Connect with us

Cerca articoli

Inchieste & Focus

LE GRANDI MANOVRE DEI DIRITTI TV: DOPO SKY E MEDIASET, ECCO VODAFONE?

Con il mercato televisivo che, secondo il rapporto Itmedia-consulting, è tornato a crescere nel 2015 (con un spinta che è iniziata nel secondo semestre dell’anno), sebbene in percentuali da prefisso telefonico (0,6%) ritornano le grandi manovre in tema dei diritti Tv. D’altronde per i grandi gruppi del settore, e a quanto pare non solo, l’opportunità di fare ottimi affari è resa ancora più ghiotta dalla crescente diffusione della banda larga, che aprirà per operatori e utenti, il ventaglio di un’offerta distributiva più ampia dei servizi audiovisivi. La partita che si gioca sul tavolo dei diritti televisivi legati al mondo del calcio, è destinata quindi ad arricchirsi di un nuovo importante giocatore.

Dopo Sky (primo operatore in Italia con il 35% del mercato), Mediaset (subito dietro con il 30%) e la Rai ( terza operatrice con una fetta di mercato di poco superiore al 29%) che fino ad oggi si sono date battaglia, dividendosi la torta tra i diritti in chiaro e quelli sul satellitare, adesso potrebbe arrivare anche il terzo incomodo: Vodafone, il colosso mondiale della telefonia. Il quale, secondo quanto riportato prima da Il Sole 24 Ore e poi dal sito Calcioefinanza avrebbe l’intenzione di sbarcare sul mercato dei diritti televisivi legati allo sport, con una sua televisione. Sarebbero già stati avviati i test in “ambiente controllato”. Una sorta di prove generali prima del lancio ufficiale sul mercato. Il progetto dovrebbe prevedere per gli utenti che si abbonano, la possibilità di vedere le partite attraverso un’offerta on demand, sia libera che a pagamento. Utilizzando un’interfaccia da smart Tv stile Netflix.

La multinazionale statunitense dell’entertainment televisivo, specializzata nei servizi on demand (che in Italia è attiva dall’ottobre scorso), che potrebbe essere proprio, il primo importante partner con il quale Vodafone (che al momento conta in Italia oltre 4 milioni di clienti tra rete fissa e mobile) avrebbe intenzione di accordarsi. Per dare vita ad un’altra importante sinergia dopo quella stretta con il colosso francese Orange che, come riporta sempre Calcioefinanza ha consentito proprio alla Vodafone di aggiudicarsi i diritti di trasmissione audiovisiva, nei locali pubblici, delle partite di calcio dei campionati spagnoli. Dalla Primera e Segunda Liga alla Copa del Rey. Un affare, la cui cifra complessiva si aggirerebbe sui 330 milioni di euro fino al 2019.

FOTO: www.calcioefinanza.it

social banner

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Tòth e Kertész, gli eroi ungheresi più forti delle deportazioni naziste La storia di Istvàn Tòth e Géza Kertész è una di quelle che...

Azzardo

Bookmakers italiani e stranieri: l’importanza della regolamentazione Un tema un bel po’ complesso e per il quale si rende necessaria un po’ di chiarezza;...

Azzardo

Dal vecchio Totocalcio al web: storia della tanto amata schedina Una ‘vecchietta’ che ha abbondantemente passato i 75 anni di età e che negli...

Calcio

Dall’El Dorado ai Narcos: Inferno e Paradiso dei Millonarios di Bogotà Cinco y baile. Dopo il quinto gol, si balla. C’è stata una squadra...

Calcio

Matthias Sindelar, il patriota anti Hitler Il 23 Gennaio 1939 moriva in circostanze misteriose Matthias Sindelar, il fenomeno austriaco che con il suo gesto...

Calcio

Rogerio Ceni, molto più che un portiere Quando si è piccoli e ci si affaccia per la prima volta al mondo del pallone, l’unico...

Altri Sport

“La Guerra meno lo sparo”: la stroncatura dello Sport secondo George Orwell Il 21 gennaio 1950 moriva lo scrittore inglese Eric Arthur Blair, da tutti conosciuto...

Calcio

Il Mistero Scaini: la triste storia di un ragazzo che non era Paolo Rossi Il 21 Gennaio 1983 se ne andava Enzo Scaini, il...

Calcio

Dino Viola, l’educatore Il 19 Gennaio 1991 moriva Dino Viola, indimenticabile presidente della Roma, che ha lasciato un segno indelebile nel cuore dei tifosi...

Calcio

Luciano Re Cecconi: il tragico destino di un giocatore che veniva dal futuro Il 18 Gennaio 1977 se ne andava Luciano Re Cecconi, iconico...

Calcio

La faccia di Cyrille Regis, pioniere della lotta al razzismo Il 14 gennaio 2018 moriva Cyrille Regis, il calciatore che durante la sua carriera...

Calcio

Chiedi chi era Masinga Il nostro tributo a Phil Masinga, simbolo dei Bafana Bafana, che due anni fa ci lasciava a soli 49 anni....

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro