/

La Serie A è pronta a diventare virtuale

Inizia la lettura
/
2 mins read

La Serie A è pronta a diventare virtuale

Per non vedere trionfare la Juventus toccherà forse accendere la PlayStation. Sembra una battuta ma fino ad un certo punto perchè la Serie A sta pensando seriamente allo sbarco negli e-Sports col proprio campionato.

La SuperCoppa di Lega pro nel BelPaese ha aperto il sentiero e le altre nazioni come Francia, Inghilterra e Germania sono già partite. Qui come al solito però ci sono alcuni problemi difficili da risolvere.

Le licenze:

Se si parla di campionato di calcio virtuale non si può prescindere dal disputarlo su Fifa della EASports, ad oggi il gioco di calcio su console più popolare. Il problema è però che non tutte le squadre hanno concesso i diritti, ad esempio Milan e Inter che hanno l’accordo con Pes di Konami, e quindi c’è il rischio di un campionato monco.

La Formula:

Un campionato stabile e parallelo come fanno il Ligue 1 e MLS con la replica virtuale della giornata in programma negli stadi, una qualificazione per selezionare i rappresentanti delle venti squadre che si scontrano ad eliminazione diretta in un unico evento finale come fa la Premier League oppure un torneo misto online/live, con un programma di qualifiche regionali e la finalissima da disputarsi in uno dei grandi stadi italiani in occasione di un evento ufficiale, ad esempio la finale di Coppa Italia all’Olimpico. 

Insomma l’ Italia si vuole adeguare con i tempi che corrono e infilarsi in questo mercato e business in ascesa. Come al solito però ci sono vari problemi, qui più che altrove, alla fine tutti di natura economica e contrattuale. Molte ipotesi nebulose ma nessuna certezza. Staremo a vedere.

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo.
Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articoli recenti a cura di