Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

Quando Homer Simpson divenne una leggenda (vera) del Baseball

Quando Homer Simpson divenne una leggenda (vera) del Baseball

Il 19 aprile 1987 viene trasmessa per la prima volta sulla televisione americana una puntata del cartone diventato il più longevo mai trasmesso, «I Simpson». Una serie che ha avuto un grandissimo impatto nella cultura popolare, ma non solo. Anche lo Sport non ha dimenticato il contributo di Homer & co. 

“Benvenuto Homer Simpson.”

Nel 2017, a 25 anni  dalla messa in onda dell’iconico “Homer alla battuta”, la prima puntata (datata 1992) in cui il papà di casa Simpson si cimenta in uno sport, il mondo del baseball si accorse del grande contributo dato alla causa ed in una cerimonia speciale a New York introdusse il capofamiglia nel Nirvana di questo sport, la Hall of Fame della MLB, la lega professionistica di baseball americana. Il motivo è presto detto.

In “Homer at the Bat” il protagonista si mette alla guida della squadra della centrale nucleare in cui lavora e nonostante le intromissioni del Signor Burns la porta a grandi successi grazie anche all’acquisto di alcuni big dell’Original Game, ovvero Ken Griffey Jr, Ozzie Smith, José Canseco e Wade Bogg. Proprio questi 4 grandi giocatori, all’epoca tutti all’apice della carriera ed oggi tutti nella Hall of Fame hanno introdotto nel 2017 Homer Simpson in questo speciale paradiso per gli amanti dello sport.

La cerimonia è stata meravigliosa ed è cominciata con la messa in onda della famosa puntata che è entrata nella storia della tv perché mai prima del 20 febbraio 1992 un programma aveva battuto il Cosby Show nella sua fascia oraria e alla premiazione oltre ad un Homer Simpson gigante, è arrivato a ritirare il premio anche Al Jean, lo showrunner della serie.

Lo stesso protagonista ha poi ringraziato i presenti con un messaggio preregistrato, ed allora con la voce di Dan Castellaneta, il doppiatore originale di Homer, ha echeggiato sui gradini del palazzo l’emozione del nuovo membro della Hall of Fame: “E’ con somma umiltà che entro nella Hall of Fame. Era anche giunto il momento visto chi già c’è: sono certo più grasso di Babe Ruth, Balder e di Ty Cobb ma almeno ho un dito in più di Mordecai ‘Three finger’ Brown.

All’interno della sala dedicata ad Homer, tutto su quel famoso episodio di 25 anni fa insieme ad alcuni cimeli tratti dal “Più intelligente programma tv mai creato”, almeno secondo Steven Hawking.

 

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Perché corro alla Maratona di New York Il 13 settembre 1970 si correva la prima edizione della Maratona di New York, quest’anno rimandata a...

Calcio

Roberto Donadoni, gli Usa e una simulazione ‘da Oscar’ Compie oggi 57 anni Roberto Donadoni, splendido centrocampista d’attacco del Milan imbattibile, oggi allenatore. Per...

Basket

Don Haskins, il Martin Luther King bianco del Basket americano Il 7 Settembre 2008 moriva a El Paso, in Texas, Don Haskins, leggenda del...

Altri Sport

Le due vite “estreme” dell’Ironman Todd Crandell Cominciò tutto con due sorsi di birra, a tredici anni. Iniziò così la road to perdition di...

Calcio

Coppa del Bicentenario: quando i SuperEroi del Team America sfidarono il Mondo Nell’estate del 1976, in territorio statunitense, il mondo del calcio diede vita...

Basket

Krešimir Ćosić, la leggenda del Fenomeno che disse di No alla Nba Spiegarlo ai giovani di oggi forse è quasi impossibile, però c’è stato...

Basket

Kobe e Gianna: come te lo immagini il paradiso? Avrebbe compiuto oggi 42 anni Kobe Bryant, la leggenda dei Los Angeles Lakers recentemente scomparso...

Storie di Sport

Jimmy Arias: la stella cadente che inventò il dritto moderno Compie oggi 56 anni Jimmy Arias, il tennista statunitense considerato il padre del dritto...

Calcio

Kyle Rote Jr, storia (dimenticata) della stella che non sapeva di esserlo Provate a chiedere a Kyle Rote Jr, oggi distinto sessantottenne residente in...

Altri Sport

Lou Gehrig, lo Sportivo che ci ha fatto conoscere la SLA Per la Giornata Mondiale per la lotta alla Sla che si celebra oggi,...

Pugilato

La storia dell’australiano Les Darcy, una fiamma bruciata troppo in fretta James Leslie Darcy, detto “Les”, fu un pugile australiano di grande talento, i...

Altri Sport

I rivoluzionari dello Sport: Bill James, l’inventore dell’algoritmo vincente Il 17 giugno 2003 veniva pubblicato il libro “Moneyball” in cui l’autore Michael Lewis racconta...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro