Connect with us

Cerca articoli

Azzardo

Goteborg-AIK rinviata per scommesse: la differenza tra un paese serio e…l’Italia

La partita tra Goteborg e AIK Stoccolma, programmata per la giornata di ieri alle ore 19, è stata rinviata a data da definirsi per forte rischio combine. Non solo, a dare la notizia e la motivazione il sito dell’Allsvenskan (la massima serie svedese) che attraverso il suo portavoce Håkan Sjöstrand, segretario generale della Federcalcio svedese ha dichiarato: “Questo è un attacco molto grave al calcio svedese. Non lo accetteremo mai. Non si tratta di una singola partita, ma di un attacco grave e un tentativo di colpire mortalmente il calcio in Svezia. È quindi è importante agire subito con determinazione, perché mai accetteremo una cosa simile. La base di tutto è che le partite sono sicure, e che i risultati sono figli dei meriti sportivi. Sulla base delle informazioni che abbiamo, non possiamo garantire che la partita di stasera tra Göteborg e AIK lo sia, e che il suo risultato dipenda da motivi sportivi.”

IL RETROSCENA:

Un giocatore dell’AIK, si parla del portiere, ruolo fondamentale per alterare una partita, avrebbe denunciato il fatto di essere stato avvicinato da un altro ex giocatore dell’AIK, reo di essere il tramite tra un’organizzazione criminale e i giocatori. 100.000 cash e tante minacce per accettare di “non impegnarsi troppo durante la sfida”. Il minacciato ha subito avvertito le autorità denunciando l’accaduto.

La notizia sarebbe arrivata alla Federcalcio svedese che ha subito contattato le parti coinvolte (polizia, AIK, Göteborg e Lega Calcio Svedese). La proposta di rimandare la partita, in programma giovedì sera, è stata accolta senza esitazione da tutte le parti interessate, mentre la polizia ha avviato un’indagine preliminare.

LE QUOTE:

Guardando le quote si capisce subito che l’affare di questa partita non era circoscritto alla sola Svezia ma piuttosto al mondo intero. Calo da 2.38 a 2 per la vittoria del Goteborg (19% di calo) con conseguente aumento del segno X (da 3.3 a 3.5) e del 2 (da 2.9 a 3.6).

1

LA DIFFERENZA CON L’ITALIA:

In un paese serio come la Svezia, ieri è stata rimandata una partita importante in barba a tifosi e diritti tv per dare un esempio. Non importa che si sia fatto un piccolo danno economico a qualcuno, perché il bene superiore comune è quello di sensibilizzare e reprimere certe meccaniche illegali sul nascere. In Italia, invece, assistiamo ogni settimana a partite con quote ridicole che poi si avverano, l’ultima Cesena-Verona di giovedì, e nessuno interviene o prova a dire nulla . Questo perché finchè non si tocca il portafogli di qualcuno sono tutti bravi a demonizzare, ma nel momento che un bookmaker, una pay-tv o lo stato stesso che fa tanto business con le scommesse ci rimette un euro tutti i dubbi, tutti gli scandali, tutte le quote anomale passano in sordina nel silenzio che fa evidentemente felici tutti.

 

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Ultime Notizie Calcio

Euro 2021, per il ct Mancini l’Italia è tra le favorite alla vittoria finale La nuova stagione del grande calcio in Europa e già...

Calcio

Francesco Totti: le tappe indimenticabili della storia del Capitano Compie oggi 44 anni Francesco Totti, capitano e leggenda della Roma che, dopo aver lasciato...

Calcio

Napoli – Genoa: inizio e fine del gemellaggio più longevo della Serie A Oggi pomeriggio si giocherà al San Paolo Napoli – Genoa, valevole...

Calcio

Anna Magnani e Francisco Lojacono: una storia di calcio e di un tango a Via Veneto Il 26 settembre 1973 se ne andava all’età...

Calcio

Pelé e Garrincha: lasciarsi e dirsi gol Nessuno dei due poteva saperlo. Forse per questo, anche per questo, entrambi fecero gol. Maledetto mondiale d’Inghilterra,...

Alimentazione

Alimenti ricchi di vitamina D La vitamina D è l’unico nutriente che il corpo produce quando è esposto alla luce solare. Tuttavia, fino al...

Calcio

Il Nottingham Forest di Brian Clough in un football che non esiste più Il 20 Settembre 2004 moriva all’età di 69 anni Brian Clough,...

Calcio

Henrik Larsson: Nemo propheta in patria Compie oggi 49 anni Henrik Larsson, iconico giocatore svedese la cui storia ci insegna che alcune volte, per...

Calcio

Ronaldo: Manifesto di un Futurismo “fenomenale”  Compie oggi 44 anni, Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo. Il Fenomeno che per il suo modo...

Calcio

Happel, Vilanova e Maestrelli: Storie di Vita, Storie di Sport Avrebbe compiuto oggi 52 anni Tito Vilanova, compianto allenatore del Barcellona, portato via da...

Calcio

Campioni del mondo! Gli azzurri di Mancini riportano a casa…il titolo non ufficiale “Campioni del mondo! Grazie alla rete di Nicolò Barella gli azzurri...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Il 16 settembre 2016 moriva l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro