Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

Gran Galà di KickBoxing, intervista al grande protagonista Andrea Anastasia

Il 7 Ottobre al Roma Sport Experience, l’evento sportivo organizzato da Opes Italia in collaborazione con le maggiori federazioni sportive italiane, sarà una giornata interamente dedicata alla Kickboxing. Nella suggestiva cornice del Teatro 1 del parco Giochi di Cinecitta’ World, andrà  infatti in scena il Gran Galà Cinecitta’. Un evento che vedrà coinvolti tanti atleti professionisti con ben 10 incontri già programmati. Uno dei protagonisti di questo importante appuntamento sarà Andrea Anastasia che sul “Super TATAMI”, una nuova pedana di combattimento, completamente innovativa, progettata e ideata da Tiziano Pugliese, maestro della Full Kontact Latina e organizzatore del Gran Galà, sfiderà Giovanni Moscati, in un match valido per la categoria 75 Kg senior. Noi di Io Gioco Pulito Abbiamo voluto intervistare Andrea Anastasia per sapere come si sta preparando all’evento di sabato 7 Ottobre.

 

Il 7 Ottobre sarai protagonista in uno dei 10 match del Main event del Gran Galà Cinecitta’ all’interno della suggestiva cornice del Teatro 1 del parco divertimenti. Che emozioni provi?

Beh, ovviamente sono felicissimo. Combattere in una scenografia di questo calibro, in uno dei più belli e grandi teatri d’Europa, in una organizzazione degna dei più grandi eventi di sport da combattimento. Il sogno di ogni atleta…Cosa desiderare di più? Emozionato e Determinato.

Come ti stai preparando a questo match? Conosci già il tuo avversario?

Mi sto preparando insieme al mio Maestro, Tiziano Pugliese, nonché organizzatore e promoter dell’evento. Stiamo seguendo un regime d’allenamento mirato e curato nei dettagli in tutte le sue fasi. Ci stiamo preparando al meglio per questo match. Non conosco molto bene il mio avversario, ma so per certo che è un’atleta di livello, sarà bello misurarmi con lui…Che vinca il migliore!!!

Come hai iniziato ad avvicinarti a questo sport?

Da bambino. Avevo 8 anni circa, mi avvicino alla kickboxing grazie a mio cugino, che già praticava questo sport. Li ho avuta la fortuna e la possibilità di conoscere il mio Maestro (di vita e di sport) e questo fantastico mondo. Da quel giorno non ho mai più mollato la presa, passione pura, che è sempre aumentata con gli anni e ancora adesso non si spegne mai. Era il lontano 2004…

Fino a questo momento quale è stata la più grande soddisfazione nella tua carriera?

Di soddisfazioni ne sono arrivate molte. Per citare le più importanti, senza dubbio ricordo i due titoli Italiani, le due coppe europee, e le due coppe del mondo “BestFighter”, tutte conquistate nella mia disciplina “madre”, il Light Contact. Altre grandi soddisfazioni sono state le varie rappresentanze della Nazionale Italiana. Dal 2009, con i Cadetti, fino al 2014 con i “grandi” Senior. La soddisfazione maggiore, però, rimane quella di essere riuscito a fare della mia passione un lavoro, senza dubbio, il mio più grande orgoglio!!!

Roma Sport Experience è un evento molto importante per la crescita e lo sviluppo dello sport a Roma e non solo. Come valuti lo stato attuale della Kickboxing in italia e nella nostra città?

Un grande evento che contribuisce alla crescita e alla diffusione di questo splendido sport, a Roma e in tutta Italia. Il nostro è un movimento in continua crescita, sempre più persone si avvicinano al nostro mondo. Siamo sulla giusta strada…

Secondo te cosa manca al movimento italiano della Kickboxing per arrivare ai livelli delle maggiori scuole mondiali?

Le istituzioni. Purtroppo in Italia siamo ancora considerati come sport “minore”, se si parla di sport, si parla solo di calcio. Le cose stanno pian piano cambiando, ma c’è ancora poca conoscenza e cultura popolare riguardo a certe discipline sportive.In altri paesi, sport da combattimento come la kickboxing sono molto più conosciuti e seguiti di quanto lo si faccia in Italia, e chiaramente le stesse istituzioni promuovono e appoggino di più tali sport. Questo spesso fa la differenza…

Cosa consiglieresti ad un giovane che si sta avvicinando a questo sport?

Consiglierei di imparare a divertirsi e di non arrendersi ai primi ostacoli. Questo sport ha davvero tanto da offrire, oltre la semplice disciplina sportiva. Una vera e propria scuola di vita…Provare per credere!!

Dopo questo importante match quali saranno i tuoi prossimi obiettivi?

Il mio obiettivo primario sarà quello di riconquistare la maglia azzurra. Dopo un periodo difficile, per via di alcuni infortuni sono pronto a ripartire al meglio e tornare “in campo” più in forma che mai. Tanta voglia di divertirmi e di dimostrare quanto valgo…Sono pronto!!

 

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Altri Sport

Lou Gehrig, lo Sportivo che ci ha fatto conoscere la SLA Per la Giornata Mondiale per la lotta alla Sla che si celebra oggi,...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Il 20 giugno 2020 ci salutava Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue...

Altri Sport

I rivoluzionari dello Sport: Bill James, l’inventore dell’algoritmo vincente Il 17 giugno 2003 veniva pubblicato il libro “Moneyball” in cui l’autore Michael Lewis racconta...

Altri Sport

A tu per tu con Inés Trocchia, tra Sport e Moda A Tu per Tu con Inés Trocchia, modella di successo. Ines ha avuto...

Calcio

Quando Leopardi inventò la letteratura sportiva Il 14 giugno 1837 moriva Giacomo Leopardi, uno dei più grandi poeti della storia dell’umanità. Per ricordarlo vi...

Altri Sport

Stoccolma 1956: quelle Olimpiadi Australiane che si disputarono in Svezia Domenica 10 giugno 1956 allo Stockholm Stadium nell’omonima città di Stoccolma si svolse una...

Basket

Drazen Petrovic: poesia sospesa tra Mozart e Nietzsche Il 7 giugno 1993 ci lasciava Drazen Petrovic, uno dei migliori interpreti della pallacanestro mondiale. Una...

Calcio

Bianchi contro Neri, la partita “razzista” dove nessuno si sentì discriminato Estate 1979; West Midlands, più precisamente West Bromwich. La società di casa allo...

Calcio

Il Campionato Romano di Guerra: il calcio a Roma durante e dopo l’occupazione nazista Il 5 giugno 1944 a Roma si respirava un’aria nuova...

Calcio

4 giugno 1944, Roma Liberata: i destini incrociati di Attilio Ferraris IV e Bruno Buozzi Il 4 giugno 1944 terminava, dopo quasi nove mesi,...

Calcio

Roberto Baggio: Genealogia del Divin Codino Sta avendo enorme successo il film da poco uscito su Netflix “Il Divin Codino”, dedicato alla vita di...

Interviste

A Tu per Tu con Alessandro Cavallo, ballerino finalista di Amici 20. Fin da piccolo Alessandro si appassiona alla danza, ed inizia così a...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro