Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Fabrizio Frizzi e lo Sport: dal Bologna alla Nazionale Cantanti

Fabrizio Frizzi e lo Sport: dal Bologna alla Nazionale Cantanti

Hai un amico in me. Un grande amico in me. Se la strada non è dritta, e ci sono duemila pericoli, ti basti solo ricordare che c’è un grande in me”. Sì, Fabrizio Frizzi era l’amico di tutti. La normalità tradotta in una sola persona.

Il presentatore, uomo di spettacolo, ma anche il grande appassionato di sport e di calcio. Un giorno al Dall’Ara disse: “Sono del Bologna perché era la squadra di mio padre. Grazie a lui ero presente nel famoso 7 giugno del ’64 quando a Roma vinse il settimo scudetto”. Una dichiarazione d’amore verso il papà e, poi, verso i colori rosso-blu.

Un interesse confermato negli anni anche attraverso la proficua collaborazione con la Nazionale Cantanti. Da Morandi a Ramazzotti passando per Barbarossa, Ruggeri, Mogol e Paolo Belli. Ognuno di loro ha condiviso tante serate dedicate alla solidarietà. Indelebili le edizioni della ‘Partita del Cuore’ con Frizzi al timone. “La Nazionale Italiana Cantanti ha perso un amico sincero, un compagno di viaggio capace di raccontare con il sorriso e professionalità le nostre iniziative. Fabrizio era parte integrante della nostra squadra e, ora, è difficilissimo dirgli addio. E’ stato un un gentiluomo di una straordinaria e riservata generosità, da sempre bandiera della Rai, ogni volta si è emozionato con noi raccogliendo l’aria di speranza e l’orgoglio per poter aiutare chi ne aveva bisogno. Ognuno dei cantanti che ha giocato la ‘Partita del Cuore’, che hai raccontato su Rai1, porterà con sé, nella vita, il tuo sorriso” – questa la nota firmata dal Direttore Generale Pecchini. Amante sincero delle note, con il fratello Fabio musicista.

Un viaggio lungo e stupendo, il suo, nel pianeta televisivo. Fin da ragazzo nelle emittenti private locali capitoline. Poco dopo l’approdo in Rai con format per giovani come ‘Tandem’ o ‘Europa Europa’. Per oltre 10 anni presenta il concorso Miss Italia. In compagnia di Milly Carlucci e, successivamente, di Afef e Valeria Mazza ottiene consensi con ‘Scommettiamo Che…?‘ Creatura prediletta di Michele Guardì, che lo chiamerà per la conduzione di ‘Piazza Grande’ e de ‘I fatti vostri’.

Ballerino e attore di fiction. Ricordiamo in tal senso ‘Non lasciamoci più’ con Debora Caprioglio. Nel mezzo molta solidarietà, pubblica e privata, grazie anche alle settimane ‘Telethon’ sempre sui canali Rai.

Fabrizio, l’amico di tutti. La sua voce prestata al film ‘Toy Story’, nella colonna sonora composta da Riccardo Cocciante, è la ciliegina sulla torta per la rappresentazione di una figura pulita che ci ha salutato troppo presto.

Da non perdere

Calcio

Chi vince la Champions? E l’Europa League? E, soprattutto, quando potremo tornare allo Stadio? Se fino a qualche giorno fa le domande di milioni...

Calcio

Quello a cui stiamo assistendo negli ultimi giorni rappresenta uno dei punti più bassi che il calcio ci ha offerto nelle ultime decadi. Una...

Calcio

Andrea Silenzi, il bomber ‘Pennellone’ partito dalla polvere della Prima Categoria La torre di Ostia: Andrea Silenzi. A cavallo tra gli anni ottanta e...

Calcio

41 anni di Zimbabwe: il calcio al tempo dell’Apartheid Il 18 aprile 1980 lo Zimbabwe, nuovo nome della colonia dell’ex Rhodesia Meridionale, otteneva l’indipendenza...

Calcio

Quando Divock Origi divenne uno Spot sulla sicurezza Compie oggi 26 Anni Divock Origi, l’attaccante belga del Liverpool che si rese protagonista di goal...

Calcio

Carlo Petrini: il coraggio di denunciare Il 16 aprile 2012 moriva Carlo Petrini, il calciatore che degli anni 70-80 ha vissuto sulla sua pelle...

Calcio

Piermario è caro al cielo Citato ogni volta da mio padre, quando avveniva una morte prematura per lui ingiusta. Ormai appartiene a Piermario. Piermario...

Calcio

Se lo Sport si inchina alla Fede: Calcio e Ramadan, un’integrazione difficile Nelle prossime settimane, per alcuni allenatori di diverse compagini, composte principalmente da...

Calcio

Helenio Herrera: Morte e Misteri dell’Inter del Mago Il 10 aprile 1910 nasceva Helenio Herrera, il Mago dell’Inter capace di vincere tutto. Della sua...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Altri Sport

L’Aquila 12 anni dopo: storie di sportivi portate via da un terremoto Il 6 aprile 2009, alle ore 03:32 di notte, un terremoto di...

Calcio

Il “Best friulano”: Ezio Vendrame, la mezzala che sarebbe diventata un poeta  Ieri si è ricordata la scomparsa avvenuta il 4 aprile dello scorso...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro