Connect with us

Cerca articoli

Calcio

I giocatori più cattivi della Serie A e della Storia del calcio

[themoneytizer id=”27127-1″]

I giocatori più cattivi della Serie A e della Storia del calcio

Il calcio, si sa, è uno sport in cui i fallacci sul campo sono eventi praticamente all’ordine del giorno. Quante volte, per esempio, vi è capitato di imprecare contro l’arbitro durante una partita perchè, secondo voi, era stato troppo morbido nel sanzionare un brutto fallo da gioco?

Ma quali sono calciatori che hanno visto sventolarsi in faccia più cartellini rossi in faccia nella storia del calcio? Una domanda che, a parere di chi scrive, qualunque buon tifoso si sarà posto almeno una volta nella vita.

La risposta a questo dubbio ha un vero e proprio recordman con un nome ed un cognome ben precisi. Questo calciatore inoltre, a giudicare dai numeri di questa classifica, difficilmente verrà scalzato nel breve periodo.

Per quel che riguarda la storia dei campionati di serie A, il calciatore che ha rimediato il maggior numero di espulsioni è un ex difensore dell’Atalanta e della Juventus: l’uruguiano Paolo Montero. Egli, per l’esattezza, ha raccolto in ben 13 stagioni, dal 1992 al 2005, ben 16 espulsioni.


Dietro all’ex bianconero seguono altri cinque calciatori che hanno subito ben 12 espulsioni in carriera. Essi, guarda caso, hanno ricoperto tutti il ruolo o di difensore o quello di centrocampista nelle squadre in cui hanno militato.

Tra questi possiamo citare l’attuale commissario tecnico della nazionale italiana Under 21, Luigi di Biagio, ma anche pezzi grossi come Christian Ledesma, Sulley Muntari o Giampiero Pinzi.

Ecco alcuni dati, invece, sulle squadre e i singoli calciatori più cattivi dell’attuale campionato di calcio in corso, quello della stagione 2018/2019.

Per quel che riguarda le squadre si nota subito che, nella prime posizioni, vi sono soprattutto team considerati “provinciali”: Cagliari con 7 rossi, seguito da un gruppo, fermo a 5 espulsioni, che comprende il già retrocesso Chievo, il Genoa ed il Sassuolo.

La prima “grande” squadra che si trova in questa speciale classifica è il Napoli che, con 5 espulsioni a carico, occupa anche lui la seconda posizione.

Anche per quel che riguarda i singoli calciatori si nota subito che, le prime posizioni, sono occupate da tesserati di alcune squadre di media/bassa classifica. Nelle prime posizioni, con 2 espulsioni a carico nella stagione in corso, vi sono: Romero Cristian del Genoa, Barella Nicolò del Cagliari, Cionek Thiago Rangel della Spal e Depaoli Fabio del Chievo.

Abbiamo trovato anche alcune statistiche sui giocatori più espulsi di sempre a livello mondiale. Al primo posto risulta esserci il difensore colombiano Gerardo Bedoya (in copertina, ndr) che detiene il record, difficilmente battibile, di 46 rossi ricevuti in 20 di carriera sui campi di calcio.

Al secondo posto vi è il francese Cyril Rool con 25 espulsioni a carico. Al terzo, guarda un po’, ecco nuovamente Paolo Montero che risulta aver subito ben 23 espulsioni in tutta la sua carriera, sia in squadre di calcio italiane che di oltreconfine.

In quarta vi è un nome che richiama uno dei giocatori attuali più forti di tutti: il capitano del Real Madrid, Sergio Ramos, che si è fermato a 21. Ultimo, ma non meno cattivo, è lo spagnolo Padlo Alfaro Armengot fermatosi a “soli” 18 cartellini.

Anche in questo caso tutti i calciatori più cattivi di sempre hanno ricoperto, o ricoprono, i ruoli di difensori o centrocampisti. Come dire: “il lupo perde il pelo ma non il vizio”.

Per chiudere il pezzo vorrei citare la celebre frase di Henry Blaha, ex rugbista e attuale giornalista statunitense, che ha detto che il calcio è “uno sport per gentiluomini giocato da bestie”.

[themoneytizer id=”27127-28″]

A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Chilavert non si giudica dalla copertina Compie oggi 56 anni José Luis Chilavert, leggendario portiere del Paraguay. Per celebrarlo vi raccontiamo un aneddoto davvero...

Calcio

Serie A: il prossimo anno sarà un campionato equilibrato? Il pallone non si ferma. Con la sbornia della vittoria agli Europei ancora da smaltire...

Calcio

Giacinto Facchetti: Tre, come Treviglio Tra i tanti primati del calcio italiano, ce n’è uno, sempre passibile di aggiornamenti, incrociando le dita, che gli...

Calcio

Le meteore della Serie A: Adrian Pit, 41 minuti per entrare nella storia della Roma Compie oggi 38 anni Adrian Pit, l’esterno romeno che...

Calcio

La C2 del Licata e le origini di “Zemanlandia” Dilectissima. Così nel XIII° secolo Federico II di Svevia appellò Licata, cittadina in provincia di...

Calcio

Carlos Caszely, il calciatore che sfidò Pinochet Compie oggi 71 anni Carlos Caszely, il calciatore cileno che si oppose al Regime di Augusto Pinochet....

Calcio

Chiedi chi era Masinga Il nostro tributo a Phil Masinga, simbolo dei Bafana Bafana, scomparso 2 anni fa, che oggi avrebbe compiuto 52 anni....

Calcio

Quando Messi stava per andare al Como Compie oggi 34 anni Leo Messi, il fenomeno argentino che in ogni sessione di mercato entra nei...

Calcio

Pierino Prati, il mestiere di far goal Il 22 giugno 2020 ci lasciava Pierino Prati, l’attaccante del Milan e della Roma, campione d’Europa con...

Calcio

Manu Chao, la passione per il calcio con il Genoa nel cuore Il 21 giugno 1961 nasceva, nella città di Parigi, José Manuel Arturo...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Il 20 giugno 2020 ci salutava Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue...

Calcio

Mauro Tassotti, il Djalma Santos bianco “Puoi togliere il ragazzo dal ghetto ma non il ghetto dal ragazzo”, dice Zlatan Ibrahimovic. Potremmo portare questa...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro