Connect with us

Cerca articoli

Calcio

I Leoni e i Fantasmi

Ci sono molti modi di combattere i propri fantasmi. Nella nazionale inglese, ci sono due storie che hanno a che fare proprio con questo. Oggi i “tre leoni” si giocano la loro qualificazione contro la Svezia ai mondiali. L’allenatore Gareth Southgate ha in sua moglie Alison un punto di riferimento imprescindibile. La donna che lo ha aiutato nei momenti difficili della carriera, standogli vicino ad esempio quando sbagliò un clamoroso rigore a Euro 96. Era l’europeo che si giocava in casa e Gareth ha sempre ammesso di ricordare quel rigore come un fantasma che lo perseguita. Alison adesso fa il tifo per lui ai mondiali in Russia. Quando si sono conosciuti, Alison era fidanzata con un altro uomo, Russel Gibbs, anzi, ci conviveva proprio. Ebbene l’allenatore dell’Inghilterra tanto fece che riuscì a fare in modo di fidanzarsi con lei, creando di fatto un cuore spezzato. Russell ai tempi non la prese benissimo, ovviamente. Ma adesso dice “se ho dovuto sacrificare la mia fidanzata per vedere un allenatore vincente e la mia nazionale giocare ai mondiali, beh, allora ne è valsa la pena”. Russel ha poi conosciuto la donna della sua vita con cui sta felicemente. Non ha più rancori. E Southgate ha allontanato l’incubo di quel rigore sbagliato vincendo ai rigori contro la Colombia e abbracciando, come da foto, sua moglie alla fine.

L’allenatore Southgate peraltro, ha concesso ad un suo giocatore di lasciare il ritiro in Russia per andare in Inghilterra a veder nascere il figlio. Il giocatore in questione è Fabian Delph. Fabian è diventato famoso perchè tempo fa, appena arrivato al Manchester City, dichiarò di vedere e parlare con i fantasmi. Proprio così, chiacchierava con gli spettri e li vedeva girare per casa. Delph è corso a casa e il suo allenatore ha detto “ci sono cose più importanti del calcio, vero è che la coppa del mondo arriva una volta sola, ma anche essere padri”. Fabian è volato accanto alla moglie per un evento unico quanto una finale.

Se non altro le due storie che si incrociano, ci insegnano che c’è sempre un modo per sconfiggere i propri fantasmi, che siano un rigore sbagliato anni prima, un cuore spezzato, o un fantasma vero e proprio. Ci vuole qualcun altro che si prenda cura di noi, o ci faccia prendere cura di lui. Alcuni incauti lo chiamano amore, forse non sanno quello che dicono, ma noi vogliamo credergli, hai visto mai i fantasmi finalmente si riposano e un abbraccio scioglie quello che fa male.

A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Ronaldo: Manifesto di un Futurismo “fenomenale”  Compie oggi 45 anni, Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo. Il Fenomeno che per il suo modo...

Calcio

Sempre jogando, Dirceu Il 15 settembre 1995 moriva in un incidente stradale a soli 43 anni il calciatore brasiliano Dirceu, vecchia conoscenza della Serie...

Calcio

Paul Breitner: oltre il Muro dell’apparenza Compie oggi 70 anni Paul Breitner, iconico calciatore tedesco che non ha mai nascosto le sue idee politiche...

Calcio

Chi era Gaetano Scirea Il 3 Settembre 1989 moriva Gaetano Scirea, un campione vero, uno sportivo d’altri tempi, tragicamente scomparso in un incidente stradale...

Calcio

Zavarov, lo ‘Zar’ che girava in Duna e sognava la pace Una squadra che da più di un anno deve porre rimedio all’addio al...

Storie di Sport

Uruguay 1930, l’inizio di tutto (dove successe di tutto) Il 30 luglio 1930 terminava la prima edizione dei Mondiali di calcio della storia, con...

Calcio

21-6-1978, Argentina-Perù: Marmellata rosso sangue Se è vero che ogni edizione della Coppa del Mondo ha avuto il suo sottoscala, lo sgabuzzino dove si...

Calcio

E così, dopo quattro anni, il gran circo dei mondiali torna a varcare l’Atlantico. Per la prima volta sopra la linea del Rio Grande,...

Calcio

Ronaldo: Fenomeno, a tutti i costi Sono le 14,30 del 12 luglio 1998. Parigi. Non un città qualsiasi, né una giornata qualsiasi. In quel...

Calcio

Ai mondiali qualche (relativa) sorpresa è ancora possibile: sembra questo il senso dell’edizione di Germania 2006 nella quale si erge a protagonista la squadra...

Calcio

Mexico ’86, 22 Giugno: Maradona racconta la “Mano de Dios” Il 22 Giugno 1986 durante in Mondiali in Messico Diego Armando Maradona segna il...

Calcio

31 anni da Italia 1990, le Notti Magiche e il trionfo dell’ultima Germania divisa L’8 giugno di 31 anni fa iniziavano i Mondiali di...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro