Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Gli scarsi sono loro! Il calcio femminile a stelle e strisce lotta per la parità di genere (e di stipendio)

[themoneytizer id=”27127-1″]

Gli scarsi sono loro! Il calcio femminile a stelle e strisce lotta per la parità di genere (e di stipendio)

.
La Nazionale femminile di calcio statunitense ha fatto causa alla Federazione per discriminazione di genere a pochi mesi dall’inizio della Coppa del Mondo femminile, dove arrivano da campioni in carica, in Francia.
.
Tutti e 28 i membri del team sono stati nominati davanti alla Corte Federale di Los Angeles a parlare a proposito di ingaggi e ogni altro aspetto delle condizioni lavorative.
.
Le giocatrici, rappresentate da un gruppo che include Megan Rapinoe, Carli Lloyd e Alex Morgan, hanno affermato di essere pagate molto meno rispetto alla nazionale maschile nonostante le loro performance siano assolutamente migliori e superiori.
.
“Noi crediamo che combattere per l’equità di genere nello sport sia una grande responsabilità. Come giocatrici meritiamo di essere pagate nello stesso modo per il nostro lavoro, al di là del genere”. Ha dichiarato il capitano Alex Morgan.
.
La Federazione calcistica statunitense ha rifiutato di rilasciare dichiarazioni in merito. 
.

La Nazionale di calcio femminile americana ha vinto 3 Coppe del mondo e 4 medaglie d’oro alle Olimpiadi, mentre quella maschile ha raggiunto al massimo i quarti di finale della Coppa del Mondo nel 2002.
.
Intanto nel lungo percorso che porterà alla parità di genere anche nel mondo del calcio, la Fifa ha dichiarato che raddoppierà il premio in occasione della prossima Coppa del Mondo: sì passerà infatti dai 20 milioni dell’ultima edizione ai 40 della prossima. Nell’ultima edizione gli Stati Uniti si sono portati a casa 4 milioni da dividere tra giocatrici e staff.
.
Niente a che vedere con il premio finale dell’ ultima Coppa del Mondo maschile nel 2018 che era di ben 400 milioni. La Francia campione si è messa in tasca 38 milioni di euro da dividere tra tutta la spedizione.
.
In America il calcio, un movimento ora in crescita, è sempre stato considerato uno sport da donne. Tant’è che la finale della Coppa del Mondo del 2015 vinta proprio dal Team U.S.A. è stata la partita di calcio più vista nella storia della TV americana con 23 milioni di spettatori.
.
[themoneytizer id=”27127-28″]
.
Emanuele Sabatino
A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Bebe Vio, la Regina della Resilienza Compie oggi 24 anni Beatrice Vio, per tutti Bebe, un esempio per tutti, nello Sport e fuori. Il...

Calcio

Bruno Pesaola, il Petisso Un argentino amatissimo in riva al Golfo ed entrato nella storia di ‘Citta nuova’. Non solo Diego Armando Maradona. Nato...

Calcio

O Gigante da colina e il suo profeta magro: Roberto Dinamite “Gigante da colina”: un nome da fiaba, che sembra posarsi sulle spalle dei...

Interviste

A tu per tu con Antonio Cairoli Abbiamo avuto l’onore e il piacere di intervistare Antonio Cairoli, uno dei più grandi piloti di motocross...

Altri Sport

Le Olimpiadi della Guerra Fredda: Mike Eruzione e il Miracolo sul Ghiaccio Il 22 Febbraio 1980 durante le Olimpiadi Invernali di Lake Placid la...

Calcio

Willem van Hanegem, il Sopravvissuto Compie oggi 77 anni Willem van Hanegem, iconico giocatore dell’Olanda del Calcio totale che per tutta la sua vita...

Calcio

Helmut Haller: il giocoliere teutonico Il biondone di Augusta. Helmut Haller: un teutonico consacrato in Italia. Lo stivale è diventato presto casa sua. Lui,...

Calcio

Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” Il 19 febbraio 1961 nasceva Justin Fashanu, il primo calciatore professionista a fare coming out e dichiarare la sua...

Calcio

Socrates: storia di un Dottore che non faceva altro che essere se stesso Il 19 febbraio 1954 nasceva uno dei personaggi più iconici della...

Calcio

Roberto Baggio: Genealogia del Divin Codino Quest’anno le candeline da spegnere sono cinquataquattro. Se provi ad affiancare le immagini di quando accarezzava palloni deliziando...

Calcio

Sadio Mané, i pantaloncini più belli che (non) avevo – Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno; insegnagli a...

Altri Sport

“A voi”: Grazie Valentina, Donna, Storia, Metafora. Non passerai mai Compie oggi 47 anni Valentina Vezzali, immensa campionessa italiana di scherma, una delle più...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro