Connect with us

Cerca articoli

Sport & Diritti

La vittoria più grande è la sportività. Meraviglioso fair play a Rio de Janeiro

Meraviglioso, qualcosa di meraviglioso è accaduto sulla pista d’atletica di Rio de Janeiro.

Durante le batterie dei 5000 metri femminili, sul finire della gara la neozelandese Nikki Hamblin e l’americana Abbey D’Agostino cadono in seguito ad un’improvvisa frenata del gruppo. Si rialzano e ricominciano insieme la corsa, ma poi un’altra caduta; la D’Agostino rimedia una distorsione al ginocchio, la Hamblin si ferma e aiuta l’avversaria a rialzarsi. Corrono insieme, sostenendosi, senza conoscersi, vivendo in parti di mondo diverse. Cosa c’è di più bello, spettacolare, leale di questo gesto? Corrono fino alla fine arrivando all’ultimo posto e mancando la qualifica. “Indipendentemente dall’esito della gara, questo è un momento che non ho intenzione di dimenticare per il resto della mia vita” dichiara la D’Agostino.

La giuria decide di riammetterle, sebbene non si sa se le due saranno in grado di gareggiare. Questa sembra proprio essere l’olimpiade della lealtà e del rispetto. Così come si è premiato il fair play delle due atlete, così si è punito con la squalifica il judoka egiziano che, dopo la sconfitta, ha rifiutato di stringere la mano al suo avversario israeliano.

Il messaggio è bellissimo: la vittoria più grande è la sportività.

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Hassiba Boulmerka, un oro per la libertà Compie oggi 52 anni Hassiba Boulmerka, l’atleta algerina divenuta simbolo di libertà contro la discriminazione che soffriva...

Storie di Sport

[themoneytizer id=”27127-1″] Julius Yego, da YouTube alla Leggenda Compie oggi 31 anni Julius Yego, il campione del giavellotto la cui vita ci spiega come...

Altri Sport

[themoneytizer id=”27127-1″] Il Volley di oggi e di domani: a tu per tu con Coach Chicco Blengini Periodo intenso per l’Italvolley reduce, tra fine...

Altri Sport

Indipendenza Kosovo: l’oro di Majlinda, la gloria dopo il sangue e la sofferenza Il 17 Febbraio 2008, il Governo provvisorio del Kosovo proclama unilateralmente...

Altri Sport

Giornata Mondiale della Disabilità: ecco i Paralimpici più forti dei normodotati Per la Giornata Mondiale delle persone con disabilità, vi raccontiamo le imprese di...

Doping

Rischiare la morte per andare più forte. È l’ultima frontiera del doping paralimpico. Il termine medico per definirla è disreflessia autonomica. Ovvero, il boosting....

Altri Sport

Sono reduce dalla visione, nella sintesi serale di un’ora stante l’assenza di diretta, del Giro Rosa, e da qualche ora, stavolta in diretta, de...

Calcio

Nel Mondiale delle sorprese, una sola costante è rimasta invariata: l’ennesimo fallimento della spedizione mondiale delle squadre africane. Una rivoluzione che da inizio anni...

Azzardo

Ieri all’Hotel Ambasciatori di Via Veneto in Roma si è tenuta la conferenza stampa organizzata dalla Football Federation of Ukraine, dove il protagonista è...

Calcio

Real Madrid-Siviglia, categoria ‘Benjamines‘ (i nostri ‘pulcini’). In campo, non ci sono star affermate come Cristiano Ronaldo o Kroos da una parte e Banega...

Altri Sport

“Il posto della scimmia è in gabbia” le hanno scritto dopo l’eliminazione per squalifica a Londra 2012. Ma il posto di Rafaela Silva è...

Inchieste & Focus

Delinquenza o sportività, questo è il dilemma. Sempre contando un pizzico di follia o meno che può far passare il confine, spesso labile e molto...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro