Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Il Genoa di Ballardini: Work in Progress. Il subentrato che ce l’ha fatta

“Lavori in corso” è un singolo composto dai Gen Rosso e cantato da Francesco Guccini, capace di accendere con la propria voce anche un testo che di incandescente avrebbe di per sé davvero ben poco. Lo stesso ha fatto Davide Ballardini, chiamato a risolvere problemi al Genoa come il signor Wolf in uno storico scantinato americano. “C’è bisogno di silenzio. C’è bisogno di ascoltare. C’è bisogno di sentire, di capire […]. C’è bisogno di qualcosa, c’è bisogno di qualcuno, c’è bisogno di parole che non dice mai nessuno.”

Di pochi giorni fa la scelta di confermare il tecnico sulla panchina del Genoa. La notizie è stata accolta dalla tifoseria come un sorriso che entra, inevitabilmente, nel cuore. Il tecnico emiliano, a un passo dal record di vittorie in una singola stagione di Serie A (attualmente 11) ed al 6° posto nella classifica di media punti, è riuscito a conquistare salvezza e popolo rossoblu per la terza volta, sempre con le carte già sul tavolo. Cosa riuscirebbe a fare Ballardini con una rosa scelta, preparata e indottrinata dal primo all’ultimo giorno? Nemmeno a Palermo, essendo subentrato a Colantuono dopo la prima giornata, il tecnico ravennate può dire di aver guidato una squadra per tutta la durata di un campionato di Serie A. Se con la Lazio ha affrontato la preparazione estiva e la Supercoppa Italiana a Pechino, a Genova ha raggiunto tre salvezze alzando muraglie senza sbavature.

I mattoni? Pochi concetti, chiari e riservati, mai sdoganati per la sola volontà di brillare agli occhi dello spettatore. Perché in campo vanno i giocatori, ma questo lo dice anche Massimiliano Allegri. Poi capita anche che non si sieda su una poltroncina blucerchiata suscitando le reazioni più disparate, ma per 364 giorni all’anno Ballardini lavora nell’intimità, trasudando serietà e incutendo serenità. Merce rara nel mondo della condivisione sorridente, il più delle volte solamente di facciata. La facciata rossoblù, ad oggi ancora un cantiere aperto con la scritta “work in progress”, dal 1° Maggio ha messo l’elmetto. Senza mai dimenticarsi gli occhiali da sole, anche nei giorni di festa.

 

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Lo scorso 6 aprile è stato il trentesimo anniversario dal primo ritorno di Roberto Baggio a Firenze da avversario. Il ‘Divin Codino’ alla Juventus...

Calcio

Helenio Herrera: Morte e Misteri dell’Inter del Mago Il 10 aprile 1910 nasceva Helenio Herrera, il Mago dell’Inter capace di vincere tutto. Della sua...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Calcio

Il “Best friulano”: Ezio Vendrame, la mezzala che sarebbe diventata un poeta  Ieri si è ricordata la scomparsa avvenuta il 4 aprile dello scorso...

Calcio

Giuseppe Chiappella: Firenze andata e ritorno Lombardo come Prandelli, tornò anche lui sulla panchina della Fiorentina. Giuseppe Chiappella scrisse pagine importanti della storia gigliata,...

Calcio

“Dale Boca, Bèlin”. Il club più prestigioso d’America, fondato su una panchina dai genovesi Buenos Aires, 3 aprile 1905. Un gruppo di adolescenti di...

Calcio

La storia di Alec Stock, esonerato due volte dall’irriconoscenza Il 30 Marzo 1917 nasceva Alec Stock, la cui storia rappresenta perfettamente la vita dell’allenatore...

Calcio

Ciao Mondo Sono già passati 3 anni da quando Emiliano Mondonico ci ha salutato dopo una dura battaglia contro il cancro. Un allenatore unico...

Calcio

Gaizka Mendieta, dai 90 miliardi ai dischi in finale di Champions League Ha compiuto ieri 47 anni Gaizka Mendieta, il centrocampista basco che dopo...

Calcio

Cesare Prandelli: il coraggio di fermarsi e il tempo che non torna più “No, il tempo non torna più. E ieri non eri tu,...

Storie di Sport

Roma-Napoli: una storia di calcio, cinema, musica e passione Domani sera si giocherà all’Olimpico Roma-Napoli, una partita che un tempo era definita il “Derby...

Calcio

Eraldo Pecci, la classe di “Piedone” Esordio in Serie A sul campo della Juventus, campione d’Italia sui bianconeri, due secondi posti a una lunghezza...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro