Connect with us

Cerca articoli

Motori

Didier Pironi: una storia di coincidenze

Didier Pironi: una storia di coincidenze

“Tragica morte di Didier Pironi, l’ex campione di Formula 1, durante una gara di motonautica al largo dell’isola di Wight. Il suo motoscafo si è ribaltato e con l’ex pilota della Ferrari sono scomparsi anche un collega motonauta e un giornalista francese”, annunciava Bruno Vespa il 23 agosto 1987.

Per gli appassionati dell’automobilismo il nome del driver transalpino non si accosta solo a Gilles Villeneuve. Era forse destino che la sua carriera in monoposto di Pironi dovesse concludersi sul circuito di Hockenheim, dove due anni prima il connazionale Patrick Depailler aveva perso la vita durante una sessione di prove private: il primo compagno in F1 di Pironi.

Scrivi Zolder e pensi alla tragedia del canadese: un altro filo rosso che lega Gilles al francese, considerato che proprio sulla pista belga Pironi aveva scritto l’incipit da podio; il 13 maggio 1979, giorno (anche) dell’ultima gara in Serie A di Gianni Rivera. E in Belgio il ‘Golden Boy’ aveva debuttato nella Nazionale maggiore, esattamente diciassette anni prima. Ma questa è un’altra storia…

Era destino anche che Didier proprio a Zolder dovesse conquistare il primo successo in Formula 1, il 4 maggio 1980. Nonostante il grave incidente nel Gran Premio di Germania 1982, il driver concluse il campionato al secondo posto: chissà come sarebbe finita. “La 126 C2 con Gilles e Pironi non aveva rivali. Avevamo capito come sfruttare le minigonne, utilizzando il legno marino. Ma uno dei nostri fu talmente c……e da andarlo a spifferare in giro”, ha raccontato nel 2017 Mauro Forghieri in uno speciale di Autosprint dedicato a Villeneuve.

Dopo quella stagione il Cavallino tornò a sfiorare il titolo tre anni dopo, con Michele Alboreto: che a Zolder conquistò il primo successo al volante della Rossa…

Didier Pironi, non solo quello di Imola.

Avatar
A cura di

Da non perdere

Calcio

Anna Magnani e Francisco Lojacono: una storia di calcio e di un tango a Via Veneto Il 7 marzo 1908 nasceva nel quartiere capitolino...

Altri Sport

A tu per tu con Marco Galiazzo, l’occhio di falco azzurro Momenti decisivi per le sorti delle Olimpiadi di Tokyo che, a detta del...

Calcio

Velibor Vasovic, il guardiano del vento Il 4 marzo 2022 moriva Velibor Vasovic, il calciatore serbo capitano dell’Ajax di Cruijff. Diverso dagli altri giocatori...

Calcio

Malafeev era un portiere Compie oggi 42 anni Vjačeslav Malafeev, ex calciatore dello Zenit San Pietroburgo. La sua storia è una lezione di vita...

Altri Sport

Scandalo Festina: il doping piomba sul Tour de France 1998 L’oscurità dei pedali. Il ciclismo, disciplina favolosa ma al tempo stesso maledetta in talune...

Calcio

A tu per tu con Giacomo Tedesco Abbiamo avuto il piacere di intervistare Giacomo Tedesco, ex calciatore e attuale allenatore di tecnica individuale. Giacomo,...

Calcio

Tostão, O Rei Branco Negli anni ’80, un abitante della zona ovest di Belo Horizonte con problemi alla vista, si sarebbe potuto facilmente imbattere...

Calcio

Josè Leandro Andrade: la vita estrema della Maravilla Negra La Garra Charrúa ancora doveva fare il giro del mondo, il Maracanazo neanche era arrivato....

Pugilato

Chuck Wepner: Storia del vero Rocky Balboa Per gli 82 anni compiuti oggi, vi raccontiamo la storia di Chuck Wepner, il vero Rocky Balboa....

Calcio

Bruno Pesaola, il Petisso Un argentino amatissimo in riva al Golfo ed entrato nella storia di ‘Citta nuova’. Non solo Diego Armando Maradona. Nato...

Calcio

O Gigante da colina e il suo profeta magro: Roberto Dinamite “Gigante da colina”: un nome da fiaba, che sembra posarsi sulle spalle dei...

Motori

Senna contro Prost: la leggendaria rivalità all’ombra del Sol Levante Per i 66 anni compiuti oggi da Alain Prost, vi raccontiamo una delle rivalità...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro