Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Il Milan cinese si affida agli “interisti” e le Bandiere non ci stanno

Il nuovo corso targato Cina del Milan non è cominciato nel migliore dei modi. Due sconfitte in tre gare e i primi dubbi sulla nuova gestione affidata al gruppo Sino-Europe Sports. La questione che sta tenendo banco, però, è a livello societario. I cinesi infatti hanno affidato l’alto management della squadra rossonera a due ex dirigenti interisti con Fassone nel ruolo di Amministratore Delegato e Mirabelli in procinto di diventare nuovo direttore sportivo. La scelta di affidare la ricostruzione dell’ormai ex club di Berlusconi a due ex neroazzurri ha fatto storcere il naso alla tifoseria e non solo. Sarebbe stata una scelta più gradita quella di far entrare nel Milan ex giocatori storici del compagine che portò i colori della squadra meneghina ai massimi livelli.

Dello stesso avviso le grandi bandiere milaniste. Se nella scorsa settimana era stato Maldini a chiedere prudenza sul giudizio del gruppo cinese, sottolineando come ci sia bisogno di tempo da una parte, ma allo stesso modo anche la necessità di rispetto e conoscenza della storia del calcio a Milano sponda rossonera, Demetrio Albertini, altra storica bandiera, ha espresso il suo “malessere” attraverso un Tweet che recitava “Io non sono interista” con una foto di uno stendardo all’interno di San Siro. Chiaro riferimento alla scelta di Fassone e Mirabelli. Anche Costacurta non c’è andato leggero, durante la trasmissione di Sky in cui è opinionista, in cui l’ex difensore scherzando, ma neanche troppo, ha suggerito alla dirigenza del nuovo Milan di non contattarlo, lasciando intendere che, alle condizioni attuali, la sua risposta sarebbe stata certamente un rifiuto.

Tempi duri quindi per il Milan, orfano da poco del suo Presidentissimo Berlusconi, ma già nella difficile condizione di dover dimostrare con i fatti e con le scelte, la buona gestione della nuova dirigenza del gruppo asiatico, cercando di convincere addetti ai lavori e tifosi. E per adesso non ci stanno riuscendo.

A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Ronaldo: Manifesto di un Futurismo “fenomenale”  Compie oggi 45 anni, Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo. Il Fenomeno che per il suo modo...

Calcio

C’era una volta l’U.S. Milanese, la terza forza di Milano L’8 Settembre 1928 l’Inter, per volere del Regime fascista, cambia la sua denominazione in...

Calcio

Roberto Rosato, “Faccia d’angelo” rossonera Piemontese, nato il 18 agosto 1943. Campione d’Italia, d’Europa e del mondo con il Milan. Ma non è Gianni...

Calcio

“We will Ruud you”: il calcio ai tempi di Gullit Se Marco Van Basten è la fiaba da raccontare ai figli la sera mentre...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Il 28 agosto 1981 moriva a Vienna Bela Guttmann, leggendario allenatore ungherese, che dopo aver...

Calcio

Giacinto Facchetti: Tre, come Treviglio Tra i tanti primati del calcio italiano, ce n’è uno, sempre passibile di aggiornamenti, incrociando le dita, che gli...

Calcio

Ronaldo: Fenomeno, a tutti i costi Sono le 14,30 del 12 luglio 1998. Parigi. Non un città qualsiasi, né una giornata qualsiasi. In quel...

Calcio

Armando Picchi: cuore, sangue e anarchia Il suo nome nel cuore dei vecchi interisti è sinonimo di leggenda. Il suo ricordo è legato all’Inter...

Calcio

Quando Zinedine Zidane poteva andare al Milan Compie oggi 49 anni Zinedine Zidane, il fenomeno franco algerino, attuale allenatore del Real Madrid, con il...

Calcio

Pierino Prati, il mestiere di far goal Il 22 giugno 2020 ci lasciava Pierino Prati, l’attaccante del Milan e della Roma, campione d’Europa con...

Calcio

A tu per tu con Mauro Suma A Tu per Tu con Mauro Suma, noto giornalista di fede rossonera. Suma inizia la sua carriera...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Il 20 giugno 2020 ci salutava Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro