Connect with us

Cerca articoli

Atalanta jubilate after the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs Lazio at the Gewiss Stadium in Bergamo, Italy, 24 June 2020. ANSA/PAOLO MAGNI

Calcio

Inter-Sassuolo 3-3, Atalanta-Lazio 3-2, Roma-Sampdoria 2-1 | Video Gol

L”Inter spreca una ghiotta opportunità per mantenere il passo della Juventus pareggiando una partita rocambolesca contro il Sassuolo. Neroverdi subito in vantaggio dopo appena 4′ grazie a Caputo, ma nel finale di primo tempo un rigore di Lukaku e il pirmo gol di Biraghi ribaltano il risultato per l’Inter. Nei minuti finali si riaccende la sfida: Gagliardini sbaglia malamente un possibile gol a porta vuota spedendo il pallone sulla traversa, poi Berardi pareggia su rigore prima del 3-2 di Borja Valero. All’89 Magnani riacciuffa un pareggio meritato per il Sassuolo.

Inter-Sassuolo 3-3 | Tabellino
Inter (3-4-1-2): Handanovic 6; Skriniar 6, Ranocchia 6 (54′ De Vrij), Bastoni 5,5; Moses 7 (75′ Candreva), Gagliardini 5,5, Borja Valero 6, Biraghi 7 (75′ Young 5); Eriksen 6 (62′ Agoume 5,5); Sanchez 6,5 (62′ Lautaro 5,5), Lukaku 6,5.
Allenatore: Conte
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli 6; Muldur 6,5, Chiriches 6,5 (79′ Magnani 6,5), Ferrari 6, Rogerio 5,5 (46′ Kyriakopoulos 6,5); Magnanelli 6 (58′ Locatelli 6), Obiang 6; Berardi 6,5, Djuricic 6,5, Boga 5 (66′ Haraslin 6); Caputo 6,5 (58′ Defrel 5,5).
Allenatore: De Zerbi
Arbitro: Massa
Marcatori: 4′ Caputo (S), 41′ rig. Lukaku (I), 45’+1 Biraghi (I), 81′ rig. Berardi (S), 86′ Borja Valero (I), 89′ Magnani (S)
Ammoniti: 23′ Rogerio (S), 44′ Bastoni (I)
Espulsi: 93′ Skriniar (I), somma di ammonizioni

_________________________________________________

A Bergamo va in scena il match clou della giornata tra la quarta e la seconda in classifica. Parte subito forte la Lazio che con un’autorete di De Roon e un gran sinistro di Milinkovic-Savic costringono l’Atalanta a rincorrere un doppio svantaggio dopo soli 11 minuti. Nel finale di primo tempo la squadra di Gasperini trova il gol con Gosens, una rete che spiana la strada alla rimonta dei nerazzurri. La Lazio, priva di Leiva, Lulic e Luis Felipe, crolla fisicamente mentre i padroni di casa imprimono il solito ritmo forsennato e arrivano al pareggio con una bordata di Malinovskyi a metà ripresa. A dieci minuti dalla fine un colpo di testa di Palomino beffa la distratta difesa laziale e fissa il risultato sul 3-2 relegando i capitolini a -4 dalla Juventus. 

Atalanta-Lazio 3-2 | Tabellino
Atalanta (3-4-2-1):
 Gollini 6; Toloi 6, Djimsiti 5,5, Palomino 6,5; Hateboer 6,5, De Roon 5, Freuler 5,5, Gosens 7 (24′ st Castagne 6); Malinovskyi 7 (32′ st Ilicic 6), Gomez 7, Zapata 5 (24′ st Muriel 6). A disp.: Sportiello, Rossi, Caldara, Tameze, Czyborra, Colley, Sutalo, Bellanova. All.: Gritti 6,5.
Lazio (3-5-2): Strakosha 5; Patric 5, Acerbi 6,5, Radu 5,5 (31′ st Bastos 5); Lazzari 6, Luis Alberto 5,5 (31′ st A. Anderson 5,5), Cataldi 6 (15′ st Parolo 5), Milinkovic-Savic 7, Jony 5 (31′ st Lukaku 5,5); Correa 6 (10′ st Caicedo 5), Immobile 5. A disp.: Proto, Guerrieri, Vavro, D. Anderson, Armini, Silva, Falbo. All.: Inzaghi 6.
Arbitro: Orsato
Marcatori: 5′ aut. De Roon (A), 11′ Milinkovic-Savic (L), 38′ Gosens (A), 21′ st Malinovskyi (A), 35′ st Palomino (A)
Ammoniti: Toloi, De Roon (A); Milinkovic-Savic (L)
Espulsi: nessuno

_______________________________________________________

Prova di carattere della Roma che all’Olimpico contro la Sampdoria crea occasioni, spreca molto, va in svantaggio dopo una disattenzione difensiva che permette a Gabbiadini di sbloccare il risultato e poi rimonta con grande Dzeko. Nella ripresa l’attaccante sale in cattedra con due gol di prima intenzione (64 e 85′) che mantengono vive le speranze dei giallorossi di agganciare al quarto posto una lanciatissima Atalanta. 

Roma-Sampdoria 2-1 | Tabellino
Roma (4-2-3-1): Mirante 6; Bruno Peres 6 (16′ st Zappacosta 6,5), Smalling 6.5, Ibañez 6, Kolarov 6.5; Diawara 4 (16′ st Cristante 6), Veretout 6; Perez 5,5 (27′ st Ünder 6), Pastore 5,5 (16′ st Pellegrini 7), Mkhitaryan 6,5 (40′ st Kalinic sv); Dzeko 7. A disp.: Fuzato, Perotti, Villar, Fazio, Mancini, Spinazzola, Kluivert. All.: Fonseca 5,5.
Sampdoria (4-5-1): Audero 7,5; Bereszynski 6, Yoshida 5, Tonelli 5.5, Augello 5,5 (36′ st Murru sv); Depaoli 6, Thorsby 6.5, Ekdal 6, Linetty 6 (25′ st Ramirez 6), Jankto 6,5 (18′ st Leris 6); Gabbiadini 7 (18′ st Bonazzoli 5,5). A disp.: Falcone, Vieira, Chabot, Colley, Askildsen, La Gumina, D’Amico, Bertolacci. All.: Ranieri 6,5.
Arbitro: Calvarese
Reti: 11′ Gabbiadini (S), 19′ st, 40′ st Dzeko (R)
Ammoniti: Mkhitaryan (R); Jankto (S), Bereszynski (S)
Espulsioni: –

 

RedazioneNews
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Da non perdere

Calcio

Mario Jardel e quei saluti calorosi sotto la curva sbagliata Con il calciomercato nel vivo, riviviamo la storia di un bomber dal grande palmarès,...

Calcio

Ronaldo: Manifesto di un Futurismo “fenomenale”  Compie oggi 44 anni, Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo. Il Fenomeno che per il suo modo...

Calcio

Quando Le Roi Michel Platini era praticamente dell’Inter Siamo sul finire degli Anni Settanta. Sandro Mazzola ha smesso soltanto da pochi anni con il...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Il 16 settembre 2016 moriva l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Calcio

Il nuovo infortunio occorso al giovane talento della Roma impone una riflessione sugli eccessi di un mondo, quello del calcio professionistico, che sembra incapace...

Calcio

Compie oggi 58 anni Renato Portaluppi, il brasiliano arrivato a Roma per spaccare il mondo, ma rivelatosi in pochi mesi uno dei “bidoni” più...

Calcio

C’era una volta l’U.S. Milanese, la terza forza di Milano L’8 Settembre 1928 l’Inter, per volere del Regime fascista, cambia la sua denominazione in...

Calcio

Chi era Gaetano Scirea Il 3 settembre 1989 moriva  Gaetano Scirea, un campione vero, uno sportivo d’altri tempi, tragicamente scomparso in un incidente stradale...

Calcio

“We will Ruud you”: il calcio ai tempi di Gullit Se Marco Van Basten è la fiaba da raccontare ai figli la sera mentre...

Calcio

#Prequel, prima del Professionismo: Intervista a Nick “Dinamite” Amoruso In occasione dei suoi 46 anni compiuti oggi, vi riproponiamo l’intervista a Nick Amoruso nella...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Il 28 agosto 1981 moriva a Vienna Bela Guttmann, leggendario allenatore ungherese, che dopo aver...

Ultime Notizie Calcio

Dove eravamo rimasti? Dopo oltre tre mesi di astinenza causa pandemia da covid-19, il prossimo 20 giugno, salvo clamorose complicazioni, ripartirà finalmente il campionato...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro