Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

La Fiorentina bussa alla porta dell’Europa

Foto: “Stadio Artemio Franchi” by Marco Bellucci (CC BY 2.0)

La Fiorentina bussa alla porta dell’Europa

Sono passate ormai undici giornate nell’attuale campionato di Serie A 2018-19 ed è possibile tracciare una serie di tendenze principali. Mentre ai piani alti la Juventus ha già iniziato la fuga verso l’ottavo Scudetto consecutivo e Inter e Napoli provano a tenere il passo a fatica, altri piccoli campionati interni si vanno definendo nelle parti inferiori della classifica. Tra di essi vi è sicuramente la bagarre per i posti europei, che sono dall’anno scorso quattro per la Champions League e due per l’Europa League dopo l’ultima riforma del regolamento voluta dalla UEFA, il massimo organismo calcistico europeo. E così, oltre alla battaglia per i posti in Champions prende forma anche quella per la qualificazione alla prossima Europa League, una competizione che ormai ha perso il lustro dell’antica coppa UEFA ma è comunque importante per far crescere i club di media – alta classifica. Attualmente, avvinghiata in questa lotta all’ultimo punto si trova anche la Fiorentina, al nono posto dopo aver conquistato 16 punti, gli stessi della Roma, una delle favorite ad andare in Champions all’inizio del campionato ma attualmente in preda a una crisi di gioco e risultato.

La squadra viola, che deve ancora affrontare la Juventus, che secondo le quote delle scommesse della Serie A è la gran favorita al titolo, era partita molto bene e adesso ha subito una leggera battuta d’arresto. Il tecnico Stefano Pioli, che ha a disposizione una rosa piuttosto giovane, sta provando a dar vita a un nuovo progetto che fa leva su una serie di ragazzi interessanti. Tuttavia la squadra toscana deve ancora trovare la giusta quadratura del cerchio: dopo il pareggio contro la Roma nell’ultimo incontro, la truppa capitanata da Germán Pezzella ha lasciato intendere di avere ancora parecchio lavoro da fare per raggiungere la concretezza e la solvenza della squadra che può arrivare a disputare l’Europa League. Sebbene siano solamente due i punti di distanza dal Sassuolo sesto in classifica, la stagione è ancora lunga e si dovrà sudare per riuscire a rompere la breccia del castello europeo.

Con un bilancio molto equilibrato di quattro vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte, la Fiorentina è sicuramente una delle squadre più giovani del campionato e può contare su elementi di grande prospettiva per provare a essere una delle rivelazioni di questa stagione. Poter schierare un fenomeno come Federico Chiesa è un lusso, come dimostra l’attenzione che sta attirando il calciatore figlio d’arte, richiesto da moltissimi club in Italia e in Europa. Altri due elementi di spicco sono sicuramente Giovanni Simeone, centravanti figlio dell’allenatore dell’Atletico Madrid Diego, e Cristiano Biraghi, autore di un goal molto importante nella vittoria della nazionale italiana sulla Polonia di qualche settimana fa. Tuttavia, il calciatore viola che fino ad ora ha impressionato di più è senza dubbio Marco Benassi. Il difensore centrale di Modena è il miglior marcatore della Viola con 4 reti ed è lui il primo a suonare la carica di una squadra che punta a tornare subito in Europa.

Foto: “Stadio Artemio Franchi” by Marco Bellucci (CC BY 2.0)

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Calcio

Chiamatelo Garellik: La storia di Claudio Garella Compie oggi 66 anni Claudio Garella, iconico portiere del Napoli Campione d’Italia, famoso per il suo modo...

Calcio

St. Pauli: i Pirati tedeschi che giocano contro l’odio Il 15 Maggio 1910 ad Amburgo nasceva un club che si è reso famoso negli...

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Calcio

Didi, il calcio in due sillabe Il 12 maggio 2001 moriva, a Rio de Janeiro, Valdir Pereira, meglio noto con lo pseudonimo Didi, uno...

Calcio

Ebrima Darboe, il sogno di una cosa – E poi, e poi Gente viene qui e ti dice Di saper gia’ Ogni legge delle...

Calcio

Bob Marley: il Reggae nella mente, il Calcio nel cuore L’11 maggio 1981 moriva il leggendario cantante reggae Robert Nesta Marley. Da tutti conosciuto...

Calcio

Luis Vinicio, ‘O Lione Un sudamericano napoletano d’adozione. Nelle scorse settimane vi abbiamo parlato di Bruno Pesaola, stavolta è il turno di Luis Vinicio,...

Calcio

Nando Martellini, una voce sul tetto del Mondo Il nostro tributo al leggendario Nando Martellini nel giorno in cui ricordiamo la sua scomparsa avvenuta...

Calcio

Erno Erbstein, storia di un uomo che sapeva allenare Sarà poi vero che abbiamo tutti una vita? La domanda appare scontata, se non addirittura...

Calcio

Franco Scoglio, Professore di calcio e di vita Avrebbe compiuto ieri 80 anni Franco Scoglio, storico e iconico allenatore del Genoa. Il nostro tributo...

Calcio

Quando Ezequiel Lavezzi era del Genoa ma finì al Napoli Compie oggi 36 anni Ezequiel Lavezzi, il Pocho che ha fatto innamorare Napoli ma...

Calcio

Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” Il  2 maggio 1998 moriva Justin Fashanu, il primo calciatore professionista a fare coming out e dichiarare la sua...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro