Connect with us

Cerca articoli

Cura e Prevenzione

La carenza di Vitamina C: cause e conseguenze

La carenza di Vitamina C

La carenza di vitamina C nei paesi più sviluppati può verificarsi come conseguenza di una malnutrizione generale. Una carenza grave che può portare allo scorbuto è ormai rara. I sintomi della carenza di vitamina C riguardano affaticamento, depressione e difetti del tessuto connettivo, come ad esempio gengiviti, petecchie, eruzioni cutanee, emorragie interne, guarigione delle ferite compromessa. Nei neonati e nei bambini tale carenza può causare una crescita ossea compromessa. Il trattamento consiste in vitamina C per via orale.

Il ruolo della vitamina C

La vitamina C svolge un ruolo importante nella formazione di collagene, carnitina, ormoni e aminoacidi. È essenziale per la salute delle ossa, dei vasi sanguigni e per la guarigione delle ferite, inoltre facilita il recupero dalle ustioni. La vitamina C è anche un antiossidante, supporta la funzione immunitaria e facilita l’assorbimento del ferro. Le fonti alimentari di vitamina C includono agrumi, pomodori, patate, broccoli, fragole e peperoni dolci. Lo scorbuto è una grave carenza di vitamina C; si manifesta con disturbi caratterizzati da manifestazioni emorragiche e formazione anormale di osteoidi e dentina.

La causa primaria della carenza di vitamina C è la dieta inadeguata. La necessità di vitamina C nella dieta aumenta con l’insorgere di malattie febbrili, disturbi infiammatori (in particolare disturbi diarroici), acloridria, fumo, ipertiroidismo, carenza di ferro, stress da freddo o caldo, interventi chirurgici, ustioni e carenza di proteine. Il calore può distruggere parte della vitamina C negli alimenti.

Fisiopatologia

Con la carenza di vitamina C la formazione di sostanze cementizie intercellulari nei tessuti connettivi, nelle ossa e nella dentina diventa difettosa, con conseguente indebolimento dei capillari. Tutto ciò può causare emorragia, difetti nell’osso e nelle strutture correlate. Nei bambini il rischio è maggiore perché può causare lesioni ossee e scarsa crescita ossea. Il tessuto fibroso si forma tra la diafisi e l’epifisi e le giunzioni costocondrali si ingrandiscono. I frammenti di cartilagine densamente calcificati sono incorporati nel tessuto fibroso. Nei bambini o negli adulti possono verificarsi emorragie a volte dovute a piccole fratture.

Sintomi e segni

Negli adulti i sintomi della carenza di vitamina C si sviluppano dopo settimane o mesi di esaurimento della vitamina C. Stanchezza, debolezza, irritabilità, perdita di peso e vaghe mialgie e artralgie possono svilupparsi precocemente. I sintomi dello scorbuto (legati a difetti nei tessuti connettivi) si sviluppano dopo alcuni mesi di carenza. Possono emergere ipercheratosi follicolare ed emorragie perifollicolari. Le gengive sono una delle parti più a rischio perché possono diventare gonfie, viola, spugnose e friabili; inoltre sanguinano facilmente in caso di grave carenza. I denti si allentano e si staccano, con il rischio di infezioni secondarie. Le ferite guariscono male e si strappano facilmente e possono verificarsi emorragie spontanee, soprattutto come ecchimosi nella pelle degli arti inferiori, oppure emorragia congiuntivale bulbare.

Altri sintomi e segni: possono verificarsi neuropatia femorale dovuta a emorragia nelle guaine femorali (che può simulare una trombosi venosa profonda), edema degli arti inferiori e sanguinamento doloroso o versamenti all’interno delle articolazioni. Nei neonati i sintomi includono irritabilità, dolore durante il movimento, anoressia e rallentamento della crescita. Nei neonati e nei bambini la crescita ossea diventa ridotta e possono verificarsi sanguinamento e anemia.

Diagnosi

La diagnosi è solitamente clinica, sulla base di reperti cutanei o gengivali e fattori di rischio. La diagnosi di carenza di vitamina C viene solitamente effettuata clinicamente in un paziente che presenta segni cutanei o gengivali ed è a rischio di carenza di vitamina C. Potrebbe essere disponibile la conferma del laboratorio. Viene eseguito un esame emocromocitometrico completo, spesso rilevando l’anemia. Le radiografie scheletriche possono aiutare a diagnosticare lo scorbuto infantile (ma non adulto). I cambiamenti sono più evidenti alle estremità delle ossa lunghe, in particolare al ginocchio. I primi cambiamenti assomigliano all’atrofia. La perdita di trabecole si traduce in un aspetto smerigliato. La corteccia si assottiglia. In corrispondenza della metafisi può essere visibile una linea di cartilagine calcificata e irregolare (linea bianca di Fraenkel). L’epifisi può essere compressa. La guarigione delle emorragie sottoperiostee può elevare e calcificare il periostio.

La diagnosi di laboratorio richiede la misurazione dell’acido ascorbico nel sangue e viene talvolta eseguita nei centri accademici. I livelli di <0,6 mg/dL (<34 mcmol/L) sono considerati marginali; livelli di <0,2 mg / dL (<11 mcmol / L) indicano una carenza di vitamina C. Negli adulti lo scorbuto deve essere differenziato da artrite, disturbi emorragici, gengiviti e malnutrizione proteico-energetica. I follicoli piliferi ipercheratotici con iperemia o emorragia circostante sono quasi patognomonici.

Trattamento

Per lo scorbuto negli adulti in genere viene somministrato acido ascorbico da 100 a 500 mg per via orale 3 volte al giorno per 1 o 2 settimane, fino alla scomparsa dei segni, seguito da una dieta nutriente che fornisce da 1 a 2 volte l’assunzione giornaliera raccomandata. Le dosi terapeutiche di acido ascorbico ripristinano le funzioni della vitamina C in pochi giorni. I sintomi e i segni di solito scompaiono in 1 o 2 settimane. La gengivite cronica con ampia emorragia sottocutanea, di solito, persiste più a lungo.

(Fonte https://www.msdmanuals.com/professional/nutritional-disorders/vitamin-deficiency-dependency-and-toxicity/vitamin-c deficiency#:~:text=In%20developed%20countries%2C%20vitamin%20C,bleeding%2C%20impaired%20wound%20healing)

Avatar
A cura di

Da non perdere

Integratori

Acido alfa-lipoico: perdita di peso, altri benefici ed effetti collaterali L’acido alfa-lipoico ha guadagnato molta attenzione negli ultimi anni. È un composto organico che...

Integratori

I multivitaminici funzionano? La sorprendente verità I multivitaminici sono gli integratori più comunemente usati al mondo. La loro popolarità è aumentata rapidamente negli ultimi...

Integratori

Nutrienti sintetici vs naturali: è importante la distinzione? Molte persone non ricevono abbastanza sostante nutritive dalla sola dieta. Oltre la metà della popolazione statunitense...

Alimentazione

Come il tè verde può aiutarti a perdere peso Il tè verde è una delle bevande più salutari del pianeta. È ricco di antiossidanti...

Alimentazione

La Yerba Mate per contrastare la dipendenza dal caffè Se stai cercando un’alternativa alla tua tazza di caffè mattutina, dovresti provare la yerba mate....

Integratori

8 benefici della Yerba Mate per la salute (sostenuti dalla scienza) La yerba mate è una bevanda tradizionale sudamericana che sta guadagnando popolarità in...

Integratori

Si dovrebbe usare la L-glutammina per la sindrome dell’intestino irritabile? La L-glutammina, o semplicemente glutammina, è un amminoacido. Gli aminoacidi sono sostanze nutritive che...

Integratori

Troppe proteine del siero di latte causano effetti collaterali? Le proteine del siero di latte sono uno degli integratori più popolari del pianeta, ma...

Integratori

Qual è la differenza tra caseina e proteine del siero di latte? Ci sono molti tipi di proteine in polvere sul mercato, si va...

Integratori

Vitamina K2: tutto ciò che bisogna sapere La maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare della vitamina K2. Questa vitamina è abbastanza...

Integratori

I 7 migliori tipi di proteine in polvere Le polveri proteiche sono molto popolari tra le persone attente alla salute. Esistono numerosi tipi di...

Integratori

I benefici dei BCAA, gli aminoacidi a catena ramificata Gli amminoacidi a catena ramificata (BCAA) sono un gruppo di tre aminoacidi essenziali: leucina, isoleucina...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro