Connect with us

Cerca articoli

Azzardo

Il Tribunale Figc ha deciso: mano pesantissima su Catania e Teramo

Piove a dirotto sui cieli di Teramo e Catania, a causa della scure tagliente della giustizia sportiva. Piove e non fa sconti. Il verdetto di primo grado del Tribunale nazionale della Figc è pesantissimo: Catania in Lega Pro con -12 punti di penalizzazione; Teramo in serie D con -20.

Uno schiaffo in faccia, ad ognuno dei calciatori, di entrambe le squadre, avrebbe forse fatto meno male. Teramo e Catania avrebbero dovuto entrambe disputare la serie B. Ma mentre il Catania aveva evitato pelo pelo la retrocessione, terminando il campionato a cinque punti dal Cittadella terz’ultimo in classifica, il Teramo la serie B l’aveva conquistata. Aveva centrato una clamorosa promozione nella serie cadetta vincendo per 2-0 la partita contro il Savona. Proprio la gara che è finita nel mirino degli inquirenti e che oggi è risultata decisiva per la retrocessione in serie D.

Stessa sorte per i liguri, retrocessi in D, ma senza punti di penalizzazione. Sul Catania, la decisione del Tribunale è andata anche oltre la richiesta iniziale di Palazzi, che non aveva fatto sconti, ma non era arrivato fino a questo punto. Il procuratore federale aveva chiesto infatti la retrocessione ma con 4 punti di penalizzazione e non 12. Adesso la sentenza del Tribunale dice che i punti di penalizzazione devono essere 20. Significa, se fossero confermati, che il Catania per recuperarli tutti, dovrebbe vincere sette partite una dietro l’altra.

social banner

 

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Il Derby di Mostar tra nazionalismo, religione, politica e odio Si è giocato ieri alle ore 17 una delle partite più calde del panorama...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Avrebbe compiuto oggi 101 anni l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Calcio

Sempre jogando, Dirceu Il 15 settembre 1995 moriva in un incidente stradale a soli 43 anni il calciatore brasiliano Dirceu, vecchia conoscenza della Serie...

Calcio

La nascita della Coppa dei Campioni E’ iniziata ieri la 30esima edizione della Champions League. Per l’occasione vi raccontiamo la storia del glorioso trofeo...

Calcio

Milan, Napoli e Roma in testa a un campionato che parla toscano Due tonfi segnano la terza giornata di campionato: quello dell’Atalanta, che viene...

Calcio

Il Mistero Scaini: la triste storia di un ragazzo che non era Paolo Rossi Il 13 settembre 1955 nasceva Enzo Scaini, il calciatore prematuramente...

Calcio

Il Campionato Romano di Guerra: il calcio a Roma durante e dopo l’occupazione nazista Con l’Armistizio firmato da Badoglio l’8 settembre del 1943, iniziava...

Calcio

Roberto Donadoni, gli Usa e una simulazione ‘da Oscar’ Compie oggi 58 anni Roberto Donadoni, splendido centrocampista d’attacco del Milan imbattibile, oggi allenatore. Per...

Calcio

C’era una volta l’U.S. Milanese, la terza forza di Milano L’8 Settembre 1928 l’Inter, per volere del Regime fascista, cambia la sua denominazione in...

Calcio

Riyad Mahrez, tra i protagonisti del City di Guardiola, di recente ha sollevato l’attenzione dei calciofili per le dichiarazioni rilasciate all’emittente francese Canal+ di...

Calcio

Dall’El Dorado ai Narcos: Inferno e Paradiso dei Millonarios di Bogotà Cinco y baile. Dopo il quinto gol, si balla. C’è stata una squadra...

Calcio

Paul Breitner: oltre il Muro dell’apparenza Compie oggi 70 anni Paul Breitner, iconico calciatore tedesco che non ha mai nascosto le sue idee politiche...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro