Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Immobile, Cassano e i pareri “cattura titoli”

Immobile, Cassano e i pareri “cattura titoli”

Si può discutere di ogni cosa, di ogni aspetto e dell’utilità di ogni giocatore, in ambito tecnico. Non del suo valore assoluto, quando è comprovato dal numero dei gol e dall’esibizione indiscutibile dei fondamentali e del bagaglio tecnico, come nel caso di Ciro Immobile. Così come si può discettare – ma con cognizione di causa – su quanto un attaccante come lui sia utile alla manovra della Nazionale di Mancini (CT Campione d’Europa che continua a schierarlo, dato non marginale).

L’importante è che il tema venga dibattuto con onestà intellettuale e possibilmente con un minimo sindacale di competenza, che a parlare siano giornalisti, tecnici o ex calciatori. Questi ultimi non sempre sono illuminati nel giudizio tecnico, peraltro, anche se la gente pensa il contrario; e non sempre sono scevri da condizionamenti di sorta, aggiungiamo.

Le ultime uscite di Antonio Cassano (talento tanto delizioso quanto in buona parte dilapidato, ai suoi tempi) sullo stesso Immobile, francamente, fanno pensare alla ricerca spasmodica di una vetrina per non essere dimenticato, come se le uscite che rimediano il titolo (malcostume comunicativo consolidato, questo) potessero colmare le lacune che hanno contrassegnato, delittuosamente, la sua carriera, a causa di incostanza e alzate di testa varie. Che oggi voglia apparire giudice lucido e solenne sugli altrui valori e destini tecnici è francamente, una pretesa poco accettabile.

A cura di

Romano, 47 anni, voce di Radio Radio; editorialista; opinionista televisivo; scrittore, è autore di libri sulle leggende dello sport: tra gli altri, “Villeneuve - Il cuore e l’asfalto”, “Senna - Prost: il duello”, “Muhammad Ali - Il pugno di Dio”. Al mattino, insegna lettere.

Da non perdere

Pugilato

Raccontami di Sugar Ray, di Scorsese e del revolver di Babbo Natale Il 19 Settembre 2017 ci lasciava a 95 anni Giacobbe LaMotta, meglio...

Calcio

A Ovest di Socrates: Gol e droghe di Walter Casagrande “Quando guardi a lungo nell’abisso l’abisso ti guarda dentro.”  Friedrich Nietzsche Cosa fosse più...

Calcio

Milan, Napoli e Roma in testa a un campionato che parla toscano Due tonfi segnano la terza giornata di campionato: quello dell’Atalanta, che viene...

Calcio

Il Campionato Romano di Guerra: il calcio a Roma durante e dopo l’occupazione nazista Con l’Armistizio firmato da Badoglio l’8 settembre del 1943, iniziava...

Pugilato

Manny Pacquiao, il Re delle Filippine Gli aneddoti che potrebbe raccontare sulla sua infanzia nelle Filippine sono più numerosi dei metri quadri delle ville...

Calcio

Rivista al…Bar: il commento della Serie A di Paolo Valenti (seconda giornata) Diversi, come sempre, i temi della giornata. Ma quello che, inevitabilmente, svetta...

Calcio

Col posticipo serale Sampdoria-Milan di lunedì, la prima giornata della Serie A 2021-22 è andata in archivio. Il calcio “vero”, quello dei tre punti...

Pugilato

Sandro Mazzinghi: i pugni sul ring, i cazzotti della vita Non c’erano di mezzo né il Milan né l’Inter, quel pomeriggio di fine maggio,...

Motori

Nuvolari, quel giorno d’agosto Tazio Nuvolari è una scia di polvere, una di quelle che non vedremo mai nelle corse moderne, che la maggior...

Pugilato

Kid Chocolate, quando Cuba aveva un Re Cuba prima di Castro ebbe un re; il re si fermava per le strade dell’Havana con una...

Calcio

Giuliano Fiorini, il “fiore del bene” che non appassirà Il 5 agosto 2005 ci salutava Giuliano Fiorini, l’attaccante della Lazio scomparso prematuramente a causa...

Calcio

Sandor Kocsis, una storia nella Storia Continuiamo a commettere l’errore di giudicare la storia di una vita dalla sua durata, senza mai fermarci a...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro