Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Gabriele Paparelli: “A mio padre non piacerebbe uno Stadio così”

Resitutite il derby e lo stadio Olimpico alla gente. A mio padre non piacerebbe uno stadio così”. Pensieri e parole di Gabriele Paparelli. E se a dirlo è proprio lui, il figlio di Vincenzo, ucciso da un razzo lanciato durante Roma-Lazio il 28 ottobre 1979, forse è giunto, davvero, il momento di riflettere su cosa stia accadendo intorno alla stracittadina di Roma.

Gabriele, per te più di qualsiasi altra persona, il derby è una partita a parte…

Sono andato allo stadio, e ci torno ancora, ma Lazio-Roma o Roma-Lazio è uno scoglio difficile da superare a livello emotivo. É doloroso ricordare quanto accaduto a mio padre, ma resto dell’idea che si debba andare allo stadio e tifare la propria squadra. Personalmente sarò presente per Lazio-Fiorentina, l’ho promesso a mia figlia Giulia, che  vuole “esordire” da tifosa in una partita di campionato”

 Il tuo ricordo più bello legato al derby ?

Rispondo senza esitazioni. Il gol di Gascoigne sotto la curva in un Lazio – Roma del 1992. Eravamo sotto di un gol e sembrava persa. La rete e la sua esultanza mi emozionarono molto”

 A proposito di emozioni. Questo derby, almeno sugli spalti, ne regalerà poche

A Roma si vive una situazione che definirei antipatica. Mi spiace molto che la Curva Sud non entri allo stadio. Da appassionato di calcio (tutta la famiglia Paparelli è tifosa, Angelo, fratello di Vincenzo e zio di Gabriele, è romanista, ndr) mi rattrista che il derby sia privato delle scenografie e del tifo che lo rendono una partita unica al mondo. Così come mi infastidisce che le curve siano separate dalle barriere. A mio padre non sarebbe piaciuto uno stadio così ”.

 Credi che siano solo le barriere ad allontanare la gente dallo stadio?

No. Andrebbe riconsiderato tutto. Lo stadio è invivibile. Vedere la partita è un sacrificio più che un divertimento. Raggiungere il proprio seggiolino è un’impresa. L’Odissea inizia dal parcheggio, introvabile e lontano. E poi inizia il lungo percorso fra prefiltraggi e perquisizioni. E come se non bastasse, arrivano anche le multe.  Mio cugino, un ragazzo tranquillissimo, è stato sanzionato per aver retto uno striscione. Incredibile”.

Come si può rigenerare l’entusiasmo?

“In realtà credo che ci sia ancora passione. Il problema è che la stanno spegnendo. Bisognerebbe prendere esempio dall’estero. Stadi belli, comodi, confortevoli, sicuri. A proposito di sicurezza. Siamo nel 2016 e ancora impediscono le trasferte. Parlo da laziale: non è stato possibile raggiungere né Napoli, né Palermo. Come è possibile essere così indietro?”.

Ultimissima: chi vince il derby?

Ride. “La Roma, che domande!”. Sorridere parlando di calcio è ancora possibile. Grazie, Gabriele

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Luigi Barbesino, il mistero della morte del campione d’Italia caduto in guerra Tra le storie dimenticate della Serie A, c’è sicuramente quella di Luigi...

Altri Sport

A tu per tu con Fiona May, la Regina del Salto in lungo Momenti frenetici quelli che si stanno vivendo all’inizio di questa primavera...

Calcio

El Clásico de Avellaneda: Rivalità, manichini e la maledizione dei sette gatti neri Lo scorso fine settimana si è giocata una delle partite più...

Interviste

Amici 20, a tu per tu con Rosa di Grazia A tu per tu con Rosa di Grazia, ballerina protagonista di Amici 20. Rosa...

Calcio

Il 10 Aprile 2018 allo Stadio Olimpico la Roma compie una delle più grandi imprese della sua storia battendo il Barcellona per 3 a...

Interviste

A tu per tu Roberto Cammarelle, il signore del ring Partita con l’accensione del simbolico braciere a Fukushima l’edizione numero trentadue dei Giochi Olimpici...

Altri Sport

A tu per tu con Giovanni “Johnny” Pellielo, la Leggenda del Tiro a Volo Fasi decisive per il mondo dello sport in generale che...

Calcio

La storia di Alec Stock, esonerato due volte dall’irriconoscenza Il 30 Marzo 1917 nasceva Alec Stock, la cui storia rappresenta perfettamente la vita dell’allenatore...

Calcio

Gaizka Mendieta, dai 90 miliardi ai dischi in finale di Champions League Ha compiuto ieri 47 anni Gaizka Mendieta, il centrocampista basco che dopo...

Altri Sport

Fosse Ardeatine: Anticoli e Gelsomini, storie di sportivi uccisi dai nazisti Il 24 marzo 1944 si consumò uno degli eventi più tragici del periodo...

Calcio

Giuseppe “Nanu” Galderisi racconta Messico 1986 Per i 58 anni compiuti oggi da Nanu Galderisi, vi riproponiamo l’intervista in cui ci raccontò la sua...

Storie di Sport

Roma-Napoli: una storia di calcio, cinema, musica e passione Domani sera si giocherà all’Olimpico Roma-Napoli, una partita che un tempo era definita il “Derby...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro