Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

Le donne dello sport: dal calcio femminile al salto in lungo

Lo sport non è soltanto passione ed intrattenimento, ma anche impegno ed abnegazione. Un misto di determinazione e sacrificio, senza i quali, come spesso spiegato atleti ormai in pensione, non verrebbero raggiunti i risultati. Un contesto, quello sportivo, nel quale molte giovani atlete si sono contraddistinte e sono state prese ad esempio come simboli positivi dalla donne anche nella vita. Come esempio di abnegazione e determinazione può essere certamente considerata Sara Gama che si è contraddistinta nel calcio femminile, in campo nell’ultima competizione mondiale disputata dall’Italia nel corso del 2019 (tutte le novità sul mondo femminile sono su www.areadonna.com).

La competizione disputata in Francia ha visto le azzurre disputare un ottimo mondiale ed appassionare migliori di telespettatori con Sara Gama che in qualità di capitano era presa come punto di riferimento dai media. Un esempio positivo quello della Gama che ha ispirato molte giovani atlete ad cominciare il suo stesso percorso. Infatti nel corso dei mesi successivi alla conclusione della competizione mondiale, giovani atlete di tutta Italia si sono iscritte nelle varie società sportive della nazione, aumentando il numero delle partecipazione nel calcio femminile. Un calcio che soffre ancora la disparità con quello maschile, e non ancora divenuto professionista come quello dei colleghi uomini. Purtroppo con la sciagurata diffusione del coronavirus questa disparità rischia di acuirsi, infatti il campionato femminile italiano si è concluso in anticipo, decretando la vittoria dello scudetto alla Juventus Women, squadra nella quale Sara Gama milita in veste di capitano.

Le donne nel salto in lungo, scherma e nuoto 

Un’altra donna di grande talento, detentrice del record italiano nel salto in lungo e due volte campionessa mondiale, è la naturalizzata italiana Fiona May che proprio in questi giorni vede il suo record vacillare, incalzato dalla sua giovane figlia Larissa Iapichino che prese le orme della madre si sta distinguendo con ottimi risultati nella stessa specialità di Fyona.

Se parliamo di campionesse italiane non possiamo non menzionare la scherma, con la scuola italiana tra le più prolifere di talenti. Un talento su tutti è quello di Valentina Vezzali considerata tra le più forti schermitrici mondiali di tutti i tempi con le sue numerose medaglie vinte sia nelle varie olimpiadi alle quali ha partecipato, sia nelle competizioni mondiali. Risulta infatti essere l’atleta donna più medaglista nel fioretto entrata di diritto nella Walk of Fame dello sport italiano.

Anche il nuoto ha una campionessa italiana che si è contraddistinta a livello internazionale vincendo diverse medaglie, si tratta di Federica Pellegrini, specializzata nello stile libero che ha vinto il suo primo argento nel 2004 all’età di sedici anni. Tra le campionesse che l’Italia può vantare come esempio di vita e di sport annoveriamo anche la grintosa Beatrice – Bebe – Vio schermitrice e campionessa pluripremiata di fioretto individuale paralimpico.

A cura di

Da non perdere

Calcio

Giovanni Paolo II, l’Atleta di Dio. Il 22 ottobre di 42 anni fa Karol Wojtyla dava inizio al suo pontificato. Fu il primo papa...

Altri Sport

Steven Bradbury: quando l’idolo della Gialappa’s rischiò di morire Compie oggi 48 anni Steven Bradbury, l’idolo della Gialappa’s che vinse per caso la medaglia...

Calcio

Dario Fo: il Premio Nobel che amava il calcio “vecchie maniere” Il 13 Ottobre 2016 moriva Dario Fo, uno degli artisti italiani più stimati...

Altri Sport

Abdon Pamich: in marcia, con il Ricordo nel cuore Ha compiuto ieri 88 anni Abdon Pamich, il marciatore italiano divenuto simbolo sportivo degli esuli...

Altri Sport

Johann Kastenberger: il maratoneta che scappava dalla polizia Il primo ottobre 1958 nasceva Johann Kastenberger, un atleta sconosciuto nel mondo, ma che in Austria...

Altri Sport

Un Gentiluomo chiamato Larry Lemieux: quando per vincere devi perdere Il 24 Settembre 1988 alle Olimpiadi di Seul, Larry Lemieux, un uomo che a...

Pugilato

Billy Collins e quel pugno “dopato” che ha distrutto la sua vita Il 21 settembre 1961 nasceva il pugile di origini irlandesi Billy Collins,...

Altri Sport

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 12 settembre 1913 nasceva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino...

Storie di Sport

Strage di Monaco, le colpe dei tedeschi Durante le Olimpiadi di Monaco 1972, nella notte tra il 5 e il 6 Settembre un gruppo...

Altri Sport

Fate lo Sport, non fate la guerra: Pierre De Coubertin e le Olimpiadi moderne Il 2 settembre 1937 moriva Pierre De Coubertin, l’uomo al...

Altri Sport

Edwin Moses, i passi di un dio Il nostro tributo al leggendario Edwin Moses nel giorno in cui compie 66 anni. Scrivere di sport...

Calcio

Gutendorf – Pfannenstiel: il giro del mondo in 80 squadre Quando Jules Verne pensò di raccontare l’impresa del gentiluomo inglese che voleva circumnavigare l’intero...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro