Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Cristiano Ronaldo, il passato non si dimentica

[themoneytizer id=”27127-1″]

Cristiano Ronaldo, il passato non si dimentica

L’infanzia, si sa, può essere un periodo della vita abbastanza difficile per molti. Al riguardo possiamo citare anche numerose persone che hanno avuto il loro riscatto, raggiungendo la fama ed il successo in determinati ambiti.

Tra questi non poteva mancare, manco a dirlo, quello sportivo. E tra i calciatori che hanno passato una infanzia difficile ci sono anche personaggi come Cristiano Ronaldo che dovette affrontare un mondo come quello del pallone senza alcun supporto da parte dei genitori, una famiglia povera di Funchal, capoluogo dell’arcipelago atlantico di Madeira.

L’attuale centravanti bianconero, che nella sua carriera calcistica ha vinto praticamente tutto, comincia la sua carriera sportiva, ad appena dodici anni di età, nelle giovanili dello Sporting Lisbona. In quel periodo lusitano, quando ancora doveva fare il suo esordio ufficiale in prima squadra, l’attaccante portoghese non aveva molti soldi e doveva arrangiarsi in vari modi.

Per nutrirsi si recava spesso ad un McDonald’s della città di Lisbona dove delle ragazze che ci lavoravano gli regalavano alcuni degli hamburger avanzati.

Lo stesso fuoriclasse, pochi giorni fa, ha rilasciato una intervista al Good Morning Britain, in cui ricorda quel periodo: “Avevo 12 anni ed ero senza soldi. Vivevo inoltre con altri giocatori della mia età di altre zone del Portogallo. Fu difficile senza la famiglia al mio fianco. Ricordo che c’era un McDonald’s dove andavamo a chiedere gli hamburger avanzati e una signora di nome Edna e altre ragazze ce ne davano sempre alcuni”.

Lo stesso Ronaldo ha chiuso il ricordo con una vera e propria promessa. Ecco le parole dell’attaccante juventino al riguardo: “Spero che questo possa aiutarmi a trovarle. Voglio invitarle a cena a Torino o a Lisbona e restituire loro ciò che fecero per me. Non l’ho mai dimenticato”.

Durante lo show, il numero 7 portoghese si è soffermato anche sulla figura del padre, prematuramente scomparso nel 2005 per i noti problemi legati all’alcolismo. “La tristezza più grande è sapere che non ha mai visto chi sono diventato. Mi ha visto la mia famiglia, mia mamma, i miei fratelli e mio figlio più grande. Non lui.”

Insomma, il passato non si dimentica. Mai.

  [themoneytizer id=”27127-1″]

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Quando Le Roi Michel Platini era praticamente dell’Inter Siamo sul finire degli Anni Settanta. Sandro Mazzola ha smesso soltanto da pochi anni con il...

Calcio

Quando Diego Armando Maradona stava per andare alla Juventus Con l’apertura della sessione estiva di Calciomercato, cominciano a uscire come sempre nomi di ogni...

Calcio

Chi era Gaetano Scirea Il 3 settembre 1989 moriva  Gaetano Scirea, un campione vero, uno sportivo d’altri tempi, tragicamente scomparso in un incidente stradale...

Calcio

#Prequel, prima del Professionismo: Intervista a Nick “Dinamite” Amoruso In occasione dei suoi 46 anni compiuti oggi, vi riproponiamo l’intervista a Nick Amoruso nella...

Ultime Notizie Calcio

Dove eravamo rimasti? Dopo oltre tre mesi di astinenza causa pandemia da covid-19, il prossimo 20 giugno, salvo clamorose complicazioni, ripartirà finalmente il campionato...

Ultime Notizie Calcio

Tutto il programma e il calendario delle Final Eight di Champions League Pochi giorni alla fine dei campionati nazionali, con la Champions League che...

Calcio

Famosa per le ceramiche e la cucina, Sassuolo negli ultimi mesi si sta facendo un nome anche come terra di portieri. Il 1°dicembre 2019,...

Calcio

La Grecia di Euro 2004 simbolo di resistenza e orgoglio Il 4 luglio 2004 allo Estadio da Luz di Lisbona la Grecia si impone...

Calcio

Seconda vittoria consecutiva per la Juventus che balza momentaneamente a +7 sulla Lazio, diretta inseguitrice dei bianconeri. Come a Bologna anche allo Stadium, contro...

Calcio

La Juventus torna alla vittoria e al gol superando il Bologna nella loro prima gara di campionato post-lockdown. I bianconeri si mettono alle spalle...

Calcio

Quando Zinedine Zidane poteva andare al Milan Compie oggi 48 anni Zinedine Zidane, il fenomeno franco algerino, attuale allenatore del Real Madrid, con il...

Calcio

E’ soprattutto la vittoria di Gennaro Gattuso, il trionfo di un uomo ancora frastornato dal dolore per la morte della sorella. Il Napoli vince...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro