Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Inciucio all’Italiana? Le Tv provano lo scacco smatto a MediaPro

Pasqua di resurrezione. E di pace. O meglio, compromesso storico. Dopo anni di guerra fredda Sky e Mediaset tornano a stringersi la mano. Roba da premio Nobel o mero interesse? Appellandosi alla legittimità del dubbio, l’accordo, per ora, da sottolineare e cerchiare in rosso, per ora, non sembra legato ai diritti tv del mondo del calcio…

Che cosa cambia?

La prima vera rivoluzione riguarda il ritorno delle reti Mediaset in chiaro sulla piattaforma Sky. Italia 1, Canale 5 e Rete 4 tornano “visibili” sul bouquet Sky via satellite e senza costi aggiuntivi. Inoltre tutte le serie TV e i film saranno distribuiti anche sul satellitare. In parole povere: gli abbonati al Cinema di Sky potranno vedere anche Premium Cinema. Gli abbonati al pacchetto Sky Family vedranno aggiungersi, sempre senza costi aggiuntivi, il canale Premium Action, Premium Crime, Premium Joi e Premium Stories. E, a partire dal 2018, Sky creerà una offerta televisiva per il digitale terreste che comprenderà una selezione di canali Sky e Fox.

E il calcio?

Resta in ballo, lo sport: mica roba da ridere. È il fattore più incidente nell’economia dei due colossi. In questo senso Sky potrebbe aver dichiarato scacco matto a Mediapro, nel momento in cui, come sembra, potrebbe chiudere la partita inglobando Mediaset. Guarda un po’, proprio la piattaforma individuata dagli spagnoli per aprire una finestra sul canale tematico. E dunque? La situazione resta ancora molto fluida e legata, mani e piedi, alla volontà della piattaforma satellitare che, a questo punto, ha quasi in mano anche il digitale terrestre. E presto potrebbe anche creare una sinergia commerciale anche sullo sport. La scelta conviene a tutti. Mediaset, com’è noto, non attraversa un grande momento: al netto degli investimenti per la Champions si è ritrovata con 1,6 milioni di abbonati senza scalfire di un millimetro Sky, che tuttavia non è cresciuta. Rogoredo non sfora da anni il muro dei cinque milioni e i guadagni sono ridotti al minimo. Quanto basta per ritrovare un’amicizia dal profumo d’intesa. Mediapro oggi scopre i pacchetti: e con chi tratterà? La partita è nuovamente tutta da giocare…

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Guido Masetti, “primo portiere”, oggi più di ieri Il 27 novembre 1993 ci salutava Guido Masetti, storico portiere della protagonista del primo scudetto giallorosso....

Calcio

Non sono andato a letto presto: Vita e Assist di Gianfranco Zigoni Compie oggi 76 anni Gianfranco Zigoni, iconico calciatore anni 70, capace di...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 In occasione dei 59 anni compiuti oggi da Ricardo Alemao, l’ex centrocampista brasiliano...

Calcio

Il “Best friulano”: Ezio Vendrame, la mezzala che sarebbe diventata un poeta Avrebbe compiuto ieri 73 anni un giocatore unico nel suo genere, dentro...

Calcio

Streaming illegale e IPTV: ecco come funziona il “Pezzotto” e quanto è facile abbonarsi Sono passati pochi giorni dalla maxi operazione della Guardia di...

Calcio

Paulo Dybala: ‘La Joya’ di Laguna Larga che segna in nome del padre Compie oggi 27 anni Paulo Dybala, l’attaccante argentino della Juventus, che...

Calcio

Helenio Herrera: Morte e Misteri dell’Inter del Mago Il 9 novembre 19777 moriva Helenio Herrera, il Mago dell’Inter capace di vincere tutto. Della sua...

Calcio

I diritti Tv nel calcio. Cosa potrebbe cambiare a stretto giro? Il calcio in televisione, un tema lungo ed articolato che affonda le sue...

Calcio

Minuto 72, una barriera troppo vicina Il 3 novembre 1972 al San Paolo di Napoli Diego Armando Maradona realizza un goal entrato nella storia....

Calcio

La storia di Alec Stock, esonerato due volte dall’irriconoscenza Da sempre in bilico e perennemente aggrappato al risultato, la vita dell’allenatore di calcio è...

Calcio

1913-14: quando la Juventus divenne “lombarda” ed evitò la retrocessione Il primo novembre 1897 un gruppo di studenti del liceo classico Massimo D’Azeglio di...

Calcio

Derby della Lanterna, al solito posto Cominciare con Fabrizio De André sarebbe stato troppo facile, difficile però non farlo. Citare Crêuza de mä, canzone...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro