Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Conte fa spesa in Serie A: nel carrello Donnarumma, Koulibaly e Nainggolan

Insaziabile Antonio Conte. L’ex tecnico della Juve sta dominando la Premier “al timone” del Chelsea, sta scavando un solco sempre più incolmabile con le inseguitrici e già pensa alla prossima stagione, quando i blues faranno ritorno in Champions League. Per l’approdo nel massimo torneo continentale sir Antonio ha già dato le prime indicazioni a Roman Abramovič e il magnate russo dovrà darsi da fare per accontentare il suo allenatore: i primi obiettivi sono tre nomi della Serie A e si chiamano Gianluigi Donnarumma, Radja Nainggolan e Kalidou Koulibaly. Il portiere del Milan compirà 18 anni il 25 febbraio 2017. Cinque milioni di euro, comprensivi di bonus, sono l’ingaggio che la nuova proprietà cinese di via Turati dovrà garantire a Donnarumma per cinque anni, dal 1 luglio 2017 al 30 giugno 2022 per provare a trattenerlo: in pratica, per la società sarebbe un’operazione da 50 milioni lordi, come chiesto dall’agente Mino Raiola. Su Donnarumma c’è il fortissimo pressing della Juventus che lo vuole come erede di Buffon. Il duo Marotta-Paratici sa che Raiola vuole il rinnovo ma che questo non equivale al desiderio di blindare il portiere per sempre al club rossonero. La strategia dell’agente è quella portata avanti per Pogba: restare al massimo un altro anno per poi andare via a cifre stratosferiche. E come il francese si è accasato al Manchester United, così Donnarumma potrebbe lasciare il Milan, a giugno o nel 2018. Conte è disposto a una mega offerta per portare il giovane portiere milanista al Chelsea. Thibaut Courtois, l’attuale estremo difensore della capolista inglese, potrebbe finire al Real Madrid per 80 milioni e la gran parte di quei soldi i blues potrebbero girarli nelle casse del Milan con una offerta irrinunciabile.

In difesa Conte vuole Koulibaly del Napoli, lo ha inseguito la scorsa estate offrendo quasi 50 milioni ma stavolta sa che potrebbe essere la volta buona per affondare il colpo. De Laurentiis a luglio aveva chiesto 60 milioni per far partire il suo difensore centrale ed è da quella valutazione che si ripartirà: non un euro in meno. Il senegalese, che si è consacrato tra i migliori interpreti dei tornei internazionali nel suo ruolo, è destinato a prendere il posto di John Terry alla guida della difesa del Chelsea. “K2” è un pallino di Conte, che farà di tutto per piazzare il colpo, consapevole che la fisicità straripante del giocatore partenopeo si sposerebbe a meraviglia con il calcio britannico.

E c’è poi Radja Nainggolan, l’uomo al quale Conte intende affidare le chiavi del centrocampo di Stamford Bridge e che di fatto viene considerato il clone perfetto di quel che è stato Arturo Vidal negli anni alla Juventus. Sul piatto per il belga è pronto un mega contratto da oltre 5 milioni a stagione, con 50 milioni da versare nelle casse delle Roma. Vale lo stesso discorso di Koulibaly: il romanista è ormai da tempo nel mirino dei possibili (o probabili) campioni d’Inghilterra, siamo al corteggiamento asfissiante mirato a sfinire la controparte. Le vecchie offerte da 36 e 40 milioni verranno alzate ulteriormente e non a caso la stampa britannica continua ad accostarlo con insistenza al Chelsea. Secondo il Times, addirittura, Conte vorrebbe provarci già a gennaio ad andare deciso su di lui per sostituire Oscar, venduto per 60 milioni in Cina. L’ex allenatore della Juve aveva inseguito Nainggolan la scorsa estate, ma alla fine non se ne è fatto niente. Stavolta il finale della storia pare destinato ad essere diverso. A quanto pare, i dirigenti del Chelsea sono fiduciosi di riuscire a strappare il Ninja alla Roma. Che il destino in blues si vada a compiere a gennaio o tra sei mesi, poco cambia e pare soltanto una questione di tempo. E l’appeal di una squadra che sta dominando la Premier League è un elemento non trascurabile per il gladiatore giallorosso, che vuole un ruolo da protagonista nel massimo scenario continentale.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Pato firma per l’Orlando City. Sundas di American Group Sport Management esprime la propria soddisfazione: “Un grande colpo per l’MLS e per Orlando” Alexandre...

Calcio

Quando Cristiano Ronaldo fu ad un passo dalla Serie A Compie oggi 36 anni Cristiano Ronaldo, attuale attaccante della Juventus che, molti anni prima...

Calcio

Quando Messi stava per andare al Como Oggi, insieme a Cristiano Ronaldo, è unanimemente riconosciuto come il calciatore più forte in attività. Qualcuno porta...

Calcio

Quando James Rodriguez stava per andare al Bari Nell’estate del 2014 il colombiano James Rodriguez, dopo un grande Mondiale in Brasile disputato con la...

Calcio

Quando Pavel Nedved poteva “tradire” la Juve per andare all’Inter Il 22 dicembre 2003 veniva assegnato il Pallone d’oro a Pavel Nedved, fenomeno ceco e...

Calcio

Lazio: qualificarsi agli ottavi di Champions League non è sufficiente per essere una grande squadra Anche le vittorie possono insegnare. Come le sconfitte. È...

Calcio

Sentenza Bosman 25 anni dopo: storia dell’uomo che cambiò per sempre il calcio Il 15 Dicembre 1995 la Corte di Giustizia dell’Unione Europea emette...

Calcio

L’Inter vuole approfittare di questo periodo particolare per battere la Juventus Dopo aver regnato incontrastata sul calcio nostrano per ben cinque anni, dal 2005...

Calcio

Falcao, l’addio, la politica e il Papa Compie oggi 67 anni Paulo Roberto Falcao, l’ottavo Re di Roma, rimasto nella memoria dei tifosi giallorossi...

Calcio

Champions League 2020/2021: dove guardarla in tv Ritorna uno degli appuntamenti più amati e seguiti da tutti gli appassionati di calcio; la Champions League...

Calcio

Sandro Tonali e i sogni che si avverano “Santa Lucia io vorrei un completo del Milan pantaloncini, maglietta e calzettoni”. È un freddo giorno...

Calcio

Quando Didier Drogba poteva diventare il Bomber del Chievo In clima di Calciomercato, ecco una storia incredibile che ha visto anni fa il bomber...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro