Connect with us

Cerca articoli

Azzardo

Gratta e…uno su otto milioni ce la fa. Ma quanto è dura vincere?

Il viaggio che abbiamo intrapreso all’interno dei giochi che sono entrati nella nostra quotidianità e del loro coefficiente di equità oggi ci porta ai “Gratta e Vinci”. Sapevate che prima di essere stampati ed immessi nel mercato, devono essere descritti dettagliatamente e pubblicamente con un documento ufficiale AAMS sulla gazzetta ufficiale? Tutte le informazioni sono pubbliche, basta avere la voglia di andare a cercarle. L’ho fatto per voi. Ho pescato uno degli ultimi “gratta e vinci” immessi sul mercato (il 10 novembre 2016), il “100x”. Non esprimerò giudizi. Solo fatti.

Costo biglietto: €20

Biglietti stampati: 17,760,000

Distribuzione dei premi:

A vederla così forse non vi dice nulla, ma leggiamola bene.

Innanzitutto, facendo una semplice addizione, vediamo che i biglietti vincenti sono  8,265,096 su 17,760,000. Quindi perderemo più di una volta su due. Per l’esattezza porteremo a casa un premio solo il 46.5% delle volte. Inoltre, circa 5.7 milioni di biglietti non ci porteranno alcun profitto, ma si limiteranno a ridarci indietro l’importo speso (che tra l’altro spesso viene spesso reinvestito in un nuovo biglietto… e non ditemi che non lo fate). Ben 15,294,704 biglietti, quindi, su 17,760,000 non ci porteranno alcun profitto netto (perché sono perdenti o ci fanno pareggiare). Fa male, lo so, ma l’86% delle volte che compreremo un biglietto avremo poco di cui festeggiare.

Analizziamo ora la probabilità di vincere il primo premio da €5.000.000, con soli 2 biglietti vincenti, questa è 1 su 8,880,000. Ripeto, per la matematica si vince circa una volta ogni 8 milioni, ma si viene pagati 5 milioni... Molto meno rispetto alle reali possibilità di vincita.

Tirando le somme e risparmiandovi complicati conti matematici, questo “100x” prevede di incassare circa 355 milioni di euro (biglietti stampati moltiplicati per il costo del biglietto 20 euro) e al giocatore vengono ridistributi poco meno di 300 milioni (biglietti vincenti moltiplicati l’importo vinto di ciascuno), questo significa che questo “gratta e vinci” è un gioco tarato all’84%.

Potete aggiungerlo alla nostra classifica di “equità” che abbiamo cominciato a stilare nel precedente articolo. La situazione si comincia a delineare, vero?

Per chi volesse saperne di più sul gratta e vinciin esempio può consultare il Prot. 109494/RU su questo link:

https://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/portale/documents/20182/527578/645+-+Decreto+100X.pdf/eb0e0639-ec78-4f98-92dd-ce259cc4748e

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: La dura legge del “Gratta e Vinci” | Il Blog di Cristiano Blanco

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Storie di Sport

Uruguay 1930, l’inizio di tutto (dove successe di tutto) Il 30 luglio 1930 terminava la prima edizione dei Mondiali di calcio della storia, con...

Altri Sport

L’ultimo arrembaggio del più famoso dei Pirati: Pantani e l’impresa nell’Inferno del Galibier Quando parliamo di tour de France e di Marco Pantani, non...

Calcio

La Leggenda di Pelé che “ferma” la Guerra del Biafra in Nigeria Il 6 luglio 1967 l’esercito nigeriano entra nella regione del Biafra, dando...

Altri Sport

Quando i Re del Rugby curarono le ferite della Grande Guerra Il 28 giugno 1919 veniva firmato il Trattato di Versailles che poneva fine...

Altri Sport

Spionaggio e ciclismo: come l’Affare Dreyfus portò alla nascita del Tour de France Inizia oggi da Brest l’edizione numero 108 del Tour de France. La grande...

Altri Sport

Lou Gehrig, lo Sportivo che ci ha fatto conoscere la SLA Per la Giornata Mondiale per la lotta alla Sla che si celebra oggi,...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Il 20 giugno 2020 ci salutava Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue...

Altri Sport

I rivoluzionari dello Sport: Bill James, l’inventore dell’algoritmo vincente Il 17 giugno 2003 veniva pubblicato il libro “Moneyball” in cui l’autore Michael Lewis racconta...

Altri Sport

Stoccolma 1956: quelle Olimpiadi Australiane che si disputarono in Svezia Domenica 10 giugno 1956 allo Stockholm Stadium nell’omonima città di Stoccolma si svolse una...

Basket

Drazen Petrovic: poesia sospesa tra Mozart e Nietzsche Il 7 giugno 1993 ci lasciava Drazen Petrovic, uno dei migliori interpreti della pallacanestro mondiale. Una...

Calcio

Bianchi contro Neri, la partita “razzista” dove nessuno si sentì discriminato Estate 1979; West Midlands, più precisamente West Bromwich. La società di casa allo...

Calcio

Roberto Baggio: Genealogia del Divin Codino Sta avendo enorme successo il film da poco uscito su Netflix “Il Divin Codino”, dedicato alla vita di...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro