//

La mossa di Infantino per fermare il razzismo negli stadi

Inizia la lettura
//
3 mins read

La mossa di Infantino per fermare il razzismo negli stadi

Il presidente della Fifa Gianni Infantino ha chiesto un intervento urgente da parte delle federazioni nazionali e anche un aiuto ai Club per applicare sanzioni più dure e un approccio “zero tolleranza” nei confronti del razzismo.
.
“Il razzismo non ha nessuno spazio nel calcio.” ha detto Infantino. “Negli ultimi giorni è stato molto triste vedere un numero considerevole di incidenti razzisti nel calcio. Questo non è proprio accettabile“.
.
Infantino ha altresì chiesto alle singole federazioni di adottare la cosiddetta “three step procedure – la procedura a tre fasi” che abilità gli arbitri a fermare, sospendere e infine abbandonare la gara.
.
Questa procedura è già in uso in Gran Bretagna e nelle competizioni Fifa e UEFA.
.
Infantino ha poi continuato: “la Fifa sostiene unita Prince Gouano, Kalidou Koulibaly, Raheem Sterling, e Denny Rose, così come ogni altro giocatore, allenatore, tifoso o appassionato che durante un match di calcio è stato vittima di episodi a sfondo razziale, dal più alto livello professionistico fino alle palestre delle scuole. Il razzismo deve fermarsi. Punto“.
.

Dopo l’abuso subito da parte dei tifosi del Montenegro ai danni di Rose e altri giocatori della Nazionale inglese, il capo della Football Association Greg Clarke ha chiesto lumi a riguardo sul miglioramento della procedura a tre fasi in quanto non ha funzionato troppo bene in quella occasione.
.
Pronta la risposta di Infantino: “Il protocollo chiede all’arbitro di fermare il Match se i comportamenti razzisti sono di forte e intensa magnitudo. Sono il primo a credere che così com’è non sia abbastanza efficiente e coglieremo al volo la prossima opportunità per rivederla e migliorarla”.
.

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo.
Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articoli recenti a cura di