agnelli proprietaria della Juventus con più di un miliardo di dollari di patrimonio disponibile. Un altro dato che ci fa capire del distacco quasi abissale, a livello economico, tra il calcio inglese ed il resto del continente.

E l’Italia ?- Questa classifica ci aiuta anche a capire la differenza tra il nostro paese e il resto dell’Europa calcistica più ricca e importante. Per leggere il nome di una squadra italiana nella classifica di Forbes dobbiamo arrivare fino al nono posto occupato dalla Juventus con un valore complessivo di 1.258 miliari di dollari. Lontana, lontanissima dalle prime posizioni ma in continua crescita come dimostrano gli incassi della Champions 2015-16 con 312 milioni di dollari. Nessuno come il club piemontese è riuscito ad incassare di più nella scorsa Champions. Dopo la Juventus, per quanto riguarda l’Italia, il vuoto: Il club più vicino ai bianconeri è il Milan al 13esimo posto con un valore di 802 milioni di dollari, poi la Roma al 17esimo con 569 milioni, seguita a ruota dall’Inter con 537 milioni di valore e poi al ventesimo posto il Napoli con un valore stimato di 379 milioni di dollari. Cifre e differenze che spiegano largamente il dominio della Juventus in Serie A negli ultimi sei anni: Altrettanti Scudetti e tre double di fila cosa mai riuscita a nessuno prima d’ora in Italia. Un dominio che viste le previsioni è destinato a durare a lungo.

Per leggere la classifica totale clicca qui 

 

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Sarnano, 1 Aprile 1944: Partigiani contro Nazisti 1 a 1 Il Primo Aprile 1944, in centro Italia, si sarebbe giocata una partita di calcio...

Calcio

Paolo List e gli altri: vittime innocenti della Sla, la malattia dei calciatori Il 28 Marzo 2016 moriva a soli 52 anni Paolo List,...

Salute e Benessere

Prodotti legali a base di CBD: ecco tutto quello che c’è da sapere sui loro benefici I prodotti derivati della pianta di Cannabis sono...

Basket

Mahmoud Abdul Rauf: il cecchino del Mississippi che ce l’aveva con gli Stati Uniti Compie oggi 52 anni Mahmoud Abdul Rauf, il cestista americano,...

Calcio

Coppa del Bicentenario: quando i SuperEroi del Team America sfidarono il Mondo Nell’estate del 1976, in territorio statunitense, il mondo del calcio diede vita...

Altri Sport

A tu per tu con Samuele Papi, “O Fenomeno” del Volley italiano In questo momento di incertezza assoluta in cui anche la politica fa...

Calcio

6 febbraio 1958 – Monaco di Baviera, fiori rossi nella neve Ce la farò, padre? Io credo di sì. Mi avete dato due volte...

Calcio

Cesare Maldini: il simbolo di un calcio che non c’è più Il 3 aprile 2016 ci lasciava Cesare Maldini, compianto allenatore di un calcio...

Calcio

Quando Cristiano Ronaldo fu ad un passo dalla Serie A Compie oggi 36 anni Cristiano Ronaldo, attuale attaccante della Juventus che, molti anni prima...

Calcio

Azeglio Vicini, ad avercene Il 30 gennaio 2018 ci salutava per sempre Azeglio Vicini, storico allenatore dell’Italia ai Mondiali 90. Un grande uomo, le...

Calcio

Quando Messi stava per andare al Como Oggi, insieme a Cristiano Ronaldo, è unanimemente riconosciuto come il calciatore più forte in attività. Qualcuno porta...

Calcio

Andrej Kanchelskis, storia di una sfortuna infinita Compie oggi 52 anni Andrej Kanchelskis, il calciatore russo arrivato in Italia per spaccare il mondo, finito...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro