Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Epopea Diritti Tv: ma dove (e come) si vedrà la Serie A il prossimo anno?

Guerra, pace, alleanze e triumvirati: la questione dei diritti Tv è arrivata a una svolta? Fra lettere, diffide, cene, bonifici è arrivato il grande giorno. Mediapro, dopo aver versato il bonifico sui conti della Lega, renderà noti i suoi i pacchetti che dovranno rispettare le norme dell’Antitrust.

Verso un campionato spezzatino?

La svolta è vicina. O forse no. Dipende da cosa propongono gli spagnoli/cinesi. L’idea che trapela è una vendita per fasce orarie divise in otto slot. Ciò significa che l’80% del campionato sarà plasmato su orari e giorni differenti. Mediapro vuole privilegiare le “esclusive” e vendere “singolarmente” le partite in modo da gestire anche la pubblicità. Ah, anche stabilendo il costo degli abbonamenti e i nuovi interlocutori, specialmente nel ramo delle OTT. Cosa sono? Acronimo di Over The Top, in altre parole trasmissioni via internet.  Si può fare? Tecnicamente sì purché si resti nei paletti dell’Antitrust che impone a Mediapro il ruolo d’intermediario. Ergo gli spagnoli possono proporre la loro offerta nei pacchetti già “imbustati” dall’Antitrust. Una società OTT potrebbe acquistare il pacchetto D (324 partite su un totale di 380) per trasmetterlo online a pagamento e avere tutte le Big a portata di Clic.

Cosa ne pensano a Sky?

Sky sarebbe pronta a mettere sul piatto 650 milioni di euro l’anno, a patto però di avere l’esclusiva sul prodotto calcio e non su un solo pacchetto. Difficile. L’emittente di Rogoredo avrebbe potuto chiudere prima la partita, senza mandare a vuoto le aste precedenti. Adesso deve trattare con Mediapro, mentre sullo sfondo prende sempre più corpo la possibilità di una vendita differenziata a tutte le piattaforme per aumentare i ricavi e allargare a più operatori possibili la visione a pagamento della Serie A. In soldoni, perché di questo si tratta: a Mediapro interessa vendere e guadagnare di più. A prescindere dall’acquirente. Legittimo. Così come è logico che Sky sia irrequieta.

Binario Cologno Monzese – Milano

Mediapro intanto strizzerebbe l’occhio a Mediaset Premium, per creare un asse commerciale distributivo sul binario Cologno Monzese-Barcellona. L’obiettivo consisterebbe nella creazione di un prodotto che sia contenuto in Premium e che sia prodotto con i contenuti di Mediapro. In quest’ottica Mediapro potrebbe proporre partite preconfezionate con telecronache e interviste da vendere alla piattaforma digitale che acquisterebbe un prodotto “finito”. Così si potrebbe aggirare il problema antitrust del broadcasting. Mediapro resterebbe intermediario e Premium produttore con la nascita di un canale ad hoc. Ciò che del resto è sempre stato il desiderio dei piani alti dell’azienda catalana.

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

“Rudi Voeller. Il tedesco volante”: biografia d’amore del mito giallorosso Dopo il grande successo di “Un secondo dopo l’altro” e “Nonostante tutto”, Gabriele Ziantoni...

Calcio

Francesco Totti: le tappe indimenticabili della storia del Capitano Compie oggi 44 anni Francesco Totti, capitano e leggenda della Roma che, dopo aver lasciato...

Calcio

Napoli – Genoa: inizio e fine del gemellaggio più longevo della Serie A Oggi pomeriggio si giocherà al San Paolo Napoli – Genoa, valevole...

Calcio

Anna Magnani e Francisco Lojacono: una storia di calcio e di un tango a Via Veneto Il 26 settembre 1973 se ne andava all’età...

Calcio

Mario Jardel e quei saluti calorosi sotto la curva sbagliata Con il calciomercato nel vivo, riviviamo la storia di un bomber dal grande palmarès,...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Il 16 settembre 2016 moriva l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Calcio

Il nuovo infortunio occorso al giovane talento della Roma impone una riflessione sugli eccessi di un mondo, quello del calcio professionistico, che sembra incapace...

TV

Sta per ripartire una nuova stagione calcistica, per certi versi la più strana e desueta dagli ultimi anni: la situazione legata al Covid è...

Calcio

Compie oggi 58 anni Renato Portaluppi, il brasiliano arrivato a Roma per spaccare il mondo, ma rivelatosi in pochi mesi uno dei “bidoni” più...

Calcio

Chi era Gaetano Scirea Il 3 settembre 1989 moriva  Gaetano Scirea, un campione vero, uno sportivo d’altri tempi, tragicamente scomparso in un incidente stradale...

Calcio

“We will Ruud you”: il calcio ai tempi di Gullit Se Marco Van Basten è la fiaba da raccontare ai figli la sera mentre...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Il 28 agosto 1981 moriva a Vienna Bela Guttmann, leggendario allenatore ungherese, che dopo aver...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro