Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Il Genoa di Ballardini: Work in Progress. Il subentrato che ce l’ha fatta

“Lavori in corso” è un singolo composto dai Gen Rosso e cantato da Francesco Guccini, capace di accendere con la propria voce anche un testo che di incandescente avrebbe di per sé davvero ben poco. Lo stesso ha fatto Davide Ballardini, chiamato a risolvere problemi al Genoa come il signor Wolf in uno storico scantinato americano. “C’è bisogno di silenzio. C’è bisogno di ascoltare. C’è bisogno di sentire, di capire […]. C’è bisogno di qualcosa, c’è bisogno di qualcuno, c’è bisogno di parole che non dice mai nessuno.”

Di pochi giorni fa la scelta di confermare il tecnico sulla panchina del Genoa. La notizie è stata accolta dalla tifoseria come un sorriso che entra, inevitabilmente, nel cuore. Il tecnico emiliano, a un passo dal record di vittorie in una singola stagione di Serie A (attualmente 11) ed al 6° posto nella classifica di media punti, è riuscito a conquistare salvezza e popolo rossoblu per la terza volta, sempre con le carte già sul tavolo. Cosa riuscirebbe a fare Ballardini con una rosa scelta, preparata e indottrinata dal primo all’ultimo giorno? Nemmeno a Palermo, essendo subentrato a Colantuono dopo la prima giornata, il tecnico ravennate può dire di aver guidato una squadra per tutta la durata di un campionato di Serie A. Se con la Lazio ha affrontato la preparazione estiva e la Supercoppa Italiana a Pechino, a Genova ha raggiunto tre salvezze alzando muraglie senza sbavature.

I mattoni? Pochi concetti, chiari e riservati, mai sdoganati per la sola volontà di brillare agli occhi dello spettatore. Perché in campo vanno i giocatori, ma questo lo dice anche Massimiliano Allegri. Poi capita anche che non si sieda su una poltroncina blucerchiata suscitando le reazioni più disparate, ma per 364 giorni all’anno Ballardini lavora nell’intimità, trasudando serietà e incutendo serenità. Merce rara nel mondo della condivisione sorridente, il più delle volte solamente di facciata. La facciata rossoblù, ad oggi ancora un cantiere aperto con la scritta “work in progress”, dal 1° Maggio ha messo l’elmetto. Senza mai dimenticarsi gli occhiali da sole, anche nei giorni di festa.

 

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Francesco Totti: le tappe indimenticabili della storia del Capitano Compie oggi 44 anni Francesco Totti, capitano e leggenda della Roma che, dopo aver lasciato...

Calcio

Napoli – Genoa: inizio e fine del gemellaggio più longevo della Serie A Oggi pomeriggio si giocherà al San Paolo Napoli – Genoa, valevole...

Calcio

Anna Magnani e Francisco Lojacono: una storia di calcio e di un tango a Via Veneto Il 26 settembre 1973 se ne andava all’età...

Calcio

Mario Jardel e quei saluti calorosi sotto la curva sbagliata Con il calciomercato nel vivo, riviviamo la storia di un bomber dal grande palmarès,...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Il 16 settembre 2016 moriva l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Calcio

Il nuovo infortunio occorso al giovane talento della Roma impone una riflessione sugli eccessi di un mondo, quello del calcio professionistico, che sembra incapace...

Calcio

Compie oggi 58 anni Renato Portaluppi, il brasiliano arrivato a Roma per spaccare il mondo, ma rivelatosi in pochi mesi uno dei “bidoni” più...

Calcio

Chi era Gaetano Scirea Il 3 settembre 1989 moriva  Gaetano Scirea, un campione vero, uno sportivo d’altri tempi, tragicamente scomparso in un incidente stradale...

Calcio

“We will Ruud you”: il calcio ai tempi di Gullit Se Marco Van Basten è la fiaba da raccontare ai figli la sera mentre...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Il 28 agosto 1981 moriva a Vienna Bela Guttmann, leggendario allenatore ungherese, che dopo aver...

Ultime Notizie Calcio

Dove eravamo rimasti? Dopo oltre tre mesi di astinenza causa pandemia da covid-19, il prossimo 20 giugno, salvo clamorose complicazioni, ripartirà finalmente il campionato...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Avrebbe compiuto oggi 79 anni Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue doti...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro