Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Il cuore grande di Antonio Candreva

[themoneytizer id=”27127-1″]

Il cuore grande di Antonio Candreva

In Italia le battaglie di principio si fanno ai danni dei più deboli e dei più piccoli.

Ed é cosí che è scoppiato lo scandalo di Minerbe in provincia di Verona che ha negato un pasto ad una bambina perché i genitori erano in ritardo con il pagamento della mensa.

Secondo la ricostruzione fatta dal sindaco, il sistema automatico per i pagamenti scala i soldi e si può andare in negativo solo di due pasti. Se si è arrivati a tal punto la ditta erogatrice dei pasti non li manda a scuola. Il sindaco quindi di comune accordo con gli addetti della mensa ha pensato di dare alla bambina insolvente un secondo sostitutivo composto da tonno con dei cracker e della frutta. Il misfatto è accaduto il 29 marzo e guarda caso quel giorno era proprio il giorno tanto atteso dai bambini perché era il giorno della pizza. Quando la piccola non si è vista recapitare la sua fitta si è messa a piangere.

Come al solito questo fatto increscioso che probabilmente alle porte del 2020 non dovrebbe neanche essere concepito ha scaldato gli schieramenti politici e l’opinione pubblica. Da una parte c’è chi per principio dice se non pagano non devono mangiare per correttezza nei confronti di chi paga, dall’altra chi usa il buon senso che dice è una negare un pezzo di pizza una bambina anche se effettivamente non ha pagato la mensa è un gesto di crudeltà.

A mettere fine a questa questione ci ha pensato però l’eroe che non ti aspetti: Antonio Candreva. Il giocatore dell’Inter, infatti, su internet ha letto questa notizia e ha deciso di prendere l’iniziativa. Ha contattato il sindaco dicendo che avrebbe pagato lui i pasti di questa bambina ma di anche tutti gli altri insolventi per un anno. Sono circa 30 bambini che grazie al gesto di un calciatore molto timido ma a cui stanno a cuore le cause benefiche, era già intervenuto per il terremoto dell’Aquila, potranno mangiare insieme e come gli altri. Senza discriminazioni, senza futili battaglie di principio e soprattutto, cosa più importante, senza crudeltà.

[themoneytizer id=”27127-28″]

Emanuele Sabatino

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Helenio Herrera: Morte e Misteri dell’Inter del Mago Il 9 novembre 19777 moriva Helenio Herrera, il Mago dell’Inter capace di vincere tutto. Della sua...

Calcio

L’Inter vuole approfittare di questo periodo particolare per battere la Juventus Dopo aver regnato incontrastata sul calcio nostrano per ben cinque anni, dal 2005...

Calcio

Dario Fo: il Premio Nobel che amava il calcio “vecchie maniere” Il 13 Ottobre 2016 moriva Dario Fo, uno degli artisti italiani più stimati...

Calcio

La Cina nel pallone: il sogno di Xi Jinping per un Dragone Rosso Mondiale Il primo Ottobre si festeggia il 71esimo anniversario della nascita...

Calcio

Sandro Tonali e i sogni che si avverano “Santa Lucia io vorrei un completo del Milan pantaloncini, maglietta e calzettoni”. È un freddo giorno...

Calcio

Ronaldo: Manifesto di un Futurismo “fenomenale”  Compie oggi 44 anni, Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo. Il Fenomeno che per il suo modo...

Calcio

Quando Le Roi Michel Platini era praticamente dell’Inter Siamo sul finire degli Anni Settanta. Sandro Mazzola ha smesso soltanto da pochi anni con il...

Calcio

C’era una volta l’U.S. Milanese, la terza forza di Milano L’8 Settembre 1928 l’Inter, per volere del Regime fascista, cambia la sua denominazione in...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Avrebbe compiuto oggi 79 anni Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue doti...

Calcio

Javier Zanetti racconta Giappone e Corea del Sud 2002 In occasione dei 47 anni compiuti da Javier Zanetti, recordman di presenze con l’Argentina (145,...

Calcio

Armando Picchi: cuore, sangue e anarchia Il suo nome nel cuore dei vecchi interisti è sinonimo di leggenda. Il suo ricordo è legato all’Inter...

Calcio

L”Inter spreca una ghiotta opportunità per mantenere il passo della Juventus pareggiando una partita rocambolesca contro il Sassuolo. Neroverdi subito in vantaggio dopo appena...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro