Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Congo in rivolta contro Kabila? A rimetterci è il calcio..

Ancora guai per il calcio africano. Dopo le denunce di diversi calciatori militanti in Gabon riguardo alle pessime condizioni di lavoro con cui sono costretti a confrontarsi (ricordiamo, peraltro, nel paese che a breve ospiterà la Coppa d’Africa), stavolta è il turno della Repubblica Democratica del Congo.

Una situazione diversa dovuta ad una diversa problematica, dove, tuttavia, l’esito resta il medesimo: stop forzato al campionato nazionale di calcio.

Il governo centrale, infatti, ha obbligato la lega calcistica congolese a sospendere la competizione fino a nuovo ordine.

La decisione arriva a causa del timore di possibili violenze nel paese concomitanti con la fine del mandato del presidente Joseph Kabila. Una situazione che non permetterebbe di garantire un livello di sicurezza accettabile nella strade e negli stadi del paese allo stesso tempo. Ma è davvero questo il motivo? Si chiedono in tanti.

Il segretario generale del ministero dello sport congolese, Barthelemy Okito, in merito alla vicenda, ha affermato: “Non possiamo permettere che i nostri cittadini non siano al sicuro all’interno di uno stadio, pertanto è meglio posticipare alcune gare di campionato piuttosto che assistere a possibili disagi“.

La storia, tuttavia, è molto più intricata di quanto sembri. Secondo le regole vigenti nel paese, il presidente Kabila dovrà cessare di occupare il proprio ruolo in data 19 dicembre 2016; i problemi, tuttavia, riguardano proprio questo aspetto.

Kabila, infatti, insieme ad un partito di opposizione, ha proposto di spostare le elezioni di circa un anno e mezzo poiché desidera rimanere al vertice almeno fino al mese di aprile del 2018. Democrazia questa sconosciuta.

In molti si sono riversati per le strade del Congo in segno di protesta verso quello che sembra un vero e proprio tentativo di rovesciare i principi di un paese democratico, fondato su una Costituzione ben precisa. A settembre, poi, ci sono stati oltre 50 morti durante gli scontri tra manifestanti e polizia. Il timore è che, con l’avvicinarsi del termine reale del mandato di Kabila, la situazione possa degenerare.

La violenza “potrebbe iniziare negli stadi e poi diffondersi per le strade delle città congolesi. Sarebbe un nuovo 1959”. Nel 1959, infatti, proprio dagli spalti degli stadi del Congo, nacquero le forti proteste nei confronti delle regole imposte dal Belgio sulla propria colonia congolese; un processo che avrebbe poi portato alla costituzione dei movimenti indipendentisti ed, infine, alla dichiarazione d’indipendenza del 1960.

Che sia questo il vero motivo da addurre allo stop al calcio? A pensar male si fa peccato ma…

 

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Pelé e Garrincha: lasciarsi e dirsi gol Nessuno dei due poteva saperlo. Forse per questo, anche per questo, entrambi fecero gol. Maledetto mondiale d’Inghilterra,...

Alimentazione

Alimenti ricchi di vitamina D La vitamina D è l’unico nutriente che il corpo produce quando è esposto alla luce solare. Tuttavia, fino al...

Calcio

Il Nottingham Forest di Brian Clough in un football che non esiste più Il 20 Settembre 2004 moriva all’età di 69 anni Brian Clough,...

Calcio

Ronaldo: Manifesto di un Futurismo “fenomenale”  Compie oggi 44 anni, Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo. Il Fenomeno che per il suo modo...

Calcio

Happel, Vilanova e Maestrelli: Storie di Vita, Storie di Sport Avrebbe compiuto oggi 52 anni Tito Vilanova, compianto allenatore del Barcellona, portato via da...

Calcio

Campioni del mondo! Gli azzurri di Mancini riportano a casa…il titolo non ufficiale “Campioni del mondo! Grazie alla rete di Nicolò Barella gli azzurri...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Il 16 settembre 2016 moriva l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Calcio

Un Ufo alla partita di calcio: quando lo Stadio Franchi sembrò Roswell Di solito, quando si sente il termine extraterrestre nel mondo del pallone...

Calcio

Il nuovo infortunio occorso al giovane talento della Roma impone una riflessione sugli eccessi di un mondo, quello del calcio professionistico, che sembra incapace...

Calcio

Jock Stein, il destino del minatore che salì sul tetto d’Europa Il 10 Settembre 1985 ci lasciava Jock Stein, leggendario allenatore del Celtic Campione...

TV

Sta per ripartire una nuova stagione calcistica, per certi versi la più strana e desueta dagli ultimi anni: la situazione legata al Covid è...

Inchieste & Focus

L’Altra Faccia di Pyongyang: la Corea del Nord e lo Sport “organico” di Kim Jong Un Oggi, 9 Settembre, si celebrano in Corea del...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro