Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Il Cesena Calcio nei guai. La Finanza sequestra 11 milioni di euro alla società

Blitz della Guardia di Finanza nella sede del Cesena Calcio. Sequestrati 11 milioni di euro in beni all’ex presidente Igor Campedelli che è coinvolto, insieme ad altre 5 persone, in un’inchiesta della Procura di Forlì che indaga proprio sulla squadra di calcio romagnola.

L’accusa ritiene che gli indagati attraverso una serie di raggiri avrebbero svuotato le casse della società mandando i soldi in dei fondi neri di proprietà degli indagati. Non solo il Cesena è coinvolto nello scandalo, ma anche altre 2 società ovvero Villa Turi srl e Double T srl, tutte riconducibili a Campedelli, Potito Trovato, Coclide Mastrorazio, Luca Leoni, Luca Mancini e Maurizio Marin.

Il sequestro, emesso dal Gip Luisa Del Bianco su richiesta del procuratore Sergio Sottani è stato fatto per prevenire eventuali sparizioni di beni mobili ed immobili una volta scoperta l’inchiesta. Le accuse prevedono emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, omesso versamento Iva, simulazione di reato, appropriazione indebita, riciclaggio e falso in bilancio ed i numerosi beni sequestrati sono 65 conti correnti, 34 depositi titoli e 6 cassette di sicurezza detenuti in 44 banche italiane,29 quote di società romagnole, di Roma e Milano per oltre 144mila euro come beni mobili e 19 fabbricati e 14 terreni in Romagna e a Milano ed un’autovettura come beni immobili.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro