Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Il Milan si vuole accordare con la Uefa ma solo a una condizione

[themoneytizer id=”27127-1″]

Il Milan si vuole accordare con la Uefa ma solo a una condizione

Il Milan ci ripensa e non dovrebbe presentare il ricorso al TAR contro la decisione  della Camera giudicante dell’UEFA per il mancato rispetto del Fair Play Finanziario nel triennio 2014-2017. 

Il club di via Turati vorrebbe evitare una battaglia legale visto che tra l’altro è stato già rinviato a giudizio, sempre dalla Camera Giudicante della Uefa, anche per il triennio 2015-2018.

L’ultima sentenza, accolta con rabbia dai vertici rossoneri, vedeva inflitti 12 mln di euro di multa, rosa europea limitata a 21 giocatori e soprattutto esclusione dalle Coppe nel 2021 qualora non venisse raggiunto il pareggio di bilancio.

Ecco allora che per evitare altre sanzioni, o la somma delle stesse, vista la situazione di classifica che vede il Milan ad una giornata dal termine difficilmente in Champions League, si sta pensando a una proposta di  patteggiamento. Patteggiamento che consisterebbe nell’ esclusione dalle coppe già dalla prossima stagione, In caso di Europa League che non farà versare troppe lacrime visti gli introiti minori della seconda coppa continentale. Mentre dovesse accadere il mezzo miracolo, ovvero qualificazione in Champions, le cose potrebbero cambiare eccome aprendo nuovi scenari su questo braccio di ferro.

[themoneytizer id=”27127-28″]

 

Emanuele Sabatino
A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Roma – Milan: la distanza non è solo nei chilometri Roma – Milan. Roma e Milano. Una splendida dicotomia. Difficile che chi ami una,...

Calcio

Le meteore della Serie A: il ‘lavapiatti’ milanista  Harvey Esajas 12 gennaio 2005. Mancano soltanto cinque minuti al termine della sfida tra il Milan...

Calcio

Campioni di Politica: quando gli sportivi salgono al potere Provando a fare una rapida e poco approfondita considerazione socio-psicologica, non suona poi così strano...

Calcio

Roberto Baggio: Genealogia del Divin Codino Quest’anno le candeline da spegnere sono cinquataquattro. Se provi ad affiancare le immagini di quando accarezzava palloni deliziando...

Calcio

Sadio Mané, i pantaloncini più belli che (non) avevo – Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno; insegnagli a...

Calcio

Pato firma per l’Orlando City. Sundas di American Group Sport Management esprime la propria soddisfazione: “Un grande colpo per l’MLS e per Orlando” Alexandre...

Calcio

Francesco Acerbi: storia di una rinascita Compie oggi 33 anni Francesco Acerbi, colonna difensiva della Lazio, la cui storia, oggi più che mai, ci...

Calcio

Cesare Maldini: il simbolo di un calcio che non c’è più Il 5 febbraio 1932 nasceva Cesare Maldini, compianto allenatore di un calcio che...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Le maledizioni e le imprecazioni rappresentano una vera e propria caratteristica nel mondo calcistico attuale....

Calcio

La Tigre Arkan e un sogno chiamato Champions League Il 15 Gennaio del 2000 moriva Željko Ražnatović, meglio conosciuto come la Tigre Arkan, il...

Calcio

Quando Pavel Nedved poteva “tradire” la Juve per andare all’Inter Il 22 dicembre 2003 veniva assegnato il Pallone d’oro a Pavel Nedved, fenomeno ceco e...

Calcio

Lazio: qualificarsi agli ottavi di Champions League non è sufficiente per essere una grande squadra Anche le vittorie possono insegnare. Come le sconfitte. È...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro