Connect with us

Cerca articoli

Azzardo

Coronavirus e scommesse: la pandemia mette in crisi anche il dorato mondo dei bookmakers

Coronavirus e scommesse: la pandemia mette in crisi anche il dorato mondo dei bookmakers

La pandemia CoronaVirus si sta espandendo a macchia d’olio facendo correre ai ripari anche i paesi inizialmente più reticenti. Tanti i settori colpiti dall’impossibilità di muoversi liberamente ma, con lo stop di molti campionati nazionali e delle Coppe Europee volute dai Governi, tra i più falcidiati sicuramente quello delle scommesse.

Gli eventi sui quali è possibile continuare a puntare sono ormai davvero pochissimi e questo ha creato uno effetto domino simile ad uno tsunami negativo nel settore gambling che ha investito così le agenzie, gli operatori e i concessionari, con una grave perdita anche per le entrate dell’erario.

Il volume di affari sul territorio italiano, secondo Agipronews, ha già subito un calo dell’80% e le previsioni sono ancor più negative. Si è passati da un volume di affari di circa 500mila euro al giorno, a soli 100 mila, con un mancato incasso quindi di circa 400mila euro, corrispondente a 10 milioni nell’arco dei 25 giorni di blocco totale attualmente previsti.

La crisi del settore, investe ancor più pesantemente, il Regno Unito, patria dei bookmakers. Paddy Power, William Hill e le maggiori agenzie hanno già perso 2.2 miliardi di sterline e anche in America la situazione è analoga dove oltre al crollo in borsa delle società di gambling sono già stati chiusi i casinò di Las Vegas e Atlantic City.

Oltre al problema legato strettamente ai ricavi mancati dai flussi delle scommesse, sorge anche la complicata gestione dei pagamenti di quelle vincenti che venivano alimentati dai flussi stessi, ora in totale flessione con il rischio di un grande problema di liquidità. Per questo alcuni operatori hanno addirittura deciso di chiudere momentaneamente.

Inoltre, i maggiori bookmakers stanno affrontando anche la crisi azionaria collegata ovviamente alla quasi totale sospensione della maggior parte degli eventi sportivi. Infatti, le perdite sul mercato per questi player sono tutte a doppia cifra, con William Hill che ha perso il 30% a causa dell’incertezza che genera effetti a catena su tutto il settore che rischia davvero grandi tagli a livello occupazionale.

Emanuele Sabatino
A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Da non perdere

Calcio

Ruud Krol a Napoli, anche libero va bene In una foto al porto di Napoli, in mezzo a due pescatori e con una grossa...

Calcio

Piermario è caro al cielo Citato ogni volta da mio padre, quando avveniva una morte prematura per lui ingiusta. Ormai appartiene a Piermario. Piermario...

Calcio

Quando il “Falco” Marcelo Otero rifilò quattro goal alla Fiorentina Per celebrare i 50 anni compiuti oggi da Marcelo Otero vi proponiamo il racconto...

Calcio

Se lo Sport si inchina alla Fede: Calcio e Ramadan, un’integrazione difficile Nelle prossime settimane, per alcuni allenatori di diverse compagini, composte principalmente da...

Calcio

Lo scorso 6 aprile è stato il trentesimo anniversario dal primo ritorno di Roberto Baggio a Firenze da avversario. Il ‘Divin Codino’ alla Juventus...

Calcio

Helenio Herrera: Morte e Misteri dell’Inter del Mago Il 10 aprile 1910 nasceva Helenio Herrera, il Mago dell’Inter capace di vincere tutto. Della sua...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Altri Sport

L’Aquila 12 anni dopo: storie di sportivi portate via da un terremoto Il 6 aprile 2009, alle ore 03:32 di notte, un terremoto di...

Calcio

Il “Best friulano”: Ezio Vendrame, la mezzala che sarebbe diventata un poeta  Ieri si è ricordata la scomparsa avvenuta il 4 aprile dello scorso...

Calcio

Fabrizio Frizzi e lo Sport: dal Bologna alla Nazionale Cantanti “Hai un amico in me. Un grande amico in me. Se la strada non...

Calcio

Giuseppe Chiappella: Firenze andata e ritorno Lombardo come Prandelli, tornò anche lui sulla panchina della Fiorentina. Giuseppe Chiappella scrisse pagine importanti della storia gigliata,...

Calcio

Sarnano, 1 Aprile 1944: Partigiani contro Nazisti 1 a 1 Il Primo Aprile 1944, in centro Italia, si sarebbe giocata una partita di calcio...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro