Connect with us

Cerca articoli

Calcio

La Cina è vicina: dopo Inter e Milan, ecco l’accordo con la Figc

Non solo Milano. La Cina prende sul serio il calcio e individua come partner per il suo progetto di sviluppo sportivo proprio l’Italia. Dopo Suning con l’Inter e Sino-Europe in procinto di chiudere il passaggio di proprietà del Milan, adesso è direttamente la Figc a stringere un accordo con il governo cinese. La Federcalcio ha firmato un accordo con il grande stato asiatico secondo il quale il nostro Paese fornirà il know how attraverso l’apertura di scuole calcio, corsi per gli allenatori e settori giovanili. A varare l’ambizioso progetto bipartisan, Carlo Tavecchio: “E’ un’opportunità storica e sarebbe miope non coglierla”.

Il numero uno del calcio italiano, intervenuto in un incontro con la federazione cinese nei pressi di Pechino, ha fatto eco a quanto dichiarato tempo fa dal presidente Xi Jinping, che individuava possibilità enormi per quel che riguarda il movimento calcio dello stato che fu di Mao, evidenziando le infinite potenzialità sia a livello di adesione allo sport, sia a livello di pubblico interessato agli eventi. Facendo il paragone con l’Italia, e le dovute proporzioni, infatti, Tavecchio espone uno scenario futuro per il mondo cinese che non può che combaciare con le ambizioni del suo presidente: “Noi abbiamo 17.000 campi da gioco e siamo 60 milioni di abitanti, loro sono 1,3 miliardi e se tanto mi dà tanto non so cosa può succedere“. Prima però, c’è da costruire una base solida fatta di organizzazione scolastica e società di base.

Al riguardo, la prima “manovra” sarà quella di tenere dei corsi per tecnici presso Coverciano, dedicati agli allenatori esordienti cinesi. Cai Zhenhua, capo della federcalcio cinese, si è detto entusiasta dell’accordo con la Figc, evidenziando come i cinesi siano sempre stato grandi estimatori dell’Italia e del nostro calcio, e la dimostrazione è stata la scelta di affidare la nazionale a Marcello Lippi, il quale oltre ad avere il compito di risollevare le sorti del girone di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, molto compromesso, ha quello di esportare la visione italiana nello stato asiatico.
Ni hao Italia.

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Tòth e Kertész, gli eroi ungheresi più forti delle deportazioni naziste Lo Sport spesso è stato strumento di resistenza alle ingiustizie e atrocità. Anche...

Calcio

Matthias Sindelar, il patriota anti Hitler Ieri, 23 gennaio, ricadeva l’anniversario della morte, datato 1939, avvenuta in circostanze misteriose di Matthias Sindelar, il fenomeno...

Calcio

Rogerio Ceni, molto più che un portiere Quando si è piccoli e ci si affaccia per la prima volta al mondo del pallone, l’unico...

Altri Sport

“La Guerra meno lo sparo”: la stroncatura dello Sport secondo George Orwell Il 21 gennaio 1950 moriva lo scrittore inglese Eric Arthur Blair, da tutti conosciuto...

Calcio

Dino Viola, l’educatore Il 19 Gennaio 1991 moriva Dino Viola, indimenticabile presidente della Roma, che ha lasciato un segno indelebile nel cuore dei tifosi...

Calcio

Luciano Re Cecconi: il tragico destino di un giocatore che veniva dal futuro Si ricordava ieri la morte, avvenuta il 18 gennaio 1977, di ...

Calcio

La faccia di Cyrille Regis, pioniere della lotta al razzismo Il 14 gennaio 2018 moriva Cyrille Regis, il calciatore che durante la sua carriera...

Calcio

Il calcio è una chiave per vincere il dolore di un bambino mai nato Ci sono molti modi per esorcizzare il dolore. C’è chi...

Calcio

Luciano Castellini, il Giaguaro dal cuore tenero Il 16 maggio 1976 Claudio Baglioni festeggiava un quarto di secolo, Rosario Fiorello compiva sedici anni e...

Calcio

Milan-Roma: la distanza non è solo nei chilometri Oggi alle ore 18.30 si sfideranno a San Siro due squadre che rappresentano due città così...

Calcio

Wimbledon ’88, la gloria dei bastardi Per i 57 anni compiuti oggi da Vinnie Jones, vi raccontiamo in FA Cup della squadra più scorretta di...

Calcio

Ronaldo: Fenomeno, a tutti i costi Il 4 Gennaio 1998 il calcio riconosceva la grandezza di Ronaldo il Fenomeno, consegnandogli il primo Pallone d’Oro...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro