Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Gli scarsi sono loro! Il calcio femminile a stelle e strisce lotta per la parità di genere (e di stipendio)

[themoneytizer id=”27127-1″]

Gli scarsi sono loro! Il calcio femminile a stelle e strisce lotta per la parità di genere (e di stipendio)

.
La Nazionale femminile di calcio statunitense ha fatto causa alla Federazione per discriminazione di genere a pochi mesi dall’inizio della Coppa del Mondo femminile, dove arrivano da campioni in carica, in Francia.
.
Tutti e 28 i membri del team sono stati nominati davanti alla Corte Federale di Los Angeles a parlare a proposito di ingaggi e ogni altro aspetto delle condizioni lavorative.
.
Le giocatrici, rappresentate da un gruppo che include Megan Rapinoe, Carli Lloyd e Alex Morgan, hanno affermato di essere pagate molto meno rispetto alla nazionale maschile nonostante le loro performance siano assolutamente migliori e superiori.
.
“Noi crediamo che combattere per l’equità di genere nello sport sia una grande responsabilità. Come giocatrici meritiamo di essere pagate nello stesso modo per il nostro lavoro, al di là del genere”. Ha dichiarato il capitano Alex Morgan.
.
La Federazione calcistica statunitense ha rifiutato di rilasciare dichiarazioni in merito. 
.

La Nazionale di calcio femminile americana ha vinto 3 Coppe del mondo e 4 medaglie d’oro alle Olimpiadi, mentre quella maschile ha raggiunto al massimo i quarti di finale della Coppa del Mondo nel 2002.
.
Intanto nel lungo percorso che porterà alla parità di genere anche nel mondo del calcio, la Fifa ha dichiarato che raddoppierà il premio in occasione della prossima Coppa del Mondo: sì passerà infatti dai 20 milioni dell’ultima edizione ai 40 della prossima. Nell’ultima edizione gli Stati Uniti si sono portati a casa 4 milioni da dividere tra giocatrici e staff.
.
Niente a che vedere con il premio finale dell’ ultima Coppa del Mondo maschile nel 2018 che era di ben 400 milioni. La Francia campione si è messa in tasca 38 milioni di euro da dividere tra tutta la spedizione.
.
In America il calcio, un movimento ora in crescita, è sempre stato considerato uno sport da donne. Tant’è che la finale della Coppa del Mondo del 2015 vinta proprio dal Team U.S.A. è stata la partita di calcio più vista nella storia della TV americana con 23 milioni di spettatori.
.
[themoneytizer id=”27127-28″]
.
Emanuele Sabatino

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Perché corro alla Maratona di New York Il 13 settembre 1970 si correva la prima edizione della Maratona di New York, quest’anno rimandata a...

Calcio

Roberto Donadoni, gli Usa e una simulazione ‘da Oscar’ Compie oggi 57 anni Roberto Donadoni, splendido centrocampista d’attacco del Milan imbattibile, oggi allenatore. Per...

Basket

Don Haskins, il Martin Luther King bianco del Basket americano Il 7 Settembre 2008 moriva a El Paso, in Texas, Don Haskins, leggenda del...

Calcio

Paul Breitner: oltre il Muro dell’apparenza Compie oggi 69 anni Paul Breitner, iconico calciatore tedesco che non ha mai nascosto le sue idee politiche...

Altri Sport

Le due vite “estreme” dell’Ironman Todd Crandell Cominciò tutto con due sorsi di birra, a tredici anni. Iniziò così la road to perdition di...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Il 28 agosto 1981 moriva a Vienna Bela Guttmann, leggendario allenatore ungherese, che dopo aver...

Calcio

Coppa del Bicentenario: quando i SuperEroi del Team America sfidarono il Mondo Nell’estate del 1976, in territorio statunitense, il mondo del calcio diede vita...

Basket

Krešimir Ćosić, la leggenda del Fenomeno che disse di No alla Nba Spiegarlo ai giovani di oggi forse è quasi impossibile, però c’è stato...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Avrebbe compiuto oggi 79 anni Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue doti...

Basket

Kobe e Gianna: come te lo immagini il paradiso? Avrebbe compiuto oggi 42 anni Kobe Bryant, la leggenda dei Los Angeles Lakers recentemente scomparso...

Storie di Sport

Jimmy Arias: la stella cadente che inventò il dritto moderno Compie oggi 56 anni Jimmy Arias, il tennista statunitense considerato il padre del dritto...

Calcio

La faccia di Cyrille Regis, pioniere della lotta al razzismo C’è un tram, della Midlands Metro Service, che ha il nome di un calciatore....

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro