Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Khabarovsk, l’avamposto siberiano del calcio russo

Khabarovsk è il capoluogo del circondario federale dell’Estremo Oriente, nella regione geografica della Siberia, in Russia. Città di seicentomila abitanti, è un centro culturale ed economico di rilievo. Storica penultima fermata della ferrovia Transiberiana, tra Čita e Vladivostok, dista 8.523 km da Mosca e si trova a meno di 30 km dalla Cina.

Il 28 maggio lo SKA-Khabarovsk, società di calcio della città, ha centrato per la prima volta la promozione in Prem’er-Liga, massima serie del campionato russo.

Alla conclusione della stagione di seconda serie (Pervenstvo Futbol’noj Nacional’noj Ligi, abbreviato in PFN Ligi) lo SKA ha ottenuto il quarto posto, qualificandosi per i play-off di promozione, dietro a Dinamo Mosca e Tosno, qualificate direttamente in Prem’er-Liga, e Yenisey Krasnoyarsk, altra squadra siberiana, anch’essa ai play-off.

Play-off di promozione da giocarsi contro la quartultima (Orenburg) e la terzultima (Arsenal Tula) di prima serie. Andata il 25 maggio, ritorno il 28. Quindi SKA-Khabarovsk contro Orenburg e Yenisey Krasnoyarsk contro Arsenal Tula.

L’andata ha visto il pareggio a reti inviolate (0-0) tra SKA-Khabarovsk e Orenburg, di fronte agli 11.300 spettatori dello Stadio Lenin di Khabarovsk, e la vittoria per 2-1 dello Yenisey Krasnoyarsk sull’Arsenal Tula, allo Stadio Centrale di Krasnoyarsk. Nel ritorno, l’Arsenal Tula ha ribaltato la situazione, vincendo 1-0 e rimanendo in Prem’er-Liga in virtù del goal fuori casa, mentre SKA-Khabarovsk e Orenburg hanno nuovamente pareggiato 0-0. Non sono bastati nemmeno i supplementari per decidere la sfida. Si è arrivato ai rigori dove lo SKAKhabarovsk si è infine imposto per 5-3. Sul dischetto per l’ultimo e decisivo rigore si è presentato Ruslan Koryan, trascinatore dello SKA con le sue 12 reti in stagione. Penalty angolato e preciso, impossibile da parare, che ha scatenato la gioia di tutta la squadra e di una intera città in trepida attesa.

Traguardo storico per lo SKA-Khabarovsk. Fondata nel 1946, con il nome di DKA (ДКА, Дом Красной армии) come club sportivo dell’esercito, la società ha cambiato denominazione diverse volte: SKA (СКА, Спортивный клуб армии, 1960-1999), SKA-Energia (СКА-Энергия, 1999-2016) fino all’attuale SKA-Khabarovsk (Футбольный клуб СКА-Хабаровск) dal 2016.

Il club ha preso parte al campionato sovietico dal 1957, arrivando ai quarti di finale della Coppa dell’URSS nel 1963. Nessuna partecipazione alla massima serie sovietica, la Vysšaja Liga. Il miglior risultato dalla società nella Pervaja Liga (seconda serie sovietica) è stato il sesto posto del 1980. Dal 2002 ha militato interrottamente in PFN Ligi e il miglior piazzamento, finora, era stato sempre un quarto posto nel 2012-2013, che aveva permesso allo SKA di giocarsi i play-off di promozione contro l’FC Rostov, dai quali però era uscito sconfitto.

¨¨¡ÜP

La presenza dello SKA nel prossimo campionato di Prem’er-Liga provocherà ingenti problemi logistici a tutte le società e ai tifosi. Khabarovsk è a 7 ore e 45 minuti di volo da Mosca (ci sono 7 ore di differenza di fuso orario) e si impiegano cinque giorni e mezzo sulla ferrovia Transiberiana per coprire la distanza e quattro giorni e mezzo di autostrada. Ancora più complessi i collegamenti con San Pietroburgo a 8.862 km di distanza ed a più di 10 ore di volo, con scalo a Mosca per la quasi totalità delle tratte aeree.

In ogni caso, è un grande risultato per il movimento calcistico siberiano. Lo SKA è la quarta società di questa immensa regione, dopo Futbol’nyj Klub Sibir’, Futbol’nyj Klub Luč-Ėnergija e Futbol’nyj Klub Tom’ a partecipare alla massima serie e sarà l’unica squadra siberiana della stagione 2017-2018 di Prem’er-Liga, data la retrocessione del Futbol’nyj Klub Tom’ di quest’anno. Khabarovsk sarà l’avamposto del calcio russo nelle terre del lontano Oriente, dove le sfide saranno molto più che semplici partite di futbol (Футбол).

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Erno Erbestein, storia di un uomo che sapeva allenare Per il Giorno della Memoria vi raccontiamo la storia di Erno Erbstein, leggendario allenatore del...

Altri Sport

Chamonix 1924: le Olimpiadi dei Soldati Il Biathlon fa la sua comparsa  alle Olimpiadi proprio in occasione della prima edizione invernale della grande kermesse...

Motori

Luca Badoer, “lo Stachanov del volante” Compie oggi 50 anni Luca Badoer, l’uomo nell’ombra della Ferrari che vinceva i Mondiali. Il nostro tributo allo...

Calcio

Andrej Kanchelskis, storia di una sfortuna infinita Compie oggi 52 anni Andrej Kanchelskis, il calciatore russo arrivato in Italia per spaccare il mondo, finito...

Calcio

Luciano Re Cecconi: il tragico destino di un giocatore che veniva dal futuro Il 18 Gennaio 1977 se ne andava Luciano Re Cecconi, iconico...

Calcio

Calcio e corruzione: Gegio Gaggiotti e i suoi capolavori Il 16 gennaio 1924 nasceva Eugenio Gaggiotti, l’uomo che è considerato il “pioniere” delle combine...

Calcio

Mario Jardel e quei saluti calorosi sotto la curva sbagliata Con il calciomercato invernale nel vivo, riviviamo la storia di un bomber dal grande...

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Calcio

Chiedi chi era Masinga Il nostro tributo a Phil Masinga, simbolo dei Bafana Bafana, che due anni fa ci lasciava a soli 49 anni....

Calcio

A tu per tu con Igor Protti, lo Zar del Goal Abbiamo intervistato Igor Protti, bomber che ha militato in diverse squadre quali Rimini,...

Calcio

La cantina Nevio Scala: dalla panchina alle vigne Capolavoro in Emilia-Romagna. Tra calcio e buon vino Nevio Scala ha scritto un romantico romanzo di...

Calcio

Rod Stewart ama il Calcio alla follia Rod Stewart compie oggi 76 anni. L’ eterno musicista britannico in carriera ha venduto più di 100...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro