Connect with us

Cerca articoli

Calcio

La lunga giornata della Lega: fra triumvirati, soldi e potere si elegge il Presidente?

Silenzio in aula. Si vota. Forse. Anzi. Anche no. La Lega Serie A si dà appuntamento alle 13 per scegliere il nuovo presidente. O meglio, ci prova. Difficile, senza riformare lo Statuto. Allo stato attuale dei lavori, il Presidente uscente Maurizio Beretta rischia di lasciare il posto a un commissario anche perchè il CONI è insofferente: il 6 marzo si vota per la FIGC e la serie A non ha un governo…

Soluzioni praticabili? Zero. Il governo della massima serie è senza maggioranza. La spaccatura affonda le radici in due problemi. Uno, di potere. L’altro, di soldi.

Capitolo “Governance”Juventus, Roma, Napoli, Inter, Fiorentina e Milan spingono per riformare lo statuto. Puntano alla formazione di un triumvirato composto da un presidente di rappresentanza e due delegati: uno che curi lo sviluppo economico del prodotto e l’altro la gestione sportiva. Le piccole sono contrarie: l’eventuale riforma dello statuto le priverebbe del peso specifico in assemblea. Anche perchè, di fatto, la cancellerebbe. Lotito e la Lazio sponsorizzano Beretta: il presidente biancoceleste è per la creazione di quattro commissioni formate dai dirigenti di club che si occupino di altrettante macroaree: diritti tv, infrastrutture, settori giovanili, bilancio. Dunque: 13 da una parte, 6 dall’altra e la Lazio. Non se ne esce.

L’Articolo 19, vari commi compresi, regola la ripartizione dei proventi derivanti dai diritti televisivi: è il punto più complicato e discusso anche perchè interessa vari tessuti sociali della “popolazione” piuttosto mobile e mutevole della massima serie. La media borghesia pallonara ha posizioni e richieste nette. Torino, Sassuolo, Bologna, Sampdoria e Cagliari spingono per una rivisitazione dei dividendi: in ballo c’è un miliardo netto. E le piccole? Fronte comune. Si schierano per un rialzo dei 60 milioni destinati come “paracadute” alle società retrocesse. Urlare nel deserto sarebbe più efficace. E comunque, quando si parla di soldi da dividere, la nobiltà del calcio è particolarmente capricciosa e inavvicinabile…

Ecco perchè oggi c’è il rischio (peraltro ampiamente calcolato) che non si abbia un nuovo presidente ma che sia riscritto lo statuto e designati i nuovi consiglieri federali a meno che (altrettanto probabile) non siano prorogate le attuali cariche. Del resto, il 6 marzo, c’è l’elezione del nuovo Presidente della FIGC e in qualche modo la Lega serie A dovrà essere rappresentata. Il peso specifico della massima serie è 12% quanto basta per far pendere l’ago della bilancia a favore di Tavecchio o Abodi….

 

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Calcio e corruzione: Gegio Gaggiotti e i suoi capolavori Il 10 Ottobre 1991 moriva Eugenio Gaggiotti, l’uomo che è considerato il “pioniere” delle combine...

Calcio

La Cina nel pallone: il sogno di Xi Jinping per un Dragone Rosso Mondiale Il primo Ottobre si festeggia il 71esimo anniversario della nascita...

Calcio

Quando Ilya Shkurin, l’ennesimo calciatore sceso in campo nelle proteste in Bielorussia, nasceva a Vitebsk, nell’agosto del 1999, il mandato del presidente Alexander Lukashenko...

Calcio

Aye, Mr President! – Quando Donald Trump stava per irrompere nel mondo del Calcio Compie oggi 74 anni Donald Trump, il magnate americano divenuto...

Calcio

Passa la linea Gravina. Con 18 voti favorevoli e soli 3 contrari  (Dal Pino, Marotta e Lotito per la Lega Serie A) il Consiglio...

Calcio

Via libera alle cinque sostituzioni anche in Italia. La Figc ha ufficializzato la modifica temporanea promossa dalla Fifa e approvata dall’Ifab per fronteggiare l’enormità...

Calcio

La Figc vuole usare il pugno duro contro tesserati e club che non rispetteranno il protocollo condiviso con il Governo e il Comitato Tecnico...

Calcio

E’ la novità assoluta della Serie A e degli altri due campionati professionistici, un marchingegno algebrico ideato per far fronte ad una situazione eccezionale...

Calcio

Il Consiglio Federale della Figc che si è tenuto oggi a Roma in via Allegri ha deciso per lo stop definitivo ai campionati dilettanti...

Calcio

L’assemblea di Lega ha proposto il 13 giugno come giorno per la ripartenza della Serie A. Sedici club su venti hanno votato a favore della ripresa...

Calcio

Il via libera agli allenamenti di squadra previsti per il 18 maggio rappresenta una sorta di atto dovuto in concomitanza con la “nuova fase...

Calcio

Per la Serie A si avvicina l’ora X in cui politici e tecnici decideranno il suo destino. Secondo Spadafora il primo verdetto sul calcio,...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro