Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Il sogno della UEFA di portare la Champions League in giro per il mondo

La Champions League di questa sera a Cardiff tra Juventus e Real Madrid rischia di essere una delle ultime edizioni per come l’abbiamo sempre conosciuta. Oltre al nuovo regolamento per l’ammissione alla fase a gironi (l’Italia tornerà ad avere 4 slot), potrebbe cambiare interamente l’organizzazione della manifestazione.

Il nuovo presidente della Uefa, Aleksander Ceferin sta mettendo in atto il suo programma di riforme all’interno della Federazione calcistica europea. Nello specifico, il successore di Platini ha parlato a lungo di una modifica della Champions League, la migliore competizione sportiva al mondo secondo quanto riferito dallo sloveno in un’intervista esclusiva di qualche tempo fa all’Associated Press, rilanciata dalla Gazzetta dello Sport.

Partendo dalla modifica dei criteri di assegnazione della finale che devono essere trasparenti con una procedura di offerta chiara in modo da evitare pressioni e condizionamenti esterni: “Il processo di offerta deve essere trasparente perché se un Paese ottiene la finale di Champions League o quella di Europa League come una sorta di favore politico allora non va bene“. Proprio per la finale della ex Coppa Campioni, Ceferin apre alla possibilità che si possa disputare anche fuori dai confini europei, in giro per il mondo a seconda dell’opportunità migliore. A supporto di questa tesi, le grandi distanze che ci possono essere tra nazioni europee, che equivarebbero a quelle presenti tra un Paese del Vecchio Continente e New York. L’unico ostacolo, la natura stessa della competizione, chiaramente europea.

Nell’intervista Ceferin ha proposto anche la modifica del calendario della vecchia Coppa dalle Grandi Orecchie, immaginandosi le partite, nello specifico le semifinali, da disputarsi il sabato così come avviene per la Finale, così da poter attrarre un numero maggiore di appassionati. In questa proposta, però, riconosce le difficoltà per gli incastri con i campionati nazionali. Infine una battuta sull’ipotesi del Mondiale a 48 squadre lanciata da Gianni Infantino, presidente della Fifa: “È troppo presto per votare, non abbiamo sufficienti informazione in proposito. Non sappiamo cosa dire“.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Il 10 Aprile 2018 allo Stadio Olimpico la Roma compie una delle più grandi imprese della sua storia battendo il Barcellona per 3 a...

Economia

Il ruolo della Consob negli investimenti in rete Il mercato degli strumenti finanziari è stato letteralmente rivoluzionato negli ultimi anni, sulla scia di nuovi...

Basket

Non solo March Madness: ecco la storia del vecchio NIT Inizia oggi il March Madness, il torneo finale che assegna il titolo di Campione...

Calcio

Edin Dzeko, il Diamante di Sarajevo Compie oggi 35 anni Edin Dzeko, centravanti bosniaco della Roma che dopo aver vissuto in prima persona i...

Calcio

SuperClasico: 11 + 1 aneddoti e curiosità del Derby più caldo di sempre Questa sera alle 22 si giocherà Boca Juniors – River Plate....

Calcio

Jock Stein, il destino del minatore che salì sul tetto d’Europa La storia di John “Jock” Stein inizia nel lontano 1922 a Burnbank, nel...

Calcio

Bruno Conti, il MaraZico che giocava a Baseball Compie oggi 66 anni Bruno Conti, formidabile ala dell’Italia Campione del Mondo 1982 e del secondo...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Via del Campo: Nemmeno Roy Keane ha fermato gli Haaland Haaland, Haaland, Haaland. Negli ultimi giorni, il web si è riempito del...

Calcio

Padbol: lo Sport immune alla Pandemia C’erano una volta il calcio, il basket, il tennis e molti altri. C’erano una volta e ci sono...

Calcio

L’Africa e i Mondiali del 1966, una storia dimenticata Coppa del Mondo 1966: presente nell’immaginario collettivo per la vittoria dell’Inghilterra (rimasta l’unica fino ai...

Calcio

Sadio Mané, i pantaloncini più belli che (non) avevo – Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno; insegnagli a...

Azzardo

Sanzioni agli operatori di gioco online. Italia modello virtuoso nel 2020 Sanzioni per gli operatori di gioco in sensibile aumento: sono circa cinquanta i...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro