Connect with us

Cerca articoli

Inchieste & Focus

LE GRANDI MANOVRE DEI DIRITTI TV: DOPO SKY E MEDIASET, ECCO VODAFONE?

Con il mercato televisivo che, secondo il rapporto Itmedia-consulting, è tornato a crescere nel 2015 (con un spinta che è iniziata nel secondo semestre dell’anno), sebbene in percentuali da prefisso telefonico (0,6%) ritornano le grandi manovre in tema dei diritti Tv. D’altronde per i grandi gruppi del settore, e a quanto pare non solo, l’opportunità di fare ottimi affari è resa ancora più ghiotta dalla crescente diffusione della banda larga, che aprirà per operatori e utenti, il ventaglio di un’offerta distributiva più ampia dei servizi audiovisivi. La partita che si gioca sul tavolo dei diritti televisivi legati al mondo del calcio, è destinata quindi ad arricchirsi di un nuovo importante giocatore.

Dopo Sky (primo operatore in Italia con il 35% del mercato), Mediaset (subito dietro con il 30%) e la Rai ( terza operatrice con una fetta di mercato di poco superiore al 29%) che fino ad oggi si sono date battaglia, dividendosi la torta tra i diritti in chiaro e quelli sul satellitare, adesso potrebbe arrivare anche il terzo incomodo: Vodafone, il colosso mondiale della telefonia. Il quale, secondo quanto riportato prima da Il Sole 24 Ore e poi dal sito Calcioefinanza avrebbe l’intenzione di sbarcare sul mercato dei diritti televisivi legati allo sport, con una sua televisione. Sarebbero già stati avviati i test in “ambiente controllato”. Una sorta di prove generali prima del lancio ufficiale sul mercato. Il progetto dovrebbe prevedere per gli utenti che si abbonano, la possibilità di vedere le partite attraverso un’offerta on demand, sia libera che a pagamento. Utilizzando un’interfaccia da smart Tv stile Netflix.

La multinazionale statunitense dell’entertainment televisivo, specializzata nei servizi on demand (che in Italia è attiva dall’ottobre scorso), che potrebbe essere proprio, il primo importante partner con il quale Vodafone (che al momento conta in Italia oltre 4 milioni di clienti tra rete fissa e mobile) avrebbe intenzione di accordarsi. Per dare vita ad un’altra importante sinergia dopo quella stretta con il colosso francese Orange che, come riporta sempre Calcioefinanza ha consentito proprio alla Vodafone di aggiudicarsi i diritti di trasmissione audiovisiva, nei locali pubblici, delle partite di calcio dei campionati spagnoli. Dalla Primera e Segunda Liga alla Copa del Rey. Un affare, la cui cifra complessiva si aggirerebbe sui 330 milioni di euro fino al 2019.

FOTO: www.calcioefinanza.it

social banner

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Streaming illegale e IPTV: ecco come funziona il “Pezzotto” e quanto è facile abbonarsi Lo streaming illegale delle IPTV torna d’attualità con l’intervento della...

Calcio

Jules Rimet, il visionario padre dei Mondiali che ha cambiato il ‘900 Il 14 ottobre 1873 nasceva Jules Rimet, il padre dei Mondiali di...

Calcio

Una piccola storia ignobile Il ragazzo, senegalese, quando prende palla è difficile fermarlo; sin dal primo tempo si alternano, gli avversari, nel tentare di...

Calcio

Arbitri, Tifosi e Calciatori: una Storia di sangue Le ultime settimane di calcio si sono contraddistinte per due episodi di violenza nei confronti degli...

Calcio

Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” I trentenni, o chi gli gira intorno, a quell’età, ricordando John Fashanu. “Idolo” della Gialappa’s e di “Mai dire...

Altri Sport

10Cosa significa essere Gianni Mura Avrebbe compiuto ieri 76 anni Gianni Mura, maestro di giornalismo e non solo, che ci ha lasciato lo scorso...

Calcio

Didi, il calcio in due sillabe L’8 ottobre 1928 nasceva Valdir Pereira, meglio noto con lo pseudonimo Didi, uno dei calciatori più iconici della...

Calcio

Aldo Biscardi: dalle intercettazioni con Moggi al “Moviolone” divenuto realtà Sono passati quattro esatti dalla morte di Aldo Biscardi. Il giornalista, autore e conduttore...

Calcio

Ezio Pascutti, l’ultima ala sinistra del Bologna Come la Juventus, anche se non vestì mai la casacca bianconera. O lo si ama(va) o lo...

Calcio

Josè Leandro Andrade: la vita estrema della Maravilla Negra Il 5 Ottobre 1957 ci lasciava Josè Leandro Andrade, la Maravilla Negra, il fenomeno dell’Uruguay...

Calcio

Dirk Schlegel e Falko Götz, i due talenti della Germania Est fuggiti dalla Stasi Ieri in Germania si è festeggiata la Giornata della Riunificazione...

Calcio

La “Resistenza del Pallone” del Mahatma Gandhi Il 2 ottobre si celebra nel mondo la Giornata Mondiale della Non-violenza nel giorno della nascita di...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro