Connect with us

Cerca articoli

Azzardo

Il Tribunale Figc ha deciso: mano pesantissima su Catania e Teramo

Piove a dirotto sui cieli di Teramo e Catania, a causa della scure tagliente della giustizia sportiva. Piove e non fa sconti. Il verdetto di primo grado del Tribunale nazionale della Figc è pesantissimo: Catania in Lega Pro con -12 punti di penalizzazione; Teramo in serie D con -20.

Uno schiaffo in faccia, ad ognuno dei calciatori, di entrambe le squadre, avrebbe forse fatto meno male. Teramo e Catania avrebbero dovuto entrambe disputare la serie B. Ma mentre il Catania aveva evitato pelo pelo la retrocessione, terminando il campionato a cinque punti dal Cittadella terz’ultimo in classifica, il Teramo la serie B l’aveva conquistata. Aveva centrato una clamorosa promozione nella serie cadetta vincendo per 2-0 la partita contro il Savona. Proprio la gara che è finita nel mirino degli inquirenti e che oggi è risultata decisiva per la retrocessione in serie D.

Stessa sorte per i liguri, retrocessi in D, ma senza punti di penalizzazione. Sul Catania, la decisione del Tribunale è andata anche oltre la richiesta iniziale di Palazzi, che non aveva fatto sconti, ma non era arrivato fino a questo punto. Il procuratore federale aveva chiesto infatti la retrocessione ma con 4 punti di penalizzazione e non 12. Adesso la sentenza del Tribunale dice che i punti di penalizzazione devono essere 20. Significa, se fossero confermati, che il Catania per recuperarli tutti, dovrebbe vincere sette partite una dietro l’altra.

social banner

 

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

La faccia di Cyrille Regis, pioniere della lotta al razzismo Il 14 gennaio 2018 moriva Cyrille Regis, il calciatore che durante la sua carriera...

Calcio

Il calcio è una chiave per vincere il dolore di un bambino mai nato Ci sono molti modi per esorcizzare il dolore. C’è chi...

Calcio

Milan-Roma: la distanza non è solo nei chilometri Oggi alle ore 18.30 si sfideranno a San Siro due squadre che rappresentano due città così...

Calcio

Wimbledon ’88, la gloria dei bastardi Per i 57 anni compiuti oggi da Vinnie Jones, vi raccontiamo in FA Cup della squadra più scorretta di...

Calcio

Ronaldo: Fenomeno, a tutti i costi Il 4 Gennaio 1998 il calcio riconosceva la grandezza di Ronaldo il Fenomeno, consegnandogli il primo Pallone d’Oro...

Calcio

Che squadra tifava Sergio Leone? Avrebbe compiuto ieri 93 anni uno dei più grandi e conosciuti registi italiani di tutti i tempi: Sergio Leone,...

Calcio

Coppa del Bicentenario: quando i SuperEroi del Team America sfidarono il Mondo Nell’estate del 1976, in territorio statunitense, il mondo del calcio diede vita...

Calcio

La partita di Natale: quando il calcio sconfisse la Grande Guerra Il freddo di dicembre mi riporta in mente uno degli episodi che descrivono...

Calcio

L’impatto green che non ti aspetti: il calcio a difesa dell’ambiente Dalle iniziative a impatto zero a Thorsby, fino alle upcycling bags L’ecologia sta...

Calcio

La Leggenda di Arsarnerit: se l’Aurora Boreale è una partita di calcio Una Leggenda incredibile, che ha origini lontanissime ed è parte integrante della...

Calcio

C’eravamo tanto a(r)mati – Storie di calcio della Germania Est Intervista agli autori del libro “C’eravamo tanto a(r)mati”,  Fabio Belli e Marco Piccinelli. Si...

Calcio

Sentenza Bosman 26 anni dopo: storia dell’uomo che cambiò per sempre il calcio Ieri 15 Dicembre, ricorreva la data in cui la Corte di...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro