Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Inciucio all’Italiana? Le Tv provano lo scacco smatto a MediaPro

Pasqua di resurrezione. E di pace. O meglio, compromesso storico. Dopo anni di guerra fredda Sky e Mediaset tornano a stringersi la mano. Roba da premio Nobel o mero interesse? Appellandosi alla legittimità del dubbio, l’accordo, per ora, da sottolineare e cerchiare in rosso, per ora, non sembra legato ai diritti tv del mondo del calcio…

Che cosa cambia?

La prima vera rivoluzione riguarda il ritorno delle reti Mediaset in chiaro sulla piattaforma Sky. Italia 1, Canale 5 e Rete 4 tornano “visibili” sul bouquet Sky via satellite e senza costi aggiuntivi. Inoltre tutte le serie TV e i film saranno distribuiti anche sul satellitare. In parole povere: gli abbonati al Cinema di Sky potranno vedere anche Premium Cinema. Gli abbonati al pacchetto Sky Family vedranno aggiungersi, sempre senza costi aggiuntivi, il canale Premium Action, Premium Crime, Premium Joi e Premium Stories. E, a partire dal 2018, Sky creerà una offerta televisiva per il digitale terreste che comprenderà una selezione di canali Sky e Fox.

E il calcio?

Resta in ballo, lo sport: mica roba da ridere. È il fattore più incidente nell’economia dei due colossi. In questo senso Sky potrebbe aver dichiarato scacco matto a Mediapro, nel momento in cui, come sembra, potrebbe chiudere la partita inglobando Mediaset. Guarda un po’, proprio la piattaforma individuata dagli spagnoli per aprire una finestra sul canale tematico. E dunque? La situazione resta ancora molto fluida e legata, mani e piedi, alla volontà della piattaforma satellitare che, a questo punto, ha quasi in mano anche il digitale terrestre. E presto potrebbe anche creare una sinergia commerciale anche sullo sport. La scelta conviene a tutti. Mediaset, com’è noto, non attraversa un grande momento: al netto degli investimenti per la Champions si è ritrovata con 1,6 milioni di abbonati senza scalfire di un millimetro Sky, che tuttavia non è cresciuta. Rogoredo non sfora da anni il muro dei cinque milioni e i guadagni sono ridotti al minimo. Quanto basta per ritrovare un’amicizia dal profumo d’intesa. Mediapro oggi scopre i pacchetti: e con chi tratterà? La partita è nuovamente tutta da giocare…

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Web e Tecnologia

Il mercato dei sex toys si sposta in rete Il mercato online dei sex toys è uno dei pochi settori che non sta risentendo...

Calcio

Luis Vinicio, ‘O Lione Un sudamericano napoletano d’adozione. Nelle scorse settimane vi abbiamo parlato di Bruno Pesaola, stavolta è il turno di Luis Vinicio,...

Calcio

Erno Erbstein, storia di un uomo che sapeva allenare Sarà poi vero che abbiamo tutti una vita? La domanda appare scontata, se non addirittura...

Calcio

Franco Scoglio, Professore di calcio e di vita Avrebbe compiuto ieri 80 anni Franco Scoglio, storico e iconico allenatore del Genoa. Il nostro tributo...

Calcio

Quando Ezequiel Lavezzi era del Genoa ma finì al Napoli Compie oggi 36 anni Ezequiel Lavezzi, il Pocho che ha fatto innamorare Napoli ma...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Le maledizioni e le imprecazioni rappresentano una vera e propria caratteristica nel mondo calcistico attuale....

Calcio

Zavarov, lo ‘Zar’ che girava in Duna e sognava la pace Compie oggi 60 anni Oleksandr Zavarov, l’uomo scelto dalla Juve per rimpiazzare Platini,...

Calcio

Come Gigi Riva, anche Antonio Janni subì un grave incidente alla gamba con la maglia della Nazionale contro l’Austria a Vienna. Accadde nel 1929...

Calcio

Quello a cui stiamo assistendo negli ultimi giorni rappresenta uno dei punti più bassi che il calcio ci ha offerto nelle ultime decadi. Una...

Calcio

Luigi Barbesino, il mistero della morte del campione d’Italia caduto in guerra Tra le storie dimenticate della Serie A, c’è sicuramente quella di Luigi...

Calcio

Carlo Petrini: il coraggio di denunciare Il 16 aprile 2012 moriva Carlo Petrini, il calciatore che degli anni 70-80 ha vissuto sulla sua pelle...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro