Connect with us

Cerca articoli

Sport & Diritti

Il solido tabù delle mestruazioni si rompe (un po’) nella piscina olimpica di Rio de Janeiro

“Ho il ciclo e mi sento debole, ma non è una scusa”. Così la nuotatrice cinese Fu Yuanhui, spiega l’insuccesso della sua frazione nella 4×100 mista che ha fatto scivolare tutta la squadra fuori dal podio olimpico.

Lo dice con naturalezza, così come dovrebbe essere, senza cercare espressioni meno dirette che da sempre si usano come se il ciclo fosse una vergogna. Le mestruazioni sono una cosa seria, scriveva la scrittrice Igiaba Scego in un articolo per Internazionale dello scorso gennaio indignandosi per un tabù che, di fatto, riguarda ogni parte di mondo. Delle mestruazioni si parla sotto voce sebbene ogni donna di questo pianeta sanguini in quei giorni e lo faccia perché il corpo funziona proprio in quel modo lì. Il cuore batte naturalmente, si respira naturalmente e altrettanto naturalmente le donne, una volta al mese, hanno le mestruazioni. E anche le sportive, quelle leonesse combattive, anche loro hanno il ciclo, anche loro soffrono per i dolori addominali, la spossatezza, i mal di testa e qualche volta quei giorni capitano proprio durante una competizione importante. È un tabù che va disintegrato.

Qualcosa si è mosso quando la tennista Heather Watson nel 2015 ha dichiarato alla BBC di aver perso la partita degli Open d’Australia contro Tsvetana Pironkova a causa del ciclo. Oggi è la nuotatrice cinese, forse inconsapevolmente, a buttare giù un altro pezzetto di questo muro.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Un Gentiluomo chiamato Larry Lemieux: quando per vincere devi perdere Il 24 Settembre 1988 alle Olimpiadi di Seul, Larry Lemieux, un uomo che a...

Altri Sport

71 anni del Boss: Bruce Springsteen e l’amore per lo Sport in una canzone Bruce Springsteen, per molti semplicemente “The Boss”, compie oggi 71...

Pugilato

Billy Collins e quel pugno “dopato” che ha distrutto la sua vita Il 21 settembre 1961 nasceva il pugile di origini irlandesi Billy Collins,...

Integratori

La vitamina D (ergocalciferolo-D2, colecalciferolo-D3, alfacalcidolo) è una vitamina liposolubile che aiuta il corpo ad assorbire calcio e fosforo. Avere la giusta quantità di...

Integratori

Quando assumere il magnesio? Il magnesio è un minerale importante coinvolto in molti aspetti della salute dell’uomo. Molti studi dimostrano che può aiutare a...

Integratori

Caffeina e Sport La caffeina è una sostanza che può migliorare le prestazioni fisiche e mentali. Una singola dose può migliorare in modo significativo...

Integratori

A cosa serve la vitamina D? Il corpo umano produce vitamina D come risposta all’esposizione al sole, ma è possibile aumentare l’assunzione di vitamina...

Integratori

A cosa serve il Magnesio: benefici e controindicazioni Il magnesio è il quarto minerale più abbondante nel nostro corpo. È coinvolto in oltre 600...

Integratori

Benefici e controindicazioni della Caffeina La caffeina è lo stimolante naturale più comunemente usato al mondo. Si parla spesso di caffeina per i suoi...

Altri Sport

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 12 settembre 1913 nasceva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino...

TV

Sta per ripartire una nuova stagione calcistica, per certi versi la più strana e desueta dagli ultimi anni: la situazione legata al Covid è...

Inchieste & Focus

L’Altra Faccia di Pyongyang: la Corea del Nord e lo Sport “organico” di Kim Jong Un Oggi, 9 Settembre, si celebrano in Corea del...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro