Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Fabrizio Frizzi e lo Sport: dal Bologna alla Nazionale Cantanti

Fabrizio Frizzi e lo Sport: dal Bologna alla Nazionale Cantanti

Hai un amico in me. Un grande amico in me. Se la strada non è dritta, e ci sono duemila pericoli, ti basti solo ricordare che c’è un grande in me”. Sì, Fabrizio Frizzi era l’amico di tutti. La normalità tradotta in una sola persona.

Il presentatore, uomo di spettacolo, ma anche il grande appassionato di sport e di calcio. Un giorno al Dall’Ara disse: “Sono del Bologna perché era la squadra di mio padre. Grazie a lui ero presente nel famoso 7 giugno del ’64 quando a Roma vinse il settimo scudetto”. Una dichiarazione d’amore verso il papà e, poi, verso i colori rosso-blu.

Un interesse confermato negli anni anche attraverso la proficua collaborazione con la Nazionale Cantanti. Da Morandi a Ramazzotti passando per Barbarossa, Ruggeri, Mogol e Paolo Belli. Ognuno di loro ha condiviso tante serate dedicate alla solidarietà. Indelebili le edizioni della ‘Partita del Cuore’ con Frizzi al timone. “La Nazionale Italiana Cantanti ha perso un amico sincero, un compagno di viaggio capace di raccontare con il sorriso e professionalità le nostre iniziative. Fabrizio era parte integrante della nostra squadra e, ora, è difficilissimo dirgli addio. E’ stato un un gentiluomo di una straordinaria e riservata generosità, da sempre bandiera della Rai, ogni volta si è emozionato con noi raccogliendo l’aria di speranza e l’orgoglio per poter aiutare chi ne aveva bisogno. Ognuno dei cantanti che ha giocato la ‘Partita del Cuore’, che hai raccontato su Rai1, porterà con sé, nella vita, il tuo sorriso” – questa la nota firmata dal Direttore Generale Pecchini. Amante sincero delle note, con il fratello Fabio musicista.

Un viaggio lungo e stupendo, il suo, nel pianeta televisivo. Fin da ragazzo nelle emittenti private locali capitoline. Poco dopo l’approdo in Rai con format per giovani come ‘Tandem’ o ‘Europa Europa’. Per oltre 10 anni presenta il concorso Miss Italia. In compagnia di Milly Carlucci e, successivamente, di Afef e Valeria Mazza ottiene consensi con ‘Scommettiamo Che…?‘ Creatura prediletta di Michele Guardì, che lo chiamerà per la conduzione di ‘Piazza Grande’ e de ‘I fatti vostri’.

Ballerino e attore di fiction. Ricordiamo in tal senso ‘Non lasciamoci più’ con Debora Caprioglio. Nel mezzo molta solidarietà, pubblica e privata, grazie anche alle settimane ‘Telethon’ sempre sui canali Rai.

Fabrizio, l’amico di tutti. La sua voce prestata al film ‘Toy Story’, nella colonna sonora composta da Riccardo Cocciante, è la ciliegina sulla torta per la rappresentazione di una figura pulita che ci ha salutato troppo presto.

Da non perdere

Calcio

Calcio e totalitarismo: Quali squadre tifavano i dittatori? Il 25 luglio 1943 terminava il Regime Fascista, ponendo fine alla dittatura di Benito Mussolini, un...

Calcio

149 a 0: quando una sconfitta ti regala un posto nella storia del calcio Il Madagascar, al giorno d’oggi, è conosciuto per essere la...

Calcio

Ubaldo Matildo Fillol, una vita tra i guanti Compie oggi 71 anni Ubaldo Matildo Fillol, leggendario portiere argentino campione del Mondo con l’Albiceleste nel...

Calcio

René Houseman, “El Loco Impresentable” Ieri 19 luglio nasceva nel 1953 Renè Houseman, Campione del Mondo 1978 con la sua Argentina, scomparso  per un...

Calcio

Mandela Day: il calcio di Mandela nel carcere dove trascorse 18 anni ll 18 Luglio 1918 nasceva Nelson Mandela, il presidente sudafricano che è...

Calcio

Giacinto Facchetti: Tre, come Treviglio Tra i tanti primati del calcio italiano, ce n’è uno, sempre passibile di aggiornamenti, incrociando le dita, che gli...

Calcio

Le meteore della Serie A: Adrian Pit, 41 minuti per entrare nella storia della Roma Compie oggi 38 anni Adrian Pit, l’esterno romeno che...

Calcio

La chiamarono la Guerra del Calcio Il 14 Luglio 1969 iniziava quella che viene definita la “Guerra del Calcio” tra Honduras e El Salvador....

Calcio

Ronaldo: Fenomeno, a tutti i costi Sono le 14,30 del 12 luglio 1998. Parigi. Non un città qualsiasi, né una giornata qualsiasi. In quel...

Calcio

La C2 del Licata e le origini di “Zemanlandia” Dilectissima. Così nel XIII° secolo Federico II di Svevia appellò Licata, cittadina in provincia di...

Calcio

DeFoe e Bradley sulla pelle e nel cuore, per sempre Essere personaggi pubblici per qualcuno comporta un vestito di vanità cucito da sarti spocchiosi....

Calcio

Rachid Mekhloufi e la squadra del Fronte di Liberazione Nazionale Algerino Siamo alla fine degli anni Cinquanta e Rachid Mekhloufi è un centrocampista che...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro