Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Concorrenza fin troppo leale. Le TV estere fanno i danni al calcio italiano

[themoneytizer id=”27127-1″]

Concorrenza fin troppo leale. Le TV estere fanno i danni al calcio italiano

E’ stato definito un vero e proprio cartello, tant’è che l’Antitrust ha multato tre colossi delle televisioni per 67 mln di euro. Concordavano prima il prezzo per prendere i diritti delle gare del calcio italiano da trasmettere all’estero al minor prezzo possibile.

L’Antitrust ha multato di 67 mln di euro tre operatori, MP Silva, IMG, e B4 che prima dell’asta libera stringevano accordi tra loro per ottenere i diritti TV al minor prezzo possibile. Una sicura trasgressione della legge sul monopolio, vista la condanna, ma una pratica diffusa e consuetudinaria in ogni tipo di mercato.

In italia funziona diversamente?

L’italia, nella parte del calcio italiano, fa la vittima ma sembra un po’ “il bue che dice cornuto all’asino”. Nel Belpaese in questa stagione Sky e DAZN hanno fatto praticamente lo stesso e infatti anche loro sono stati multati dall’Antitrust per “pubblicità poco chiara e incompleta nei confronti degli abbonati”. 7 mln di multa per Sky e alcune centinaia di migliaia di euro per DAZN

Anche in altri ambiti come la telefonia, il mercato non è certo libero fino in fondo e pur non trattandosi di monopolio si tratta di oligopolio dove tutte le aziende che vendono lo stesso bene si accordano, tramite patti precedenti, quale prezzo richiedere per i propri servigi. Ecco allora che tutte le maggiori compagnie offrono, euro più euro meno, giga più giga meno, la stessa roba.

I tre operatori sono stati beccati e giustamente sanzionati, ma non ne facciamo un caso enorme passando per le vittime della situazione perchè qui si fa uguale se non peggio.

[themoneytizer id=”27127-28″]

 

Emanuele Sabatino
A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Coppa del Bicentenario: quando i SuperEroi del Team America sfidarono il Mondo Nell’estate del 1976, in territorio statunitense, il mondo del calcio diede vita...

Calcio

La sfida green di Mathieu Flamini che vuole cambiare il Mondo Compie oggi 37 anni Mathieu Flamini, l’ex centrocampista di Arsenal e Milan che,...

Calcio

Anna Magnani e Francisco Lojacono: una storia di calcio e di un tango a Via Veneto Il 7 marzo 1908 nasceva nel quartiere capitolino...

Calcio

Pasolini e il calcio. L’intellettuale che voleva essere un’ala sinistra Il 5 marzo 1922 nasceva a Bologna, quartiere Santo Stefano, Pier Paolo Pasolini, uno...

Calcio

Le meteore della Serie A: El Uablo bianconero Juan Eduardo Esnaider Compie oggi 48 anni Juan Eduardo Esnaider, uno dei tanti “fenomeni parastatali” (come...

Calcio

La Dittatura di Videla e quella protesta attaccata ad un palo Molti al mondo sono i modi di protestare. Alcuni tranciano come il cordone...

Calcio

A tu per tu con Giacomo Tedesco Abbiamo avuto il piacere di intervistare Giacomo Tedesco, ex calciatore e attuale allenatore di tecnica individuale. Giacomo,...

Calcio

L’India ai Mondiali del 1950: una storia da raccontare mai accaduta Il 16 luglio 1950 si chiudeva con la mitica finale tra Uruguay e...

Calcio

Dino Zoff racconta i Mondiali del 1974 Compie oggi 79 anni Dino Zoff, leggendario portiere italiano tra i più forti della storia del calcio....

Calcio

Roma – Milan: la distanza non è solo nei chilometri Roma – Milan. Roma e Milano. Una splendida dicotomia. Difficile che chi ami una,...

Calcio

Josè Leandro Andrade: la vita estrema della Maravilla Negra La Garra Charrúa ancora doveva fare il giro del mondo, il Maracanazo neanche era arrivato....

Calcio

O Gigante da colina e il suo profeta magro: Roberto Dinamite “Gigante da colina”: un nome da fiaba, che sembra posarsi sulle spalle dei...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro