Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Inchieste & Focus

Elezioni FIGC: il Programma di Sibilia, il più papabile dei candidati al trono del calcio italiano

Cosimo Sibilia, il “papabile”. La storia è piena di papi che si sono ritrovati cardinali al temine delle elezione ma la sensazione è che il politico avellinese, presidente della LND, abbia le carte in regola per sedersi sulla poltrona più importante del calcio italiano. In primis, perché parte dal 34% garantito dalla LND che secondo lo statuto conta più di A e B messe insieme. E poi perché può contare su alleanze preziose. Come quella della B e di Damiano Tommasi che ha trovato molti punti in comune. Qualora non si eleggesse il presidente, il presidente AIC è pronto a fare un passo indietro. E se mette la sua percentuale (20%) a disposizione di Sibilia, (che pare gli abbia offerto la guida del club Italia) i conti sono presto fatti.



Programmi coincidenti

Il programma di Sibilia è estremamente lineare molto simile a quello di Damiano Tommasi: 33 pagine e 10 punti. E alcuni punti coincidenti, specialmente per quanto riguarda le seconde squadre e la gestione del club Italia. A differenza del presidente AIC, però vuole creare un campionato intermedio e semiprofessionistico fra la Serie C e la LND. Una sorta di C2 vecchie maniere che sia propedeutico al salto di categoria, sia da un punto di vista tecnico che di sostenibilità economica. Inoltre la valorizzazione del Club Italia, sotto la guida diretta del Presidente Federale che in veste di “C.T. politico” convochi atleti che hanno fatto la storia azzurra o sono a fine carriera o hanno già lavorato in settori analoghi (e qui potrebbero entrare in gioco Buffon, Totti, Tommasi, Maldini, Cannavaro e forse Baggio).

Seconde squadre e calcio “minore”

Infine le seconde squadre da incanalare nei campionati minori, con possibilità di promozione o retrocessione in B o in C a meno che la lega dove disputino il campionato sia coincidente con la società “maggiore”. Per capirsi: il “Verona B” qualora l’Hellas retrocedesse, non potrebbe disputare il campionato cadetto. L’idea è che l’interscambio con campionati più probanti rispetto al Primavera, possano garantire una maturazione più veloce e completa. E poi, risorse per il calcio a 5 e il Calcio Femminile, strutture portanti della LND nonché movimenti da rendere più floridi. A Tommasi, che aveva anche parlato con Gravina, il programma piace. E la sensazione, forte, è che il dado sia tratto.

IL PROGRAMMA COMPLETO DI SIBILIA

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Calcio

Inter – Liverpool, quando l’epica rimonta si giocò anche sugli spalti Il 12 Maggio 1965 a San Siro in occasione della semifinale di ritorno...

Calcio

Storia, Disciplina e Onore: CSKA, viaggio nello Sport dell’Armata Rossa Il 29 Aprile 1929 nasceva la Polisportiva CSKA, massima espressione dello Sport dell’Unione Sovietica...

Altri Sport

A tu per tu con Marco Di Paola, presidente della Federazione Italiana Sport Equestri In questo difficile e complesso momento che stiamo vivendo il...

Altri Sport

27 aprile 1993: Quando un Aereo consegna lo Sport alla storia Il 27 Aprile 1993 l’aereo su cui viaggiava la Nazionale di calcio dello...

Calcio

C’era una volta il Calais: i dilettanti che distrussero le grandi del calcio Le Coppe Nazionali, soprattutto all’estero, regalano spesso favole da raccontare: quest’anno...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Storie di Sport

Andrea Whitmore-Buchanan: se il destino è più infame anche del razzismo Il 6 aprile 1956 nasceva Andrea Whitmore Buchanan, la talentuosa tennista afroamericana che...

Altri Sport

Gelindo Bordin e l’impresa impossibile di Seul 1988 Compie oggi 62 anni  il maratoneta Gelindo Bordin, l’atleta che vinse un incredibile oro alle Olimpiadi...

Altri Sport

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 31 marzo 1980 moriva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino...

Calcio

Johan Cruijff, la dittatura argentina e il rifiuto ai Mondiali del ’78 Il 24 marzo 2016 Johan Cruijff, il Profeta del Goal, massimo interprete...

Calcio

Lev Yashin: storia dell’invincibile Ragno Nero Il 20 marzo 1990 moriva Lev Yashin, fenomenale portiere russo, unico estremo difensore a conquistare il Pallone d’oro....

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro