Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Il calcio dei Supereroi

A cura di Paolo Seghezzi, ex-calciatore, allenatore, consulente sportivo di Calcio Profiler

“Il calcio è di chi lo ama” sostiene qualcuno più erudito del sottoscritto. Ed in effetti è la frase poetica alla quale io stesso mi attacco quando vado incontro a qualcosa che non mi piace. Uno dei fenomeni che mette a dura prova la democraticità di questo mantra è il più superficiale in assoluto: l’aspetto fisico! E’ un dibattito trasversale a molti ambiti, sia nella vita che nel lavoro, ed è spesso il mondo femminile il bersaglio più consueto. Ebbene, il mondo del calcio non fa eccezione! In questo caso si tratta ovviamente della “prestanza”; è rarissimo che un DS o un Responsabile del settore giovanile non faccia cascare l’occhio immediatamente sulla statura di un giocatore all’interno di una scheda tecnica. Non faccio demagogia, anche quello è un fattore importante, ma a mio avviso assolutamente non imprescindibile. Sarebbe facile citare fenomeni argentini sotto il metro e settanta, ma non è l’obiettivo di questa riflessione.

Siamo d’accordo, quando ci si presenta un centrale difensivo che sfiora il metro e novanta la spia dell’interesse si accende immediatamente, ma possono determinazione, abnegazione, personalità e professionalità essere indicatori meno significativi di qualche centimetro in più o in meno? Questo è il centro della riflessione; a mio avviso tutti quelli citati restano (compresa la prestanza fisica… si intende…) “talenti” importanti, sui quali poggiano le capacità specifiche del calciatore (tecniche, tattiche… ecc…), ma è lo sbilanciamento del loro peso a favore della fisicità che non mi trova d’accordo.

E questo non è affatto un punto marginale di analisi, perché, fin da giovanissimi, i piccoli aspiranti campioni si trovano al cospetto di un’etichettatura che può creare anche risvolti psicologici molto seri ad un ragazzino ancora a corto di strumenti per assorbire una bocciatura “a prescindere” (ma davvero possiamo essere sicuri di che altezza raggiungerà un 2004 vedendolo oggi?).

Concludo stuzzicando l’analisi di voi che leggete, il calcio non è il mondo dei tronisti, il calcio non è un casting per il nuovo volto di Armani, il calcio non è il sumo; il calcio è bello anche perché è un insieme di fattori, mutabili nel tempo, una serie di variabili, a volte perfino impazzite! Il calcio ha il dovere di non creare modelli effimeri; ergo spero che si torni a valutare a 360° il giovane, prima del calciatore, con tutte le sue caratteristiche, perché un pregiudizio cieco può far perdere un buon giocatore e soprattutto può guastare il futuro di un giovane, aldilà del rettangolo di gioco.

 

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Calcio

Ebrima Darboe, il sogno di una cosa – E poi, e poi Gente viene qui e ti dice Di saper gia’ Ogni legge delle...

Sport & Diritti

Progetto SAFE, SAVE THE DATE! Infoday 5: l’ultimo appuntamento dedicato “alla sicurezza del minore d’élite durante l’allenamento e nel calcioA5 femminile è in arrivo”,...

Salute e Benessere

Sport e fitness, dagli acquisti di attrezzature online al personal trainer interattivo Con le restrizioni dovute all’emergenza coronavirus, il settore dello sport e fitness...

Calcio

Progetto SAFE, SAVE THE DATE! Infoday 4: si avvicina il penultimo appuntamento dedicato “agli effetti dell’emergenza sanitaria Covid19 nello sport: la dirigenza tra normative, prudenza e sicurezza”, e “alle...

Sport & Diritti

SAFE: Infoday 3: al via il IV e V tavolo tematico dedicati “alla discriminazione razziale e sport” e “discriminazione di genere nell’ambito del CalcioA5”,...

Altri Sport

SAFE: Info day 5- Al via il V° Webinar su “La sicurezza del minore nel calcio a 5 d’élite” e “Principi etici del dirigente...

Calcio

Helmut Haller: il giocoliere teutonico Il biondone di Augusta. Helmut Haller: un teutonico consacrato in Italia. Lo stivale è diventato presto casa sua. Lui,...

Calcio

Jack Grealish: l’Orfeo di Birmingham Scorrendo le classifiche dei top campionati in giro per l’Europa non si può che restare ammaliati dal richiamo della...

Basket

36 anni del Re: LeBron James e il segreto dell’eterna giovinezza Compie oggi 36 anni LeBron James, il Re che anche quest’anno ha fatto...

Calcio

Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: La “Sindrome di Ronaldo” Il 20 Novembre si celebra la Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia...

Alimentazione

10 soppressori naturali dell’appetito che ti aiutano a perdere peso Esistono molti prodotti dimagranti sul mercato. Funzionano in modi diversi, riducendo l’appetito, bloccando l’assorbimento...

Allenamento

A casa come in palestra. Cresce l’home fitness anche in Italia Allenarsi a casa e costruirsi una piccola palestra, pur tra le difficoltà legate...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro