Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Cosa pensano del Var gli arbitri UEFA

[themoneytizer id=”27127-1″]

Cosa pensano del Var gli arbitri UEFA

“Il Var deve intervenire solo nei chiari casi di fuorigioco”. Parole e musica di Roberto Rosetti, designatore arbitrale delle competizioni UEFA.

Rosetti vuole che gli arbitri vadano a cambiare la decisione presa sul campo solo nei casi chiari ed evidenti, mantenendo il giudizio preso in diretta in quelli troppo difficili da valutare per questioni di cm o di troppo tempo davanti al monitor.

In settimana ci sono stati tre casi eclatanti. Il primo in Premier League dove è stato annullato un goal grazie al VAR per un offside di 2 cm, il secondo e il terzo proprio in Champions League, durante la sfida tra Real Madrid e Brugge, per un goal stavolta prima annullato e poi convalidato a Sergio Ramos, e sul presunto rigore non assegnato all’Inter nella sfida di mercoledì contro il Barcellona, in cui l’arbitro non ha voluto controllare con la “moviola in campo”. In Inghilterra intanto i tifosi hanno cominciato a detestare il VAR, con cori offensivi e con l’accusa di togliere gran parte delle emozioni dal gioco del calcio.

Secondo il “Mail” la precisione dello strumento non è impeccabile. Infatti, secondo il quotidiano britannico, i giocatori si possono spostare fino a 19 cm in avanti o indietro per ogni frame del video. In virtù di questo dato è difficilissimo anche stabilire con certezza il momento esatto in cui, al momento dell’assist, viene calciato il pallone . Le parole di Rosetti cozzano però con l’oggettività del fuorigioco che non richiede la visione dell’arbitro di campo davanti al monitor proprio perchè “è una questione matematica”.

I guardalinee hanno ricevuto istruzioni di non alzare la bandierina fin quando l’azione non si è conclusa con un goal o con un errore. Per questo vedremo se le parole di Rosetti sortiranno il loro effetto creando di fatto la situazione: “If It’s to close to call, it’s goal”. 

[themoneytizer id=”27127-28″]

Emanuele Sabatino
A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Calcio

Storia, Disciplina e Onore: CSKA, viaggio nello Sport dell’Armata Rossa Il 29 Aprile 1929 nasceva la Polisportiva CSKA, massima espressione dello Sport dell’Unione Sovietica...

Calcio

Chi vince la Champions? E l’Europa League? E, soprattutto, quando potremo tornare allo Stadio? Se fino a qualche giorno fa le domande di milioni...

Calcio

Quello a cui stiamo assistendo negli ultimi giorni rappresenta uno dei punti più bassi che il calcio ci ha offerto nelle ultime decadi. Una...

Calcio

Il 10 Aprile 2018 allo Stadio Olimpico la Roma compie una delle più grandi imprese della sua storia battendo il Barcellona per 3 a...

Calcio

La rivincita di Igor Akinfeev Compie oggi 35 anni Igor Akinfeev, il portiere russo che agli ultimi Mondiali si è preso una rivincita attesa...

Calcio

Edin Dzeko, il Diamante di Sarajevo Compie oggi 35 anni Edin Dzeko, centravanti bosniaco della Roma che dopo aver vissuto in prima persona i...

Calcio

Jock Stein, il destino del minatore che salì sul tetto d’Europa La storia di John “Jock” Stein inizia nel lontano 1922 a Burnbank, nel...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Via del Campo: Nemmeno Roy Keane ha fermato gli Haaland Haaland, Haaland, Haaland. Negli ultimi giorni, il web si è riempito del...

Calcio

Sadio Mané, i pantaloncini più belli che (non) avevo – Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno; insegnagli a...

Calcio

La Tigre Arkan e un sogno chiamato Champions League Il 15 Gennaio del 2000 moriva Željko Ražnatović, meglio conosciuto come la Tigre Arkan, il...

Calcio

Quando Pavel Nedved poteva “tradire” la Juve per andare all’Inter Il 22 dicembre 2003 veniva assegnato il Pallone d’oro a Pavel Nedved, fenomeno ceco e...

Calcio

Lazio: qualificarsi agli ottavi di Champions League non è sufficiente per essere una grande squadra Anche le vittorie possono insegnare. Come le sconfitte. È...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro